[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Parte il 4 novembre la raccolta firme sulle basi militari



Parte il 4 novembre la raccolta firme su legge d'iniziativa popolare sulle
basi militari


Da: Salento NoWar <salento.nowar at yahoo.it>

Cari amici e cari compagni, il Coordinamento salentino contro la guerra e
contro le basi- SalentoNoWar-  ha dato la sua adesione ed è tra i
promotori di una proposta di legge d'iniziativa popolare su trattati
internazionali, basi e servitù militari. La campagna di raccolta delle
firme partirà il 4 novembre, in concomitanza con la manifestazione di
Novara contro gli F35.

Il 4 novembre è giornata simbolica per chi crede che l'articolo 11 della
nostra Costituzione sia ancora in vigore in Italia e rifiuta di
considerare  'missione di pace' quella che è invece una drammatica
situazione di guerra, nella quale le nostre forze armate sono pesantemente
coinvolte.


Pensiamo che sia importante che anche a Lecce, come sta avvenendo in altre
realtà, si costituisca un Comitato Promotore che coordini le iniziative e
la raccolta di firme sul territorio provinciale.


In allegato troverete la proposta di legge e il manifesto della campagna.


Vi invito a dare la vostra adesione al costituendo Comitato promotore,
rispondendo a questa mail o telefonando al n° 339.5670015

di seguito il comunicato della rete nazionale Disarmiamoli!



SI SCALDANO I MOTORI DELLA CAMPAGNA PER LA RACCOLTA FIRME SULLA LEGGE DI
INIZIATIVA POPOLARE CONTRO TRATTATI INTERNAZIONALI, BASI E SERVITU'
MILITARI.
Comunicato della Rete nazionale Disarmiamoli!
www.disarmiamoli.org

Il Comitato Promotore nazionale che nel settembre scorso ha presentato in
Corte di Cassazione la Legge di Iniziativa Popolare su trattati
internazionali, basi e servitù militari sta raccogliendo le prime
importanti adesioni di intellettuali, personalità  del mondo della
cultura, della politica e dei sindacati non concertativi.

La raccolta firme partirà  il prossimo 4 novembre, in occasione della
manifestazione contro gli F35 a Novara, organizzata dal Coordinamento
contro gli F35, tra i promotori della Legge stessa.
Le Forze Armate italiane in questa data festeggeranno un nuovo grande
risultato.  La Legge Finanziaria 2008 supera il già  astronomico
incremento di spesa per il settore militare dello scorso anno, portando 
la spesa bellica complessiva a cifre astronomiche.  Il Movimento contro la
guerra guasterà  la festa, a Novara ed in tutto il paese.

Anche le Forze armate U.S.A. hanno di che festeggiare. Una nuova base
militare ospiterà , a Vicenza, i battaglioni d’assalto della 173° Airborne
Brigade, tristemente nota per il massacro di Falluja nel 2004. Grazie al
governo di centro sinistra. In questo caso è il Presidio Permanente
NoDalMolin che ogni giorno rovina la festa a stelle e strisce, con
l’obiettivo concreto di impedire la costruzione dell’insediamento
militare.

Un movimento vivo, attivo e indipendente, in grado di portare lo scorso 9
giungo 150.000 persone in piazza, contro Bush e le politiche militariste
di Prodi e che nei prossimi mesi ha in agenda molte iniziative locali,
nazionali e europee.
La raccolta di firme su una Legge che raccoglie in 13 articoli la summa
delle rivendicazioni storiche dei comitati contro le basi accompagnerà  e
rafforzerà  queste mobilitazioni.
Ci aspettano sei mesi di iniziative, durante le quali attraverseremo di
nuovo il paese per raccogliere 50.000 firme ed imporre nell’agenda
politica nazionale il “No alla guerra senza se e senza ma”, per “riportare
in Parlamento la lotta per la Pace e il Disarmo”, come recita lo slogan
del manifesto nazionale della campagna (in allegato).

Gli incontri per la costituzione dei comitati locali sono il primo
tassello di questo percorso.
Il 22 ottobre primo incontro a Livorno, il 23 a Cagliari, ancora prima della
Conferenza stampa nazionale di lancio della campagna che si svolgerà  il
26 ottobre a Roma, alla Casa delle Culture, Trastevere ore 12

Tutte le realtà  che sono interessate a costituire comitati locali per la
raccolta delle firme contattino la Segreteria Nazionale : Roberto
3381028120 - Tiziano  3383092948 - Alfonso 3495211837 
legge.popolare.basi at gmail.com

Il Comitato Promotore Nazionale della Legge è  formato da:

Rete Nazionale Disarmiamoli ; Rete Nazionale Semprecontrolaguerra ;
Coordinamento "Fermiamo chi scherza col fuoco atomico"; Ass. Naz. Umanista
Mondo senza guerre; Coordinamento NoF35 Novara; Movimento No Dal Molin;
Comitato smantellamento/riconversione base USA di camp Darby; Campagna per
la smilitarizzazione di Sigonella; Comitato Via le bombe di Pordenone;
Coordinamento contro la guerra valle del Sacco - Colleferro; Coordinamento
salentino contro la guerra; Comitati contro la guerra di Milano; Rete dei
Comunisti; Coordinatore RdB CUB Piemonte;  Redazione di “Contropiano”; 
Berretti bianchi Genova; Associazione Ialina; Emergency Colleferro; Casa
della Pace - Roma; Comitato Pace e Disarmo Campania; Associazione Cico
Mendes; Cagliari Social Forum; Asti Social Forum






---
Alessandro Marescotti
http://www.peacelink.it
Sostieni la telematica per la pace, versa un contributo sul c.c.p.
13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
(TA)