[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

La Resistenza che rivive in noi



"Io non sono che una piccola cosa, e il mio nome sarà… presto dimenticato,
ma l'idea, la vita e l'ispirazione che mi pervasero continueranno a
vivere. Li incontrerai ovunque, sugli alberi in primavera, negli uomini
sul tuo cammino, in un breve e dolce sorriso. Incontrerai ciò che ebbe un
valore per me, l'amerai e non mi dimenticherai. Crescerò e diventerò
maturo, vivrò in voi, i cui cuori ho occupato, e voi continuerete a
vivere, perché‚ sapete che mi trovo davanti a voi e non dietro di voi,
come forse eri portata a credere... Non sono vecchio, non dovrei morire,
ma tuttavia mi pare naturale e semplice. E' soltanto il modo brusco che ci
spaventa in un primo momento. Il tempo è breve, i pensieri sono molti. Non
capisco il perché, ma il mio animo è sereno..."

Quello che avete appena letto è il testamento spirituale di un giovane
partigiano europeo, la sua ultima lettera prima di essere fucilato.

Alla Resistenza PeaceLink ha dedicato questa pagina web
http://lists.peacelink.it/news/2005/04/msg00057.html

Buon 25 aprile!

Alessandro Marescotti
http://www.peacelink.it
Sostieni la telematica per la pace, versa un contributo sul c.c.p.
13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
(TA)