[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Dodicenne di Bologna consenziente? Ma siete pazzi?



Il caso è quello della bambina di dodici anni che aveva denunciato di essere stata violentata in un parco nelle vicinanze di Bologna. Alla prima versione, oggi i giornali parlano di "branco", ne è subentrata un altra, la bambina avrebbe inventato e in realtà avrebbe confessato di sarebbe stata "consenziente". Consenziente?

Lo scrivono tutti, come se niente fosse, riabilitando il cittadino marocchino arrestato. Se lei "ci stava" lui è innocente. Lo scrivono tutti, da La Repubblica, al Corriere della Sera a RaiNews24, lo rilanciano ogni 30 minuti i giornali radio. La Lega Nord, delusa, ha perfino annullato una fiaccolata contro gli immigrati.

Ma siete pazzi? Ma non vi vergognate di quello che scrivete? Per la legge italiana un atto sessuale tra un maggiorenne ed un minore di 14 anni è stupro in ogni caso. Il consenso è del tutto ininfluente, non è neanche un'attenuante. Sventato un piano razzista con tanto di fiaccolate contro i marocchini stupratori, ecco che viene fuori -processato ai desk delle redazioni con il cervello abbrutito dai pixel e incapace di riconoscere una bambina- il più reazionario e maschilista dei pregiudizi: *"se la bambina ci stava, allora l'omo è omo"*. Mi vergogno di questo paese e di questa informazione.

Gennaro Carotenuto <http://www.gennarocarotenuto.it>