[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Al cittadino non far sapere come è velenoso l'inquinamento del potere



«Da anni venivano nascosti rapporti sull'inquinamento a Taranto»

TARANTO - Non sono mai state divulgate 17 ricerche fatte a Taranto
sull'inquinamento e l’impatto sulla salute dei cittadini, costate al
contribuente 539.000 euro. Lo denuncia in una nota il presidente di
Peacelink Taranto, Alessandro Marescotti, che ha chiesto e ottenuto
dall’Agenzia regionale per la protezione ambientale la loro pubblicazione:
ora sono visionabili sul sito http://www.arpa.puglia.it.

Marescotti esprime inoltre perplessità sui risultati delle analisi
commissionate dal ministero della Salute per accertare l'eventuale
presenza di diossina e Pcb (policlorobifenili) negli alimenti, risultate
72 volte nella norma tra il 16 ottobre 2002 e il 29 ottobre 2007.

«Come mai – si chiede Marescotti – è bastata una sola analisi
commissionata da PeaceLink (marzo 2008) su un campione di formaggio
pecorino locale per certificare un significativo (e non isolato)
superamento dei limiti di legge?. Dopo quella analisi – osserva Marescotti
– sono seguite altre indagini della Ausl di Taranto che hanno confermato
l’allarme di Peacelink, e sono state analizzate le masserie e le relative
greggi, i cui capi in questi giorni vengono drammaticamente abbattuti».

19/9/2008 - Gazzetta del Mezzogiorno on line

Per altre info clicca sull'editoriale di PeaceLink
http://www.peacelink.it/editoriale/a/27232.html



---
Alessandro Marescotti
http://www.peacelink.it
Sostieni la telematica per la pace, versa un contributo sul c.c.p.
13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
(TA)