[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Latina] Ho fatto un riassunto del programma di Tsipras, per chi non abbia ancora letto quello integrale - che è sotto



Title: Ho fatto un riassunto del programma di Tsipras, per chi non abbia ancora letto quello integrale - che è sotto
ALLE ELEZIONI EUROPEE SI PRESENTERA’ UNA NUOVA LISTA, NON CONTRO L’EUROPA MA PER UN’EUROPA DEI CITTADINI. LA GUIDA ALEXIS TSIPRAS, DIRIGENTE DI SYRIZA, UN IMPORTANTE PARTITO GRECO CHE è CONTRO L’AUSTERITA’

COSA DICE TSIPRAS?



•    Sono un candidato di tutti cittadini che vogliono un’Europa senza austerità, recessione e clientele.
•    La mia candidatura aspira a raggiungere tutti senza distinzioni di ideologie politiche e indipendentemente dai voti espressi nelle elezioni nazionali.
•    La mia candidatura si rivolge soprattutto ai giovani: per la prima volta nell’Europa del dopoguerra una nuova generazione ha aspettative peggiori rispetto ai propri genitori. Dobbiamo agire - non per loro ma con loro - e dobbiamo agire ora!
•    L’Eurozona  è sull’orlo di un collasso. Questo non è dovuto all’Euro in sè, ma alle politiche di austerità . È la disuguaglianza che stimola l’euro-scetticismo; dovremo abbandonare l’austerità e recuperare la democrazia.
•    Questa non  è la nostra Europa. Vogliamo un’Europa al servizio dei bisogni umani invece di un’Europa piena di paura della disoccupazione, della disabilità, della vecchiaia e della povertà, che distribuisce guadagni ai ricchi e paura ai poveri, che serve le necessità dei banchieri.
•    Il cambiamento è possibile e avverrà. Coloro che dicono che l’Europa in cui viviamo non può cambiare non vogliono che l’Europa cambi perché hanno interesse a non voler cambiare.
 
UN PIANO IN 10 PUNTI CONTRO LA CRISI, PER LA CRESCITA CON GIUSTIZIA SOCIALE E IMPIEGO PER TUTTI.
1.      Immediata fine dell’austerità. L’austerità è la crisi non è la soluzione della crisi
2.      Un New Deal europeo. L’Europa potrebbe e dovrebbe prendere in prestito denaro a basso interesse per finanziare un programma di ricostruzione economica focalizzato sull’impiego, sulla tecnologia e sulle infrastrutture.
3.      Espansione dei prestiti alla piccola e media impresa.
4.      Sconfiggere la disoccupazione. L’Europa non deve perdere tempo, deve mobilitarsi e ridirigere i Fondi Strutturali per creare significative possibilità d’impiego per i cittadini.
5.      Sospensione del nuovo sistema fiscale europeo. È richiesto, anno per anno, il pareggio di bilancio indipendentemente dalle condizioni economiche dello stato membro. Questo impedisce l’uso di politiche fiscali come strumento di stabilità e crescita nei momenti di crisi, cioè quando è più necessario.
6.      Una vera e propria banca europea che possa prestare denaro come ultima risorsa per gli stati-membri e non solo per le banche
7.      Aggiustamento macroeconomico: i paesi che hanno surplus economico dovrebbero lavorare con i paesi in deficit per bilanciare l’andamento macroeconomico all’interno dell’Europa.
8.      Una Conferenza sul Debito Europeo.  Ispirandosi all’Accordo di Londra del 1953 che permise alla Germania di riprendersi e svilupparsi
9.      Un Atto Glass-Steagall Europeo. Bisogna separare le attività concrete dagli investimenti bancari finanziari per prevenire la loro trasformazione in una sola entità incontrollabile.
10.  Una legislazione Europea che renda possibile la tassazione delle attività finanziarie e imprenditoriali offshore .
 

IL PROGRAMMA COMPLETO
   http://listatsipras.eu/blog/item/245-direzione-programmatica-di-alexis-tsipras.html?fb_action_ids=684080044984983&fb_action_types=og.likes&fb_source=aggregation&fb_aggregation_id=288381481237582

Allegato Rimosso