[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Voci e volti della nonviolenza. 291



==============================
VOCI E VOLTI DELLA NONVIOLENZA
==============================
Supplemento de "La nonviolenza e' in cammino"
Numero 291 del 24 gennaio 2009

In questo numero:
1. Maria G. Di Rienzo: Una ricetta
2. Luciano Benini: Mi abbono ad "Azione nonviolenta" perche'...
3. Luciano Capitini: Mi abbono ad "Azione nonviolenta" perche'...
4. Giancarla Codrignani: Mi abbono ad "Azione nonviolenta" perche'...
5. Andrea Cozzo: Mi abbono ad "Azione nonviolenta" perche'...
6. Federico Fioretto: Mi abbono ad "Azione nonviolenta" perche'...
7. Giorgio Giannini: Mi abbono ad "Azione nonviolenta" perche'...
8. Carlo Gubitosa: Mi abbono ad "Azione nonviolenta" perche'...
9. Cristiano Lucchi: Mi abbono ad "Azione nonviolenta" perche'...
10. Beppe Pavan: Mi abbono ad "Azione nonviolenta" perche'...
11. Enrico Peyretti: Mi abbono ad "Azione nonviolenta" perche'...
12. Per abbonarsi ad "Azione nonviolenta"
13. Et coetera

1. EDITORIALE. MARIA G. DI RIENZO: UNA RICETTA
[Ringraziamo Maria G. Di Rienzo (per contatti: sheela59 at libero.it) per
questo intervento]

Sete di giustizia? Fame di cambiamento? La rivista "Azione nonviolenta" vi
ristorera' in un batter d'occhio.
La facciamo cosi':
In una pentola capiente versiamo quattro tazzine di rispetto per noi stessi
e gli altri.
Poi aggiungiamo un bel pezzo di visione positiva del futuro.
Mescoliamo con l'incoraggiamento di lettrici e lettori.
Insaporiamo con alcuni pensieri felici.
Usando un cucchiaio di coraggio forte, estraiamo dalla miscela i residui di
disillusione ed i frammenti di sogni congelati.
Poi aggiungiamo un sorriso o due, un pizzico di zucchero e un pizzico di
sale (per bilanciare il tutto) e versiamo acqua piovana fresca sulla
miscela.
Infine esponiamo la pentola al sole sino a che profuma di speranza, e
decoriamo il risultato con suggerimenti intelligenti, recensioni, resoconti
e fiori selvatici.
Irresistibile!

2. VOCI. LUCIANO BENINI: MI ABBONO AD "AZIONE NONVIOLENTA" PERCHE'...
[Ringraziamo Luciano Benini (per contatti: luciano.benini at tin.it) per questo
intervento]

Mi abbono ad "Azione nonviolenta" perche' e' la mia storia.
Perche' credo sia possibile risolvere i conflitti senza violenza.
Perche' voglio essere informato sulle lotte nonviolente nel mondo.
Perche' la pace si costruisce mettendo assieme i tanti pezzi del mosaico
della nonviolenza.
Perche' voglio sostenere chi lotta con la nonviolenza.
Perche' voglio opporre amore e nonviolenza ad odio e guerra.
Perche' il mio impegno locale per la pace si intreccia con le mille lotte
nonviolente nel mondo.
Perche' mi sento parte di un mondo che lotta con la nonviolenza per la
giustizia e la convivialita'.
Perche' l'umanita' ha bisogno di piu' nonviolenza.
Mi abbono ad "Azione nonviolenta" perche' e' la mia storia.

3. VOCI. LUCIANO CAPITINI: MI ABBONO AD "AZIONE NONVIOLENTA" PERCHE'...
[Ringraziamo Luciano Capitini (per contatti: capitps at libero.it) per questo
intervento]

Quest'anno mi abbono ad "Azione nonviolenta" con un atteggiamento ed una
intenzione diversi dal solito.
Oltre ad altri validissimi motivi per abbonarsi ad "Azione nonviolenta",
stavolta l'occasione cade in concomitanza con l'anno che e' stato detto
"capitiniano", essendo passati quaranta anni dalla morte di Aldo Capitini.
Di lui ci e' rimasto tanto, il pensiero, le opere, le intuizioni, i
ricordi - tutte cose importanti ma intangibili.
Poi ci restano i libri, tanti, e tra quelli io provo una straordinaria
commozione nel toccare quelle edizioni che uscirono lui ancora vivente, come
se li avesse scritti e fosse riuscito (dopo tante pene e ritardi...) a
produrli per porgerli a me, a noi, a noi tutti.
Cosi', quest'anno, penso ad "Azione nonviolenta" come ad un regalo che Aldo
ha voluto destinare a tutti noi, perche' la usassimo, e la giudicassimo come
un suo dono.
Vi offro questo pensiero: "... era basso ma vedeva lontano, impacciato a
camminare ma enormemente libero e attivo, concentrato ma aperto alla vita di
tutti, non ammazzava una mosca ma era veramente un rivoluzionario, miope ma
profeta" (Danilo Dolci).

