[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Voci e volti della nonviolenza. 9



==============================
VOCI E VOLTI DELLA NONVIOLENZA
==============================
Supplemento settimanale del martedi' de "La nonviolenza e' in cammino"
Numero 9 del 14 febbraio 2006

In questo numero:
1. Cristina Campo
2. Cristina Campo traduce Friedrich Hoelderlin
3. Cristina Campo traduce Eduard Moerike
4. Cristina Campo traduce Hector Murena
5. Cristina Campo traduce William Carlos Williams
6. Cristina Campo traduce John Donne
7. Cristina Campo traduce Simone Weil
8. Et coetera

1. CRISTINA CAMPO
Una delle voci piu' profonde e segrete, preziose e schiudenti, della
letteratura e della spiritualita' del Novecento.

2. CRISTINA CAMPO TRADUCE FRIEDRICH HOELDERLIN

Poco sapere, ma di gioia molto
ai mortali e' concesso.

O bel sole, perche' me non appaga
- tu, fiore dei miei fiori - nominarti
in un giorno di maggio? So io forse
cosa piu' alta?

Oh fossi piuttosto un fanciullo!
e come gli usignuoli, in canti senza affanno,
la mia gioia cantassi!

3. CRISTINA CAMPO TRADUCE EDUARD MOERIKE

Scioglie il suo nastro azzurro primavera
nuovamente nell'aria.
Dolci, noti profumi,
rigano di presagi la campagna.
Trasognate viole
chiedono di sbocciare. -
Ascolta: un tocco d'arpa, chissa' dove!
Primavera, sei giunta! E' la tua voce!

4. CRISTINA CAMPO TRADUCE HECTOR MURENA

Chi puo' guardare due volte
le scarpe di una creatura
qualunque
senza mettersi a piangere?
Dio, col suo sguardo
infinitamente abbattuto
che non si stacca mai
dalle scarpe degli uomini.

5. CRISTINA CAMPO TRADUCE WILLIAM CARLOS WILLIAMS

L'imperatore impotente
si ottunde a scrivere
poemi in un giardino
e intanto i suoi eserciti
uccidono e bruciano. Ma noi,
poveri e senza amore,
serbiamo qualche intesa
con quella verita' che e' la tristezza
dell'uomo: diciamo -
i tardi fiori, intoccati
dagli insetti e in attesa
solo del gelo.

6. CRISTINA CAMPO TRADUCE JOHN DONNE

Morte, non andar fiera se anche t'hanno chiamata
possente e orrenda. Non lo sei.
Coloro che tu pensi rovesciare non muoiono,
povera morte, e non mi puoi uccidere.
Dal riposo e dal sonno, mere immagini
di te, vivo piacere, dunque da te maggiore,
si genera. E piu' presto se ne vanno con te
i migliori tra noi, pace alle loro ossa,
liberazione all'anima. Tu, schiava
della sorte, del caso, dei re, dei disperati,
hai casa col veleno, la malattia, la guerra,
e il papavero e il filtro ci fan dormire anch'essi
meglio del tuo fendente. Perche' dunque ti gonfi?
Un breve sonno e ci destiamo eterni.
Non vi sara' piu' morte. E tu, morte, morrai.

7. CRISTINA CAMPO TRADUCE SIMONE WEIL

Giorno che sorgi puro, sorridere sospeso
Sulla citta' d'un tratto e i suoi mille canali,
Quanto agli umani che accolgono la tua pace
Vedere il giorno e' soave!

Il sonno mai mi aveva colmato
Come stanotte e dissetato il cuore.
Ma il giorno dolce ai miei occhi e' venuto,
Dolce piu' del mio sonno!

Ecco, il richiamo del giorno tanto atteso
Tocca la citta' tra le acque e la pietra.
Un fremito nell'aria ancora muta
Sorge per ogni dove.

Vieni e vedi, citta', la tua gioia ti attende,
Sposa dei mari, vedi, lontano e piu' vicino,
Tanti flutti rigonfi di sussurri felici
Benedirti al risveglio.

Sul mare si distende lentamente la luce.
Tra un attimo la festa colmera' i nostri voti.
Il mare calmo attende. O bellezza sul mare
Dei raggi dell'aurora!

8. ET COETERA
Cristina Campo, pseudonimo di Vittoria Guerrini (Bologna, 1923 - Roma,
1977), scrittrice, straordinaria traduttrice e finissima critica. Opere di
Cristina Campo: Gli imperdonabili, Adelphi, Milano 1987; La Tigre Assenza,
Adelphi, Milano 1991; Sotto falso nome, Adelphi, Milano 1998; Lettere a un
amico lontano, Scheiwiller, Milano 1998; L'infinito nel finito. Lettere a
Piero Polito, Via col Vento edizioni, Pieve a Fievole 1998; Lettere a Mita,
Adelphi, Milano 1999. Opere su Cristina Campo: Alessandro Spina,
Conversazione in Piazza Sant'Anselmo. Per un ritratto di Cristina Campo,
Scheiwiller, Milano 1993; Monica Farnetti, Cristina Campo, Luciana Tufani
Editrice, Ferrara 1996; M. Farnetti, G. Fozzer (a cura di), Per Cristina
Campo, Scheiwiller, Milano 1998; Laura Boella, Le imperdonabili, Tre Lune
Edizioni, Mantova 2000; Cristina De Stefano Belinda e il mostro, Adelphhi,
Milano 2002; Margherita Pieracci Harwell, Cristina Campo e i suoi amici,
Edizioni Studium, Roma 2005.
Le traduzioni da Hoelderlin, Moerike, Murena, Williams, Donne, sono tratte
da Cristina Campo, La Tigre Assenza, Adelphi, Milano 1999, 2001. La
traduzione da Simone Weil e' tratta da Simone Weil, Venezia salva, Adelphi,
Milano 1987, 1994, p. 106 (e' il monologo di Violetta che conclude
l'incompiuta tragedia weiliana).

==============================
VOCI E VOLTI DELLA NONVIOLENZA
==============================
Supplemento settimanale del martedi' de "La nonviolenza e' in cammino"
Direttore responsabile: Peppe Sini. Redazione: strada S. Barbara 9/E, 01100
Viterbo, tel. 0761353532, e-mail: nbawac at tin.it
Numero 9 del 14 febbraio 2006

Per ricevere questo foglio e' sufficiente cliccare su:
nonviolenza-request at peacelink.it?subject=subscribe

Per non riceverlo piu':
nonviolenza-request at peacelink.it?subject=unsubscribe

In alternativa e' possibile andare sulla pagina web
http://web.peacelink.it/mailing_admin.html
quindi scegliere la lista "nonviolenza" nel menu' a tendina e cliccare su
"subscribe" (ed ovviamente "unsubscribe" per la disiscrizione).

L'informativa ai sensi del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196
("Codice in materia di protezione dei dati personali") relativa alla mailing
list che diffonde questo notiziario e' disponibile nella rete telematica
alla pagina web:
http://italy.peacelink.org/peacelink/indices/index_2074.html

Tutti i fascicoli de "La nonviolenza e' in cammino" dal dicembre 2004
possono essere consultati nella rete telematica alla pagina web:
http://lists.peacelink.it/nonviolenza/maillist.html

L'unico indirizzo di posta elettronica utilizzabile per contattare la
redazione e': nbawac at tin.it