[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

ULTIMORA: Le FARC colombiane hanno liberato unilateralmente altri quattro ostaggi



ULTIMORA: Le FARC colombiane hanno liberato unilateralmente altri quattro ostaggi

La Croce Rossa Internazionale ha appena annunciato che le FARC (la guerriglia colombiana) ha già consegnato loro quattro ex-parlamentari sequestrati dalle stesse. I nomi dei quattro liberati sono Gloria Polanco, Luis Eladio Pérez, Orlando Beltrán y Jorge Eduardo Géchem.

Gennaro Carotenuto

La Croce Rossa, che viaggiava con aerei messi a disposizioni dal governo venezuelano, è partita dallo stato venezuelano di Táchira alle 7.30 locali (le 15 in Italia) in direzione del dipartimento colombiano del Guaviare, nel Sud del paese e da lì in un punto segreto della selva dove è avvenuta la riconsegna dei quattro ostaggi attesa da giorni.

Il 2 febbraio la liberazione dei primi tre ostaggi era stata annunciata dall’organizzazione guerrigliera, come gesto di buona volontà e rispetto per la mediazione del Presidente venezuelano Hugo Chávez e degli altri governi integrazionisti latinoamericani e come protesta verso il presidente colombiano Álvaro Uribe che ha rotto ogni trattativa. Nei giorni successivi, per motivi umanitari le FARC avevano accettato di aggiungere alla lista un quarto ostaggio, Jorge Eduardo Géchem.

A bordo degli aerei, in questo momento in rotta di ritorno verso il territorio venezuelano, viaggiavano  il Ministro degli Interni venezuelano Ramón Rodríguez Chacín e la senatrice colombiana Piedad Córdoba oltre a quattro delegati della Croce Rossa.

Le condizioni di Géchem sarebbero molto gravi ed è in questo momento visitato da due medici della Croce Rossa che viaggiano con la comitiva, secondo quanto annunciato dalla delegata dell’organizzazione umanitaria Bárbara Hinterman.

Nonostante il rifiuto del governo di Bogotà di trattare con le FARC, la liberazione unilaterale odierna segue quella del 10 gennaio. Allora, le trattative volute dal governo venezuelano con l’appoggio di quelli brasiliano, argentino, boliviano, ecuadoriano, francese e svizzero, condussero alla liberazione della parlamentare Consuelo González de Perdomo e Clara Rojas, la più stretta collaboratrice di Ingrid Betancourt, che resta prigioniera nella selva.

GIORNALISMO PARTECIPATIVO