4. VOCI. GIANCARLA CODRIGNANI: MI ABBONO AD "AZIONE NONVIOLENTA" PERCHE'...
[Ringraziamo Giancarla Codrignani (per contatti: giancodri at alice.it) per
questo intervento]

Mi abbono ad "Azione nonviolenta" e invito amiche e amici ad abbonarvisi
perche' sono preoccupata per la violenza che vedo crescere in giro.
Penso a quello che e' successo a Gaza e che era stato gia' chiamato "Piombo
fuso", ma anche alle notizie di ogni giorno, dagli stupri in strada - oltre
che nelle case - per finire alle scuole.
Penso ai giovani che sono stati educati dalle play stations a uccidere senza
provare emozioni e che credono di darsi ragione con la forza.
Spero che in ogni casa in cui ci sono persone preoccupate come sono io,
circoli "Azione nonviolenta"; e che qualche sera si trascuri di guardare la
tv per discutere con i piu' giovani di queste cose.

5. VOCI. ANDREA COZZO: MI ABBONO AD "AZIONE NONVIOLENTA" PERCHE'...
[Ringraziamo Andrea Cozzo (per contatti: acozzo at unipa.it) per questo
intervento]

Da anni sono abbonato ad "Azione nonviolenta" e a "Quaderni Satyagraha" e
non so come potrei rinunciarvi: strumenti indispensabili per la conoscenza
della teoria e delle pratiche della nonviolenza, servono a farmi capire che
nel mondo c'e' anche moltissimo di buono e di bello, a non sentirmi solo, a
mettermi in rapporto con altri, a darmi idee. A farmi crescere.

6. VOCI. FEDERICO FIORETTO: MI ABBONO AD "AZIONE NONVIOLENTA" PERCHE'...
[Ringraziamo Federico Fioretto (per contatti: info at associazione-ariel.it)
per questo intervento]

Mi abbono ad "Azione nonviolenta" perche' e' luogo di incontro di
aspirazioni che condivido e di dialogo tra persone che sento compagne di
strada.

7. VOCI. GIORGIO GIANNINI: MI ABBONO AD "AZIONE NONVIOLENTA" PERCHE'...
[Ringraziamo Giorgio Giannini (per contatti: giannini2000 at libero.it) per
questo intervento]

Ho rinnovato anche quest'anno l'abbonamento ad "Azione nonviolenta", alla
quale sono abbonato da molti anni, perche' ritengo che la rivista del
Movimento Nonviolento sia il migliore strumento di informazione dell'area
pacifista-nonviolenta.

8. VOCI. CARLO GUBITOSA: MI ABBONO AD "AZIONE NONVIOLENTA" PERCHE'...
[Ringraziamo Carlo Gubitosa (per contatti: c.gubitosa at peacelink.it) per
questo intervento]

Mi abbono ad "Azione nonviolenta" perche' sento che nel mio paese sta
scoppiando una brutta febbre fatta di odio e intolleranza, che puo' essere
curata solo con la cultura della nonviolenza. Quelli che per il loro
arricchimento personale hanno provocato la crisi della finanza, fingendo di
ignorare cosa sia la vera economia, hanno tutto l'interesse a fomentare le
guerre tra poveri che portano "terroni" e "zingari" a scontrarsi tra loro
come e' accaduto a Napoli. Per questa ragione, pensare che nel mio Paese
c'e' ancora qualcuno che legge e scrive di nonviolenza mi aiuta a dormire
piu' tranquillo.

9. VOCI. CRISTIANO LUCCHI: MI ABBONO AD "AZIONE NONVIOLENTA" PERCHE'...
[Ringraziamo Cristiano Lucchi (per contatti: cristiano.lucchi at gmail.com) per
questo intervento]

Mi abbono ad "Azione nonviolenta" anche perche' a Gaza sono morti centinaia
di bambini sotto i bombardamenti israeliani che Richard Falk, relatore
speciale dell'Onu per i diritti umani nei territori palestinesi, non ha
esitato a definire "crimini di guerra" annunciando l'apertura di un'indagine
indipendente.

