[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Costa teatina: è tempo di futuro. Il 1° giugno a San Vito.



http://icolibri.blogspot.com/2008/05/blog-post_26.html

Per storia e bellezza non ha eguali al mondo: è il mar Mediterraneo, patrimonio di 
incommensurabile valore, bene di tutti, che non può essere lasciato in balia della lobby 
degli egoisti. Uomini ignoranti e spreconi, mossi dal principio del privilegio per pochi 
e abituati alla pratica della corruzione.

Oggi in Italia ci sono perforazioni ovunque: i soli pozzi estrattivi sono 1.500, oltre ad 
un centinaio di piattaforme fisse per la produzione di idrocarburi. E questo potrebbe 
essere solo l'inizio.D'altra parte, mentre il petrolio sale alle stelle incoraggiando 
nuove esplorazioni, le royalties restano le più basse del mondo-in mare il 4%-. Oltre al 
saldo in negativo sul bilancio dei posti di lavoro, il petrolio ne distrugge più che 
crearne, avremo in cambio solo il peggioramento dello stato di salute nostro e 
dell'ambiente circostante.

L'Abruzzo costituisce uno dei punti nevralgici della corsa italiana all' oro nero: il 
centro oli, il porto delle petroliere, pozzi petroliferi in terra e in mare.
Tutto questo trasformerà la nostra regione in una landa desolata colpita al cuore da 
scelte antieconomiche e pericolose.
Gela, Ragusa, Falconara: una storia di veleni che potrebbe essere anche la nostra, ma che 
non vogliamo. Stesso danno, stesso male: quelle popolazioni hanno visto e vissuto gli 
esiti delle grandi opere petrolifere. Hanno denunciato e noi oggi sappiamo.

E' tempo di futuro: le conoscenze tecnologiche ci permettono di pensare a un nuovo modo 
di produrre energia, fatto di rispetto, collaborazione, democrazia. Investiamo sulle 
conoscenze, un mare pieno di vita. Diamo ai nostri giovani un domani su cui puntare, 
crescere, sognare.

Giù le mani dal nostro mare: chiediamo una moratoria immediata sulla legge fogna, che 
rende i fiumi abruzzesi ancora più avvelenati, basta cemento selvaggio sulla costa.
Via le piattaforme dal nostro mare, una bomba ecologica che costituisce da sola il 10% 
dell' inquinamento totale da idrocarburi! Ortona Vasto, Francavilla, Casal Bordino presto 
ci regaleranno una visione da terzo mondo.
Chiediamo di concludere l'iter del Parco della Costa Teatina, non c'è più tempo da perdere

Il tempo di rinnovamento della massa d'acqua del Mediterraneo è stimato in circa 80 anni, 
non c'è più tempo da perdere!�

INFO
Ass. di Emergenza Ambiente Abruzzo operative
Roberto Nardone - Gli Occhi Del Popolo- Coord. Per la Tutela della Costa Teatina cell. 
393 395 852 959 - San Vito
Andrea Natale WWF mare -Coord. Per la Tutela della Costa Teatina cell. 3390140 613 - 
Fossacesia
Lino Salvatorelli Arci Vasto -Coord. Per la Tutela della Costa Teatina cell. 333 687 0029 
- Vasto
Fabrizia Arduini CIC-Coord. Per la Tutela della Costa Teatina 329 157 4549 Ortona
Loredana Di Paola Mare Libero -Coord. Per la Tutela della Costa Teatina cell. 333 839 
1147 - Pescara
Davide Colaiezzi Abruzzo in Movimento cell. 328 196 5851 - Ortona
Lino Olivastri -Comitato Natura Verde cell. 329 239 6338 - San Vito
Luzio Nelli Legambiente cell. 339 463 0768
Susanna Camerlengo Legambiente 328 101 5232 Pescara



      ___________________________________ 
Scopri il Blog di Yahoo! Mail: trucchi, novità, consigli... e la tua opinione!
http://www.ymailblogit.com/blog/