[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Ilva, rispunta la bufala dei 40 mila occupati



Al Corriere del Mezzogiorno

Leggo sul Corriere del Mezzogiorno di oggi in un articolo di Francesco Stippoli a p. 2
4 che l'Ilva avrebbe "40 mila posti di lavoro in tutta Italia (tra diretti e indiretti).

Questo numero e' privo conferme e di documentazione, come ho cercato di dimostrare 
ricostruendo la mappa degli occupati Ilva in Italia e all'estero:

http://www.tarantosociale.org/tarantosociale/a/38445.html

Chiedo gentilmente - anche sulla base della documentazione eventuamente in vostro 
possesso - la fonte del dato e la sua disaggregazione.

La mia impressione e' che sia un dato inventato e rilanciato con notevole incuria. 

Grazie

Alessandro Marescotti


Ps - Il concetto di "indotto" e' infatti troppo generico se non e' definito come "il 
complesso delle aziende che ricevono appalti" da Ilva. Se per indotto si intendono invece 
anche le aziende che acquistano i prodotti di Ilva (ossia i segmenti economici che 
lavorano l'acciaio) e' del tutto improprio parlare di "indotto", in quanto ogni azienda 
di questo comparto e' libera di acquistare l'acciaio dove piu' le conviene, e quindi 
l'occupazione di quelle aziende non e' posta a rischio dalla crisi dell'Ilva.


www.peacelink.it