[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Kairos. 1



==============================
KAIROS. L'ORA DI CAMBIARE:
LA RESISTENZA, LA NONVIOLENZA, IL FEMMINISMO AL QUIRINALE
==============================
Supplemento de "La nonviolenza e' in cammino" a sostegno della candidatura
di Lidia Menapace alla Presidenza della Repubblica
*
Direttore responsabile: Peppe Sini. Redazione: strada S. Barbara 9/E, 01100
Viterbo, tel. 0761353532, e-mail: nbawac at tin.it
*
Numero 1 del 24 aprile 2006

In questo numero:
1. Il momento
2. Alcune prime persone e associazioni che hanno espresso attenzione e
sostegno alla proposta
3. Lidia Menapace: una breve lettera
4. Alcune proposte pratiche

1. IL MOMENTO
Il momento e' adesso.
Per proporre che alla Presidenza della Repubblica finalmente vada una donna,
una donna della Resistenza, una donna della nonviolenza, una donna del
femminismo; una donna della cultura e dell'impegno civile, una donna
costruttrice di pace e di democrazia, di giustizia e di solidarieta', di
legalita' e di misericordia, di riconoscimento di umanita', di affermazione
di tutti i diritti umani per tutti gli esseri umani.
Questa donna, lo abbiamo pensato in molte persone, e' Lidia Menapace.
Perche' questo miracolo sia possibile occorre che ogni persona che condivide
questa proposta faccia la sua parte: che la diffonda, l'argomenti, la faccia
conoscere fra tutte le cittadine e tutti i cittadini, e particolarmente la
faccia conoscere alle persone che fanno parte del Parlamento della
Repubblica Italiana e che nelle prossime settimane dovranno eleggere il
nuovo capo dello Stato.
In un momento cosi' incerto e cosi' decisivo per l'Italia e per il mondo,
impegnamoci affinche' alla Presidenza della Repubblica ci sia finalmente una
donna, una donna della Resistenza, una donna della nonviolenza, una donna
del femminismo: Lidia Menapace.

2. ALCUNE PRIME PERSONE E ASSOCIAZIONI CHE HANNO ESPRESSO ATTENZIONE E
SOSTEGNO ALLA PROPOSTA
Hanno gia' espresso in varie forme affetto, attenzione e sostegno alla
proposta dell'elezione di Lidia Menapace alla Presidenza della Repubblica:
Laura Bottai, Antonella Sapio, Marta Ghezzi, Peppe Sini, Maria Luigia
Casieri, Daniela Musumeci, Doriana Goracci, Pasquale Iannamorelli, Norma
Bertullacelli, Daniele Lugli, Antonio Bruno, Edi Rabini, Alessandro
Portelli, Riccardo Orioles, Giovanni Scotto, Dacia Maraini, Luca Kocci,
Giovanna Providenti, Giovanni Colombo, Domenico Jervolino, Daniele Vasta,
Andrea Trentini, Daniele Dal Bon, Yukari Saito, Antonio Vigilante, Angela
Dogliotti Marasso, Marcella Bravetti, Alessio Di Florio, Bruno Segre, Farid
Adly, Zenone Sovilla, Brunetto Salvarani, Isidoro D. Mortellaro, Gino
Buratti, Paola Pavese, Marco Servettini, Giuliano Falco, Giovanni Sarubbi,
Roberto Melone, Piercarlo Racca, Daniele Barbieri, Daniele Aronne, Giorgio
Montagnoli, Francesco Comina, Raffaele Mantegazza, Barbara Benini, Claudio
Debetto, Michele Meomartino, Agnese Ginocchio, Daniele Gallo, Mirella
Sartori, Maria G. Di Rienzo, Francesco Pistolato, Guido Cristini, Marisa
Mantovani, Enrico Lanza, Giacomo Alessandroni, Gerard Lutte, Claudio Ortale,
Gigi Malabarba, Flavia Neri, Enzo Piffer, Giuseppe Stoppiglia, Giorgio
Gallo, il Centro di ricerca per la pace di Viterbo, il Coordinamento per la
pace di Mantova, l'Associazione Lavoratori Pinerolesi aderente alla
Confederazione Unitaria di Base.

