[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[comunicati_lilliput] Disarmo: Ambasciatore Bolton svuota documento ONU



Comunicato Stampa ControlArms - Rete Lilliput: www.disarmo.org

Disarmo: l'Ambasciatore USA Bolton svuota di contenuti il documento dell'ONU
Preoccupazione in tutto il mondo da parte delle Reti di associazioni
impegnate sui temi del disarmo

L'Ambasciatore USA presso le Nazioni Unite, John Bolton, ha comunicato le
sue richieste alla vigilia del Vertice dei Capi di Stato dei paesi membri
delle Nazioni Unite: se accolte si tratta di modifiche che svuoterebbero di
contenuto il documento finale. Bolton, agendo a nome dell'Amministrazione
statunitense, chiede l'eliminazione dal documento di:
- tutti i riferimenti all'obbligo degli Stati al disarmo nucleare;
- tutti i riferimenti al CTBT (trattato per la messa al bando delle
sperimentazioni nucleari)
- tutti i riferimenti all'FMCT (trattato sui materiali fissili)
- tutti i riferimenti all'estensione delle Zone libere da armi nucleari.

Nelle sue richieste Bolton esige inoltre che vengano tagliati gli unici due
brani del documento che si riferiscono alla regolamentazione delle armi
leggere:
- adottare e applicare uno strumento internazionale che disciplini
l'identificazione e la tracciabilità, la mediazione illegale, il commercio
e il trasferimento delle armi leggere;
- realizzare il Programma di Azione dell'ONU del 2001. Questo accordo
rappresenta un primo passo della Comunità internazionale verso un effettivo
controllo sul commercio delle armi leggere.

Un passo molto pericoloso, che va a cancellare non solo gli impegni nel
campo del disarmo nucleare e della regolamentazione del commercio di armi
leggere, ma  anche nel campo dei diritti umani, della protezione
ambientale, del commercio, della lotta contro il riscaldamento globale,
della riforma dell'ONU e di altri temi che saranno oggetto di discussione
al Vertice per la verifica degli Obiettivi del Millennio che si svolgerà a
New York dal 14 al 16 settembre.

Le coalizione mondiali per la messa al bando delle armi nucleari, ABOLITION
2000, e per la regolamentazione delle armi leggere, IANSA, lanciano un
appello pressante ai governi mondiali affinché rifiutino le richieste
dell'Ambasciatore Bolton. I cittadini devono chiedere ai propri governi di
prestar fede agli obblighi assunti nel campo del disarmo nucleare e di
proseguire nella direzione voluta dalla società civile anche per quanto
riguarda il controllo degli armamenti.

Secondo Rebecca Peters, direttore di IANSA, "La maggioranza dei governi dal
mondo ha cominciato a rendersi conto della necessità impellente di una
regolamentazione mondiale nel campo delle armi leggere. Gli altri Stati non
devono permettere agli Stati Uniti di eliminare questo tema dalle
discussioni al Vertice di New York."

I membri del Consiglio Globale di ABOLITION 2000, prima ancora di venire a
conoscenza delle modifiche richieste da Bolton, hanno inviato una lettera a
tutte le Missioni permanenti presso l'ONU: "Vi esortiamo ad essere più
coraggiosi, a formulare raccomandazioni più stringenti per prevenire l'uso
delle armi nucleari e liberare il mondo dal flagello atomico. I
provvedimenti che avete incluso nella bozza vanno nella direzione giusta,
ma sono insufficienti e non sembrano affatto prendere in considerazione il
gravissimo stato di crisi in cui versa il mondo oggi. Crisi causata dal
rifiuto delle potenze nucleari di adempiere ai loro obblighi nel campo del
disarmo nucleare."

Affermazioni a cui fanno eco le organizzazioni italiane (aderenti ala Rete
Disarmo) che stanno rilanciando anche nel nostro paese le campagne
Abolition Now e Control arms sulle armi nucleari e sul commercio
internazionale di armi. Tutte le informazioni su queste mobilitazioni si
possono trovare al sito www.disarmo.org

____________________________

Il testo della bozza di documento finale si trova su:
 http://www.un.org/ga/59/hlpm_rev.2.pdf
Il testo delle modifiche chieste dall'Ambasciatore Bolton si trova su:
 http://www.reformtheun.org/index.php/articles/1352

_______________________________________________________
RETE LILLIPUT - Responsabile ufficio stampa: Cristiano Lucchi
Via Barellai, 44  50137 Firenze   -   055/601790 - 339/6675294
ufficiostampa at retelilliput.org - http://www.retelilliput.org/stampa
_______________________________________________________
Per iscriversi alla lista:
mailto:sympa at liste.retelilliput.org?SUBJECT=SUB%20comunicati_lilliput

Per cancellarsi dalla lista:
mailto:sympa at liste.retelilliput.org?SUBJECT=UNSUB%20comunicati_lilliput

Per accedere all'archivio dei comunicati:
http://liste.retelilliput.org/wws/arc/comunicati_lilliput