[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Olio di palma e affari: strage in Indonesia



Riceviamo e diffondiamo questo messaggio.
www.peacelink.it

From: "Salvaleforeste.it" <news at salvaleforeste.it>
Date: Mon, 19 Dec 2011 16:17:43 +0100
To: Peacelink<a.marescotti at peacelink.it>
ReplyTo: "Salvaleforeste.it" <info at salvaleforeste.it>
Subject: Olio di palma: strage a Lampung

Il presidente indonesiano Susilo Bambang Yudhoyono ha ordinato un'inchiesta sulle denunce di stragi avvenute a  Mesuji, Lampung e in altre località del sud di Sumatra.

Giovedì, decine di residenti del villaggio di Mesuji hanno protestato di fronte alla Camera dei Rappresentanti contro le violenza e le intimidazioni costante da parte delle imprese dell'olio di palma. Secondo i locali, la polizia e militari hanno partecipato all'assalto.

Un rappresentante del villaggio, l'ufficiale in pensione Magg. Gen. Saurip Kadi, un membro del team di difesa dei residenti Mesujii, ha riferito che almeno 32 abitanti del villaggio sono stati uccisi dal 2008 ad oggi.
Gli abitanti del villaggio hanno denunciato l'ultimo incidente, verificatosi a Mesuji, nel distretto di Lampung, lo scorso novembre, coinvolgendo le controversie tra i locali e la PT Sumber Wangi Alam (SWA) che gestisce piantagioni di palma da olio e caucciù.

Due video mostrati presentati al Parlamento indonesiano mostrano le violenze verificatesi lo scorso aprile nel distretto di District, presso Ogan Komering Ilir, nel sud di Sumatra. Nello scontro sarebbero morti due abitanti del villaggio e cinque dipendenti dell'impresa.
In un video, ottenuto da The Jakarta Post, un uomo viene decapitato da uno sconosciuto in una divisa nera, come quella della polizia. Gli assalitori sono armati di fucili e hanno il volto coperto. 
Il secondo video, mostra un cadavere decapitato appeso a un palo mentre diversi altri corpi mutilati sono sparsi sul terreno. "Hanno volutamente messo la testa in un posto ben visibile per r terrorizzare i contadini del posto," spiega l' avvocato della comunità locale di Mesuji, Bob Hasan.

"Il presidente ha ordinato capo della polizia nazionale Gen. Timur Pradopo e di coordinamento politico, giuridico e di sicurezza ministro per gli Affari Djoko Suyanto per raccogliere tutte le informazioni sul caso di Mesuji. Ha anche ordinato alla polizia di formare un team speciale di investigazione per esaminare il problema e trovare la soluzione migliore per tutti ", ha detto il portavoce presidenziale.

Il portavoce della polizia nazionale Sr. Comr. Boy Rafli Amar ha negato che gli agenti di polizia siano stati coinvolti nell'incidente, e ha accusato gli abitanti del villaggio, ma ha dovuto ammettere che gli uomini armati e vestiti di nero, visibili nel video, erano membri della Brigata Mobile della polizia."Ma non sono loro ad aver agito. La polizia è arrivata dopo la decapitazione ", ha detto. Non ha spiegato però per quale motivo gli agenti avessero il volto coperto. Secondo il portavoce delle polizia, le vittime non sarebbero contadini ma dipendenti della piantagione linciati dalla folla. "Gli uomini decapitati non erano del posto. Erano dipendenti della SWA che non sono riusciti a fuggire dopo che una folla inferocita dei locali ha attaccato il campo." Secondo il portavoce della polizia insomma, il filmato sarebbe stato falsificato "da irresponsabili".
Gli abitanti del villaggio sono perplessi. Se le indagini sono affidate allo stesso organo che ha partecipato alle violenze, il risultato è scontato.

________________________________

Salva le Foreste
Osservatorio sulle Foreste Primarie
http://www.salvaleforeste.it
info at salvaleforeste.it
Tel +39 06 95558891
Fax +39 06 45553724

________________________________

Cambia la tua sottoscrizione
Cancellati


Powered by Joobi