[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Latina] VISITA A ROMA DI DUE RAPPRESENTANTI DEL MOVIMENTO SENZA TERRA



Title: VISITA A ROMA DI DUE RAPPRESENTANTI DEL MOVIMENTO SENZA TERRA
In occasione della visita a Roma di due rappresentanti del Movimento dei Senza Terra (MST) brasiliano, il Comitato Amig@s MST-Italia realizzerà il giorno MERCOLEDI 27 NOVEMBRE ALLE ORE 17.30 presso la sala Colonne di SCUP, un incontro pubblico tra le due rappresentanti e varie associazioni del territorio. All'incontro verranno presentate le proposte del Movimento Sem Terra nella particolare fase socio-economica che sta attraversando il Brasile e ci saranno dei contributi di diversi attori sociali attivi nel nostro territorio.
Le associazioni che hanno finora accettato l'invito e che contribuiranno alla realizzazione dell'incontro sono: Cesc-project, Cooperativa Coraggio, Terra Onlus, Forum Nazionale dell'Agricoltura Sociale.

Il motivo principale della visita delle due rappresentanti del Movimento è il seguente:
Il MST, a febbraio (10-14) farà il suo 6° congresso a Brasilia, che celebrerà anche i 30 anni di vita del Movimento. In preparazione di quest'evento è in corso un viaggio per molti paesi europei di alcuni rappresentanti del Movimento. 2 persone sono state  in Francia, Spagna, Portogallo, Belgio, Olanda, ecc, altre due stanno viaggiando ora per   Inghilterra, Norvegia, Svezia, Germania e arriveranno in Italia il giorno 26 novembre. Gli obiettivi sono incontri politici finalizzati a invitare delegazioni internazionali al congresso e trovare, se possibile, appoggi economici per la realizzazione del congresso stesso.

Verranno in Italia: Ana Justo, che è stata responsabile per molti anni (fino al 2012) del grande progetto della Scuola Nazionale Florestan Fernandes, frequentata da migliaia di militanti di tutta l'America Latina e Isis Campos, del settore Progetti internazionali del MST.

Vi anticipo che il 7 dicembre al teatro valle occupato ci sarà un incontro con uno dei fondatori e massimi dirigenti del MST, Joao Pedro Stedile