10. VOCI. BEPPE PAVAN: MI ABBONO AD "AZIONE NONVIOLENTA" PERCHE'...
[Ringraziamo Beppe Pavan (per contatti: carlaebeppe at libero.it) per questo
intervento]

... perche' nel Comitato permanente per la pace che ha cominciato a riunirsi
a Pinerolo stiamo prendendo coscienza di quanto sia piu' facile predicare il
riconoscimento reciproco al governo israeliano e ad Hamas che praticarlo tra
di noi. Io credo che il riconoscimento reciproco sia uno dei primi passi
sulla strada della prevenzione della gestione violenta di ogni conflitto, a
cominciare da quelli interpersonali.
"Azione nonviolenta" e' uno strumento importante per la mia riflessione e
per il quotidiano tentativo di vivere le relazioni con ascolto e cura. Spero
che lo diventi per un numero sempre maggiore di persone.

11. VOCI. ENRICO PEYRETTI: MI ABBONO AD "AZIONE NONVIOLENTA" PERCHE'...
[Ringraziamo Enrico Peyretti (per contatti: e.pey at libero.it) per questo
intervento]

Mi abbono ab immemorabili ad "Azione nonviolenta", e invito a farlo,
perche', tra le piccole tante eroiche pubblicazioni meritorie per la cultura
e l'educazione alla pace, e' quella che piu' chiaramente sviluppa una
riflessione e un'osservazione dei fatti e delle azioni politiche, ispirate
non al pacifismo soltanto, ma alla lotta per la giustizia con i metodi
nonviolenti, sulla linea di Gandhi e dei suoi allievi, linea avviata e
coltivata in Italia da Capitini, non per nulla fondatore di questo mensile.
La cultura politica nonviolenta e' una ricerca concreta, non la meccanica
applicazione di una ricetta, percio' non esclude confronti costruttivi tra
punti di vista diversi, ma accomunati dall'orizzonte, procedenti a volte,
nelle incertezze e nelle strette della storia, con passi diversi, ma
ugualmente tesi all'omogeneita' col fine.

12. STRUMENTI. PER ABBONARSI AD "AZIONE NONVIOLENTA"

"Azione nonviolenta" e' la rivista del Movimento Nonviolento, fondata da
Aldo Capitini nel 1964, mensile di formazione, informazione e dibattito
sulle tematiche della nonviolenza in Italia e nel mondo.
Per abbonarsi ad "Azione nonviolenta" inviare 29 euro sul ccp n. 10250363
intestato ad Azione nonviolenta, via Spagna 8, 37123 Verona.
E' possibile chiedere una copia omaggio, inviando una e-mail all'indirizzo
an at nonviolenti.org scrivendo nell'oggetto "copia di 'Azione nonviolenta'".
Per informazioni e contatti: redazione, direzione, amministrazione, via
Spagna 8, 37123 Verona, tel. 0458009803 (da lunedi' a venerdi': ore 9-13 e
15-19), fax: 0458009212, e-mail: an at nonviolenti.org, sito:
www.nonviolenti.org

