[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Alcune ragionevoli domande ai cittadini



ALCUNE RAGIONEVOLI DOMANDE AI CITTADINI

Sabato 27 ottobre il comitato che si oppone al terzo polo aeroportuale
laziale e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo diffonde nella
citta' di Viterbo un documento all'attenzione di tutti i viterbesi.

L'ampio documento, di cui si allegano le pagine iniziali, pone alcune
fondamentali domande ai cittadini ed invita tutti all'impegno per difendere
la salute delle persone e i beni ambientali, culturali, sociali ed economici
dell'Alto Lazio dalla minaccia di un mega-aeroporto dagli effetti gravemente
nocivi e devastanti.

Riportiamo di seguito le pagine iniziali del documento.

Il comitato che si oppone all'aeroporto di Viterbo e s'impegna per la
riduzione del trasporto aereo

Per informazioni e contatti:
e-mail: info at coipiediperterra.org
sito: www.coipiediperterra.org

Per contattare direttamente la portavoce del comitato, la dottoressa
Antonella Litta: tel. 3383810091, e-mail: antonella.litta at libero.it

Per ricevere la newsletter "Coi piedi per terra": nbawac at tin.it
Per leggere nel web tutti i numeri della newsletter:
http://lists.peacelink.it/nonviolenza/

Viterbo, 26 ottobre 2007

* * *

In difesa del diritto alla salute, in difesa dei beni ambientali e
culturali, per valorizzare e non devastare le risorse e le vocazioni
produttive del territorio, per una mobilità adeguata e sostenibile, per un
modello di sviluppo al servizio delle persone, per la legalità e la
democrazia, per la riduzione del trasporto aereo, in difesa della biosfera…

Basta con i silenzi e le bugie:
diciamo la verità sull’aeroporto

Gli effetti gravemente nocivi
Quali saranno gli effetti di un mega-aeroporto per voli low cost a Viterbo?
- inquinamento da CO2
- inquinamento da polveri sottili che danneggerà la salute dei residenti
- inquinamento acustico che renderà invivibili interi quartieri
- grave danno per l'area termale del Bulicame
- grave deprezzamento del valore degli immobili e degli esercizi in ampie
zone della città

Lo sapevate che...
- Lo sapevate che manca la Valutazione d’impatto ambientale, obbligatoria
per legge?
- Lo sapevate che tra i propagandisti dell’aeroporto vi è chi ha degli
interessi economici personali collegati all’aeroporto?
- Lo sapevate che le compagnie aeree godono di enormi agevolazioni e
addirittura di esenzioni fiscali?
- Lo sapevate che gli enti pubblici finanziano le compagne aeree con fiumi
di denaro mentre tagliano i servizi sociali e sanitari sostenendo che non ci
sono i soldi per garantire l’assistenza ai cittadini?
- Lo sapevate che la compagnia aerea low cost “Ryan Air” tiene il suo
personale in condizioni di precariato e si rifiuta di applicare le leggi
italiane a tutela dei lavoratori?
- Lo sapevate che il trasporto aereo contribuisce fortemente al
surriscaldamento del clima, la più grave emergenza globale che l’umanità
deve urgentemente affrontare per evitare una catastrofe planetaria?
- Lo sapevate che la quasi totalità dei turisti “mordi e fuggi” che
atterrerebbero a Viterbo coi voli low cost non si fermeranno affatto a
Viterbo ma andranno direttamente a Roma, cosicché per Viterbo ci sarà
pressoché solo danno e nessun vantaggio?
- Lo sapevate che mentre si parla di sperperare cifre folli per fare un
mega-aeroporto, ancora non è stata riaperta la ferrovia
Civitavecchia-Capranica-Orte, per andare in treno da Viterbo a Orte ci vuole
un’ora, e per andare da Viterbo a Roma ce ne vogliono addirittura due?

Non sarebbe meglio...
Non sarebbe meglio difendere la salute dei cittadini invece di danneggiarla?
Non sarebbe meglio difendere e valorizzare il termalismo invece di
aggredirlo?
Non sarebbe meglio difendere i beni ambientali e culturali invece di
devastarli?
Non sarebbe meglio difendere e promuovere le vocazioni produttive del
viterbese invece di subire una nuova nociva servitù?
Non sarebbe meglio potenziare le ferrovie a vantaggio dei pendolari
viterbesi invece di lasciarle nell’abbandono?
Non sarebbe meglio scegliere il bene invece del male?

