[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Per Assoarpa e Arpa Puglia. Attuazione norme su porti a rischio nucleare



Per Assoarpa
Per Arpa Puglia
All'attenzione del prof. Giorgio Assennato

In relazione alla notizia qui sotto riportata di un grave incendio su un sottomarino a 
propulsione nucleare Usa di ritorno dall'Italia, si chiede se in sistema agenziale 
nazionale delle Arpa e se Arpa Puglia sia a conoscenza dello stato di implementazione 
delle norme previste dal dlgs 230/1995  per i piani di informazione per la popolazione 
nei porti a rischio nucleare
(Cfr. http://www.tarantosociale.org/tarantosociale/a/13387.html) e se le Arpa siano mai 
state coinvolte in attivita' di pianificazione e prevenzione di questo tipo o se ne 
abbiano mai ricevuto informazione dalle prefetture. Per i porti a rischio nucleare vi e' 
una lista ufficiale, in cui rientrano ad esempio Taranto e Brindisi, oltre a Napoli, 
Cagliari, ecc. (cfr. http://www.peacelink.it/disarmo/i/2.html).
In particolare si chiede lo stato di applicazione delle norme contenute nei seguenti 
articoli del dlgs 230/95:

Art. 129 Obbligo di informazione 

Le informazioni previste nella presente sezione devono essere fornite alle popolazioni 
definite all'art. 128 senza che le stesse ne debbano fare richiesta. Le informazioni 
devono essere accessibili al pubblico, sia in condizioni normali, sia in fase di 
preallarme o di emergenza radiologica.

Art. 130 Informazione preventiva 

1. La popolazione che rischia di essere interessata dall'emergenza radiologica viene 
informata e regolarmente aggiornata sulle misure di protezione sanitaria ad essa 
applicabili nei vari casi di emergenza prevedibili, nonche' sul comportamento da adottare 
in caso di emergenza radiologica. 
2. L'informazione comprende almeno i seguenti elementi: 
a) natura e caratteristiche della radioattivita' e suoi effetti sulle persone e 
sull'ambiente; 
b) casi di emergenza radiologica presi in considerazione e relative conseguenze per la 
popolazione e l'ambiente; 
c) comportamento da adottare in tali eventualita'; 
d) autorita' ed enti responsabili degli interventi e misure urgenti previste per 
informare, avvertire, proteggere e soccorrere la popolazione in caso di emergenza 
radiologica.
3. Informazioni dettagliate sono rivolte a particolari gruppi di popolazione in relazione 
alla loro attivita', funzione e responsabilita' nei riguardi della collettivita' nonche' 
al ruolo che eventualmente debbano assumere in caso di emergenza.

Cordiali saluti

Alessandro Marescotti
Presidente PeaceLink



--- Incendio su sottomarino nucleare ---

http://www.rainews24.rai.it/it/video.php?id=28112

Incendio a bordo di un sottomarino nucleare statunitense. Il Dipartimento della difesa 
Usa ha reso noto che un incendio ha gravemente danneggiato i compartimenti anteriori 
dell'Uss Miami, un sottomarino nucleare all'ancora presso le installazioni portuali 
militari di Portsmouth, provocando il ferimento di sette membri dell'equipaggio. I vigili 
del fuoco di 12 diversi 
dipartimenti hanno lottato contro le fiamme per un'intera notte, riuscendo a domarle 
nella mattinata di giovedì, 24 maggio. L'incendio avrebbe risparmiato il comparto 
propulsivo, ma avrebbe irreparabilmente danneggiato gli alloggi 
dell'equipaggio, il ponte di comando e le baie di lancio dei siluri. Sebbene la marina 
non abbia ancora completato una valutazione dei danni, si sospetta che l'incendio possa 
rendere il sottomarino del tutto inservibile. Di ritorno 
dall'Italia, l'Uss Miami era in Rada a Portsmouth per lavori di manutenzione e 
aggiornamento che sarebbero dovuti durare 20 mesi.

www.peacelink.it