[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Due cose chiare



Ad alcuni mezzi d'informazione

Gentili signore e signori,

sperando di non essere importuni, vi inviamo come anticipazione l'editoriale
che aprira' il notiziario telematico quotidiano "La nonviolenza e' in
cammino" di domani.

Cordiali saluti,

Il Centro di ricerca per la pace di Viterbo

Mittente: Centro di ricerca per la pace
strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo
e-mail: nbawac at tin.it

Viterbo, 29 giugno 2006

* * *

EDITORIALE. PEPPE SINI: DUE COSE CHIARE

La prima: e' a tutti evidente che non possiamo permetterci la caduta del
governo (un governo che pure non rappresenta affatto molti di noi, ad
esempio chi scrive queste righe): e' un crimine che alcuni gia' commisero
nel '98, e si e' visto cosa ne e' seguito nel '99 e nel 2001.
Cerchiamo di non dimenticarci che la vittoria contro i golpisti ottenuta
assai a fatica nelle elezioni politiche di aprile e nel referendum
costituzionale di pochi giorni fa e' tutt'altro che irreversibile. Niente
sciocchezze, per favore.
*
La seconda: in Afghanistan e' in corso una guerra. La Costituzione italiana
proibisce al nostro paese di prendervi parte. Tutto qui.
Non c'e' nulla da aggiungere, c'e' solo da prenderne atto e trarne le dovute
conseguenze: innanzitutto riportare subito a casa i soldati italiani inviati
li' dal governo dei golpisti in flagrante violazione della legge
fondamentale del nostro ordinamento giuridico.
Questo non significa affatto rinunciare a una politica internazionale da
parte dello stato italiano; al contrario, e' la premessa per una vera e
degna e saggia e utile politica internazionale: una politica internazionale
fondata su interventi civili, di coperazione allo sviluppo, di assistenza
umanitaria, di solidarieta' tra gli ordinamenti giuridici, i popoli e le
persone, di azione nonviolenta contro tutte le violenze. Vi e' una sola
umanita'.

* * *

"La nonviolenza e' in cammino"
Foglio quotidiano di approfondimento proposto dal Centro di ricerca per la
pace di Viterbo a tutte le persone amiche della nonviolenza
Direttore responsabile: Peppe Sini. Redazione: strada S. Barbara 9/E, 01100
Viterbo, tel. 0761353532, e-mail: nbawac at tin.it

Per ricevere "La nonviolenza e' in cammino" e' sufficiente cliccare su:
nonviolenza-request at peacelink.it?subject=subscribe

Per non riceverlo piu':
nonviolenza-request at peacelink.it?subject=unsubscribe

In alternativa e' possibile andare sulla pagina web
http://web.peacelink.it/mailing_admin.html
quindi scegliere la lista "nonviolenza" nel menu' a tendina e cliccare su
"subscribe" (ed ovviamente "unsubscribe" per la disiscrizione).

L'informativa ai sensi del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196
("Codice in materia di protezione dei dati personali") relativa alla mailing
list che diffonde il notiziario e' disponibile nella rete telematica alla
pagina web:
http://italy.peacelink.org/peacelink/indices/index_2074.html

Tutti i fascicoli de "La nonviolenza e' in cammino" dal dicembre 2004
possono essere consultati nella rete telematica alla pagina web:
http://lists.peacelink.it/nonviolenza/maillist.html

L'unico indirizzo di posta elettronica utilizzabile per contattare la
redazione e': nbawac at tin.it

* * *