[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Procura di Brindisi censura sito di una associazione antimafia a favore del giudice Forleo.





“ ASSOCIAZIONE CONTRO TUTTE LE MAFIE ”
Associazione di Promozione Sociale (ONLUS)

C.F. 90151430734

www.associazionecontrotuttelemafie.org - www.malagiustizia.eu
PRESIDENTE DOTT. ANTONIO GIANGRANDE
SEDE LEGALE VIA PIAVE, 127 –74020 AVETRANA (TA)
Tel. – fax – Segr. 099/9708396 Cell. 3289163996 – 3481352344 - 3889246674
presidente at associazionecontrotuttelemafie.org - presidente at malagiustizia.eugiangrande.antonio at alice.it
 
COMUNICATO STAMPA
Oggetto: Procura di Brindisi censura sito di una associazione antimafia a favore del giudice Forleo.
Illustre Direttore, stimatissimo dal sottoscritto,
sono Presidente dell’Associazione Contro Tutte le Mafie, con sede in Avetrana, (TA), alla via Piave, 127, tel. 099.9708396 – 328.9163996. Associazione di promozione sociale – ONLUS, iscritta presso la Prefettura di Taranto nell’elenco delle associazioni antiusura ed antiracket, inserita nel Comitato Provinciale di Solidarietà per le vittime dell’usura e del racket, partecipante al Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica.
In data 9 novembre 2007 la Procura di Brindisi, con dubbia competenza territoriale, ha sottoposto a sequestro penale preventivo il sito www.associazionecontrotuttelemafie.org. Sito web dell’associazione e punto di raccordo delle vittime della mafia, violando il diritto di difesa ed impedendo la designazione del difensore.
Le motivazioni addotte sono la diffusione, in violazione della privacy, del nome di un avvocato di Avetrana (TA), pluridenunciato penalmente, ma le motivazioni reali sono la presa di posizione della ASSOCIAZIONE CONTRO TUTTE LE MAFIE a favore del Giudice Clementina Forleo, che ha accusato alcuni Sostituti Procuratori della stessa Procura di Brindisi di attuare regolari insabbiamenti, così come è stato denunciato fin presso la Corte Europea dei Diritti dell’Uomo dallo stesso Presidente dell’Associazione.
Provvedimento illegittimo per censurare una attività pubblicistica di divulgazione di notizie ed informazione, le cui fonti sono atti pubblici ed articoli di stampa, così come si può verificare dai siti gemelli  www.malagiustizia.eu e www.illegalita.altervista.org
Con questo atto si colpisce la libertà di stampa e la difesa di un magistrato in prima linea contro i poteri forti, quale è la Forleo ,
Avetrana lì 9 novembre 2007           
Grazie dell’attenzione.
Presidente Dr Antonio Giangrande



L'email della prossima generazione? Puoi averla con la nuova Yahoo! Mail