[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Più trasparenza nella Valutazione di Impatto Ambientale del rigassificatore



All'Assessorato all'Ambiente e all'Assessorato alla Trasparenza della Regione Puglia


A proposito del rigassificatore sul sito della Regione si legge questa dichiarazione del 13/12/06 dell'assessore Losappio come replica ad un'interrogazione del consigliere Borracino: "Per Taranto sono aperte le procedure di VIA con le audizioni delle parti interessate, compreso i sostenitori del no, procedure attualmente sospese in attesa della consegna da parte dei proponenti l'impianto della documentazione aggiuntiva richiesta dal Ministero dell'Ambiente. Una volta espletata la VIA l'apposito Comitato esprimerà un parere tecnico (per legge non vincolante rispetto a quello della VIA nazionale) che andrà all'attenzione della Giunta cui spetta la decisione politica. Pertanto al momento nessuno può esprimere una previsione sull'esito della procedura".

Crediamo che una semplice audizione non sia esaustiva di un processo partecipativo che implica interattività e massima trasparenza.

Abbiamo già espresso il desiderio di una maggiore trasparenza nel processo di VIA. E a tal fine vi abbiamo già richiesto i verbali degli incontri del Comitato tecnico regionale. Vi abbiamo anche inviato la normativa aggiornata in merito alla PA digitale per cui è nostro diritto ricevere tali verbali per email.

I verbali non li abbiamo ricevuti. Avete addotto difficoltà tecniche. Ma dato che rispondete per email, non vediamo quali difficoltà vi debbano essere.

Non è incoraggiante apprendere per email che una Regione che ha promesso una grande svolta nella democrazia e nella trasparenza non sia poi in grado di inviare dei verbali per email. Oltre che non incoraggiante è anche paradossale.

A questo proposito si comunica che sul sito di PeaceLink è stata pubblicata una pagina web con un articolo che apparirà sul mensile di Pax Christi "Mosaico di Pace":
http://lists.peacelink.it/news/msg10150.html

L'articolo è una chiara critica in quanto vorremmo che la Regione Puglia non sia il fanalino di coda nel campo della e-democracy. Tante (e purtroppo inutili) sono state le sollecitazioni che sia l'Assessorato all'Ambiente sia l'Assessorato alla Trasparenza hanno ricevuto.

Siete pertanto pregati di inviare i verbali di tutti gli incontri del Comitato tecnico regionale che si occupa della VIA.

Non è incoraggiante sapere che per Brindisi si invochi (e giustamente) la VIA e poi per Taranto la si gestisca così.

Vorremmo ad esempio sapere se il Comitato in questione ha letto e valutato il Sandia Report (che vi è stato inviato per email e che avete stampato per il Comitato Tecnico) in cui le simulazioni effettuate su gas naturale liquefatto (ipotesi di perdita parziale da nave gasiera) evidenziano lo svilupparsi di una nube di fuoco con un raggio di 1,9 chilomentri, distanza ben superiore ai 775 metri che dividono il sito del rigassificatore dalla prima cisterna dell'Agip.

Inoltre abbiamo lamentato nell'incontro a Bari che non ci è stato consegnato il Rapporto Preliminare di Sicurezza della Gas Natural.
Fino ad ora non lo abbiamo ricevuto.

Se potessimo ricevere i verbali potremmo verificare se quanto abbiamo detto sia stato poi messo a verbale.

La mancata ricezione del Rapporto preliminare di sicurezza e dei verbali ci inducono a richiederli nuovamente. Chi scrive la vostra email è inoltre pregato di scrivere il suo nome e cognome. Grazie.

In attesa di un vostro gentile messaggio di risposta, cogliamo l'occasione per inviare i migliori auguri per le Feste Natalizie.

Prof. Alessandro Marescotti
Comitato contro il rigassificatore di Taranto
c/o PeaceLink
c.p.2009
74100 Taranto