Un devastante mega-aeroporto a Viterbo?
No, grazie. Né a Viterbo, né altrove

Difendiamo la salute dei cittadini, l’ambiente e i beni culturali e sociali
di Viterbo.
Difendiamo l’economia locale e il diritto a un lavoro valido e sicuro.
Difendiamo la biosfera e i diritti di tutti. Fermiamo il surriscaldamento
del clima.
Difendiamo la democrazia. Difendiamo i beni comuni. Difendiamo i diritti
delle generazioni future.
Impediamo una speculazione scandalosa e gravemente nociva.
Salviamo il pianeta dal collasso. Impegniamoci per una società e un’economia
equa e solidale.

Il comitato che si oppone all’aeroporto di Viterbo
e s’impegna per la riduzione del trasporto aereo

Per contatti: www.coipiediperterra.org

* * *

UN AEROPORTO A VITERBO? NO, GRAZIE
E’ NECESSARIO INVECE RIDURRE IL TRASPORTO AEREO

1. Un aeroporto provoca gravi danni alla salute della popolazione che vive
nei dintorni: sia attraverso l’inquinamento dell’aria, che causa gravi
malattie; sia attraverso l’inquinamento acustico.
*
2. Il trasporto aereo contribuisce fortemente al surriscaldamento del clima.
*
3. Il trasporto aereo danneggia gravemente l’ambiente.
*
4. Il trasporto aereo è antieconomico: consuma più energia di ogni altro
mezzo di trasporto; danneggia gravemente la biosfera; costa molto alla
comunità poiché è fortemente sovvenzionato sia da finanziamenti pubblici sia
da esenzioni ed agevolazioni fiscali (mentre si effettuano sciagurati tagli
di bilancio per sanità, istruzione ed assistenza): paradossalmente la
maggior parte dei costi del trasporto aereo li pagano i cittadini che non lo
usano; danneggiando l’ambiente e sottraendo risorse pubbliche non aiuta le
economie locali ma le impoverisce; l’occupazione nel settore è limitata,
spesso precaria, e le compagnie aeree hanno spesso condotte gravemente
antisindacali.
*
5. Il trasporto aereo è iniquo: statisticamente è dimostrato che è
soprattutto un privilegio dei ricchi, ma i costi li pagano soprattutto i
bilanci pubblici, e le conseguenze nocive le pagano innanzitutto i poveri.
*
6. Nel caso specifico dell’aeroporto a Viterbo manca completamente la
Valutazione d’impatto ambientale, obbligatoria per legge.
*
Viterbo nell'ambito della mobilità ha bisogno innanzitutto di migliorare la
rete ferroviaria ed i collegamenti con Roma, con Orte e con Civitavecchia.
Una mobilità coerente con la difesa e la valorizzazione dei beni ambientali
e culturali e delle vocazioni produttive del viterbese.
*
Chiediamo che sia rispettato il diritto alla salute.
Chiediamo che sia rispettato il diritto alla sicurezza.
Chiediamo che sia rispettato il diritto a un ambiente vivibile.
Chiediamo che sia rispettato il diritto a un lavoro dignitoso e sicuro.
Chiediamo che sia rispettato il diritto alla mobilità per tutti e non solo
per pochi privilegiati.
Chiediamo che decisioni che riguardano tutti siano discusse da tutti e prese
in modo democratico.
Chiediamo che prevalga la responsabilità, la solidarietà, la democrazia.
*
Siamo solidali con i cittadini di Ciampino, vittime dell’estrema nocività
dell’aeroporto.
Siamo solidali con tutti gli esseri umani che subiscono le conseguenze dell’
effetto serra cui il trasporto aereo contribuisce in misura così rilevante.
*
Chiediamo a chi condivide questo appello di aderire ad esso, di diffonderlo,
di sostenere l’impegno del comitato.


Il comitato che si oppone all'aeroporto di Viterbo
e s’impegna per la riduzione del trasporto aereo, in difesa della salute,
dell’ambiente, della democrazia, dei diritti umani di tutti gli esseri umani


Per informazioni e contatti: www.coipiediperterra.org

* * *