3. LIDIA MENAPACE: UNA BREVE LETTERA
[Ringraziamo Lidia Menapace (per contatti: lidiamenapace at aliceposta.it) per
questa - come sempre squisita per garbo e levita' - lettera di
ringraziamento inviata a una delle persone che hanno formulato la proposta
della sua candidatura al Quirinale. Lidia Menapace e' nata a Novara nel
1924, partecipa alla Resistenza, e' poi impegnata nel movimento cattolico,
pubblica amministratrice, docente universitaria, fondatrice del "Manifesto";
e' tra le voci piu' alte e significative della cultura delle donne, dei
movimenti della societa' civile, della nonviolenza in cammino. Nelle
elezioni politiche del 9-10 aprile 2006 e' stata eletta senatrice. La
maggior parte degli scritti e degli interventi di Lidia Menapace e' dispersa
in quotidiani e riviste, atti di convegni, volumi di autori vari; tra i suoi
libri cfr. Il futurismo. Ideologia e linguaggio, Celuc, Milano 1968;
L'ermetismo. Ideologia e linguaggio, Celuc, Milano 1968; (a cura di), Per un
movimento politico di liberazione della donna, Bertani, Verona 1973; La
Democrazia Cristiana, Mazzotta, Milano 1974; Economia politica della
differenza sessuale, Felina, Roma 1987; (a cura di, ed in collaborazione con
Chiara Ingrao), Ne' indifesa ne' in divisa, Sinistra indipendente, Roma
1988; Il papa chiede perdono: le donne glielo accorderanno?, Il dito e la
luna, Milano 2000; Resiste', Il dito e la luna, Milano 2001; (con Fausto
Bertinotti e Marco Revelli), Nonviolenza, Fazi, Roma 2004]

Grazie, grazie!
Anche a me piacerebbe, non fare la presidente, ma sentire a quanti
sembrerebbe una cosa accettabile: significa che basterebbe guardarsi in giro
tra le persone che da tempo si occupano di politica in modo semplice
costante e pulito e si troverebbe che sono tante ancora.
Abbracci e grazie,
Lidia

4. ALCUNE PROPOSTE PRATICHE
Non abbiamo pensato a un appello strutturato e a una campagna centralizzata:
ogni persona ed ogni associazione che vorra' esprimere il proprio impegno a
sostegno della candidatura di Lidia Menapace alla Presidenza della
Repubblica sapra' pensare le forme piu' congeniali al proprio modo d'essere,
di pensare, di agire: a tutte le persone e le associazioni disponibili
chiediamo naturalmente di diffondere l'informazione sulla proposta in modo
adeguato e coerente al fine.
A mero titolo d'esempio riproduciamo qui il testo che abbiamo gia'
pubblicato ieri sul supplemento domenicale del nostro foglio: "Ci piacerebbe
un Presidente della Repubblica che avesse fatto la Resistenza. Un Presidente
della Repubblica che avesse fatto la scelta della nonviolenza. Un Presidente
della Repubblica femminista. Una Presidente della Repubblica. Lidia
Menapace".
Saremo grati a tutte le persone che ci invieranno (all'indirizzo di posta
elettronica nbawac at tin.it) interventi e notizie al fine di poterli
pubblicare anche sul nostro notiziario.

==============================
KAIROS. L'ORA DI CAMBIARE:
LA RESISTENZA, LA NONVIOLENZA, IL FEMMINISMO AL QUIRINALE
==============================
Supplemento de "La nonviolenza e' in cammino" a sostegno della candidatura
di Lidia Menapace alla Presidenza della Repubblica
*
Direttore responsabile: Peppe Sini. Redazione: strada S. Barbara 9/E, 01100
Viterbo, tel. 0761353532, e-mail: nbawac at tin.it
*
Numero 1 del 24 aprile 2006

Per ricevere questo foglio e' sufficiente cliccare su:
nonviolenza-request at peacelink.it?subject=subscribe

Per non riceverlo piu':
nonviolenza-request at peacelink.it?subject=unsubscribe

In alternativa e' possibile andare sulla pagina web
http://web.peacelink.it/mailing_admin.html
quindi scegliere la lista "nonviolenza" nel menu' a tendina e cliccare su
"subscribe" (ed ovviamente "unsubscribe" per la disiscrizione).

L'informativa ai sensi del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196
("Codice in materia di protezione dei dati personali") relativa alla mailing
list che diffonde questo notiziario e' disponibile nella rete telematica
alla pagina web:
http://italy.peacelink.org/peacelink/indices/index_2074.html

Tutti i fascicoli de "La nonviolenza e' in cammino" dal dicembre 2004
possono essere consultati nella rete telematica alla pagina web:
http://lists.peacelink.it/nonviolenza/maillist.html

L'unico indirizzo di posta elettronica utilizzabile per contattare la
redazione e': nbawac at tin.it