13. ET COETERA

Aldo Capitini e' nato a Perugia nel 1899, antifascista e perseguitato,
docente universitario, infaticabile promotore di iniziative per la
nonviolenza e la pace. E' morto a Perugia nel 1968. E' stato il piu' grande
pensatore ed operatore della nonviolenza in Italia. Opere di Aldo Capitini:
la miglior antologia degli scritti e' (a cura di Giovanni Cacioppo e vari
collaboratori), Il messaggio di Aldo Capitini, Lacaita, Manduria 1977 (che
contiene anche una raccolta di testimonianze ed una pressoche' integrale -
ovviamente allo stato delle conoscenze e delle ricerche dell'epoca -
bibliografia degli scritti di Capitini); recentemente e' stato ripubblicato
il saggio Le tecniche della nonviolenza, Linea d'ombra, Milano 1989; una
raccolta di scritti autobiografici, Opposizione e liberazione, Linea
d'ombra, Milano 1991, nuova edizione presso L'ancora del Mediterraneo,
Napoli 2003; e gli scritti sul Liberalsocialismo, Edizioni e/o, Roma 1996;
segnaliamo anche Nonviolenza dopo la tempesta. Carteggio con Sara Melauri,
Edizioni Associate, Roma 1991; e la recente antologia degli scritti (a cura
di Mario Martini, benemerito degli studi capitiniani) Le ragioni della
nonviolenza, Edizioni Ets, Pisa 2004. Presso la redazione di "Azione
nonviolenta" (e-mail: azionenonviolenta at sis.it, sito: www.nonviolenti.org)
sono disponibili e possono essere richiesti vari volumi ed opuscoli di
Capitini non piu' reperibili in libreria (tra cui i fondamentali Elementi di
un'esperienza religiosa, 1937, e Il potere di tutti, 1969). Negli anni '90
e' iniziata la pubblicazione di una edizione di opere scelte: sono fin qui
apparsi un volume di Scritti sulla nonviolenza, Protagon, Perugia 1992, e un
volume di Scritti filosofici e religiosi, Perugia 1994, seconda edizione
ampliata, Fondazione centro studi Aldo Capitini, Perugia 1998. Piu' recente
e' la pubblicazione di alcuni carteggi particolarmente rilevanti: Aldo
Capitini, Walter Binni, Lettere 1931-1968, Carocci, Roma 2007 e Aldo
Capitini, Danilo Dolci, Lettere 1952-1968, Carocci, Roma 2008. Opere su Aldo
Capitini: oltre alle introduzioni alle singole sezioni del sopra citato Il
messaggio di Aldo Capitini, tra le pubblicazioni recenti si veda almeno:
Giacomo Zanga, Aldo Capitini, Bresci, Torino 1988; Clara Cutini (a cura di),
Uno schedato politico: Aldo Capitini, Editoriale Umbra, Perugia 1988;
Fabrizio Truini, Aldo Capitini, Edizioni cultura della pace, S. Domenico di
Fiesole (Fi) 1989; Tiziana Pironi, La pedagogia del nuovo di Aldo Capitini.
Tra religione ed etica laica, Clueb, Bologna 1991; Fondazione "Centro studi
Aldo Capitini", Elementi dell'esperienza religiosa contemporanea, La Nuova
Italia, Scandicci (Fi) 1991; Rocco Altieri, La rivoluzione nonviolenta. Per
una biografia intellettuale di Aldo Capitini, Biblioteca Franco Serantini,
Pisa 1998, 2003; AA. VV., Aldo Capitini, persuasione e nonviolenza, volume
monografico de "Il ponte", anno LIV, n. 10, ottobre 1998; Antonio Vigilante,
La realta' liberata. Escatologia e nonviolenza in Capitini, Edizioni del
Rosone, Foggia 1999; Pietro Polito, L'eresia di Aldo Capitini, Stylos, Aosta
2001; Federica Curzi, Vivere la nonviolenza. La filosofia di Aldo Capitini,
Cittadella, Assisi 2004; Massimo Pomi, Al servizio dell'impossibile. Un
profilo pedagogico di Aldo Capitini, Rcs - La Nuova Italia, Milano-Firenze
2005; Andrea Tortoreto, La filosofia di Aldo Capitini, Clinamen, Firenze
2005; Marco Catarci, Il pensiero disarmato. La pedagogia della nonviolenza
di Aldo Capitini, Ega, Torino 2007; cfr. anche il capitolo dedicato a
Capitini in Angelo d'Orsi, Intellettuali nel Novecento italiano, Einaudi,
Torino 2001; per una bibliografia della critica cfr. per un avvio il libro
di Pietro Polito citato; numerosi utilissimi materiali di e su Aldo Capitini
sono nel sito dell'Associazione nazionale amici di Aldo Capitini:
www.aldocapitini.it, altri materiali nel sito www.cosinrete.it; una assai
utile mostra e un altrettanto utile dvd su Aldo Capitini possono essere
richiesti scrivendo a Luciano Capitini: capitps at libero.it, o anche a
Lanfranco Mencaroni: l.mencaroni at libero.it, o anche al Movimento
Nonviolento: tel. 0458009803, fax: 0458009212, e-mail:
azionenonviolenta at sis.it o anche redazione at nonviolenti.org, sito:
www.nonviolenti.org

==============================
VOCI E VOLTI DELLA NONVIOLENZA
==============================
Supplemento de "La nonviolenza e' in cammino"
Direttore responsabile: Peppe Sini. Redazione: strada S. Barbara 9/E, 01100
Viterbo, tel. 0761353532, e-mail: nbawac at tin.it
Numero 291 del 24 gennaio 2009

Per ricevere questo foglio e' sufficiente cliccare su:
nonviolenza-request at peacelink.it?subject=subscribe

Per non riceverlo piu':
nonviolenza-request at peacelink.it?subject=unsubscribe

In alternativa e' possibile andare sulla pagina web
http://web.peacelink.it/mailing_admin.html
quindi scegliere la lista "nonviolenza" nel menu' a tendina e cliccare su
"subscribe" (ed ovviamente "unsubscribe" per la disiscrizione).

L'informativa ai sensi del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196
("Codice in materia di protezione dei dati personali") relativa alla mailing
list che diffonde questo notiziario e' disponibile nella rete telematica
alla pagina web:
http://italy.peacelink.org/peacelink/indices/index_2074.html

Tutti i fascicoli de "La nonviolenza e' in cammino" dal dicembre 2004
possono essere consultati nella rete telematica alla pagina web:
http://lists.peacelink.it/nonviolenza/

L'unico indirizzo di posta elettronica utilizzabile per contattare la
redazione e': nbawac at tin.it