[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Telegrammi. 50



TELEGRAMMI DELLA NONVIOLENZA IN CAMMINO
Numero 50 del 25 dicembre 2009
 
Telegrammi della nonviolenza in cammino proposti dal Centro di ricerca per la pace di Viterbo a tutte le persone amiche della nonviolenza
Direttore responsabile: Peppe Sini. Redazione: strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo, tel. 0761353532, e-mail:
nbawac at tin.it
 
1. Delle vittime della guerra e del razzismo
2. Ricciardo Aloisi: Di tutte le risorse la piu' scarsa
3. L'11 gennaio 2010 il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo incontra l'assessore all'ambiente della Regione Lazio
4. "Azione nonviolenta"
5. Segnalazioni librarie
6. La "Carta" del Movimento Nonviolento
7. Per saperne di piu'
 
1. EDITORIALE. DELLE VITTIME DELLA GUERRA E DEL RAZZISMO
 
Delle vittime della guerra e del razzismo.
La guerra afgana cui l'Italia criminalmente partecipa.
Il colpo di stato razzista compiuto dal governo italiano.
Di questo orrore dobbiamo parlare.
E della lotta per farlo cessare.
 
2. TESTI. RICCIARDO ALOISI: DI TUTTE LE RISORSE LA PIU' SCARSA
[Ringraziamo il nostro buon amico Ricciardo Aloisi]
 
Di tutte le risorse la piu' scarsa
e' la pieta'.
 
L'orrore lo si maschera da farsa
il boia tesse elogi alla bonta'.
 
Un abbrutito gregge ascolta e tace
e piu' sente cantar lodi alla pace
piu' gode della disumanita'.
 
La nonviolenza
non e' la mera buona educazione
il garbo, il galateo, l'assuefazione
ai riti cortigiani, l'obbedienza
all'etichetta ed alla convenienza.
 
La nonviolenza e' quella compassione
che sempre lotta contro la violenza.
 
3. INCONTRI. L'11 GENNAIO 2010 IL COMITATO CHE SI OPPONE AL MEGA-AEROPORTO DI VITERBO INCONTRA L'ASSESSORE ALL'AMBIENTE DELLA REGIONE LAZIO
[Riceviamo e diffondiamo]
 
L'11 gennaio 2010 presso gli uffici dell'Assessorato all'ambiente della Regione Lazio si svolgera' un incontro tra il Comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e l'assessore regionale all'ambiente.
*
Il comitato per l'ennesima volta spieghera' e dimostrera' documentalmente ed inconfutabilmente che la realizzazione di un illegale ed insensato mega-aeroporto nel cuore dell'area termale del Bulicame (ed a ridosso di quartieri cittadini intensamente abitati) avrebbe come conseguenze:
- la devastazione irreversibile dell'area naturalistica, archeologica e termale del Bulicame e dei preziosi beni in essa siti;
- conseguenze catastrofiche per la salute e la sicurezza dei cittadini di Viterbo;
- un danno enorme alle aziende agricole viterbesi;
- il collasso delle infrastrutture dell'Alto Lazio;
- uno sperpero dissennato di soldi pubblici;
- la scandalosa violazione di molte leggi, regolamenti e norme di salvaguardia in vigore.
*
Chiarito questo una volta di piu', il Comitato chiedera' all'assessore regionale all'ambiente, e tramite l'assessore alla Giunta Regionale del Lazio:
- di cessare di essere complici di un'operazione speculativa illegale ed insensata;
- di cessare quindi di minacciare di danni enormi ed irreversibili l'ambiente, le risorse e la popolazione viterbese;
- di cessare pertanto di favoreggiare una lobby affaristica di estrema destra che da anni sta scelleratamente mestando, con piu' atti esecutivi del medesimo disegno criminoso, ai danni della popolazione dell'Alto Lazio.
*
Ovvero il Comitato chiedera' all'assessore regionale all'ambiente, e tramite l'assessore alla Giunta Regionale del Lazio, di revocare le posizioni stolte e sciagurate a suo tempo assunte dalla Regione Lazio, ed in primis dal suo allora presidente Marrazzo, evidentemente sulla base di una scandalosa disinformazione, di una effettuale irresponsabilita' e in taluni casi di una vera e propria consapevole complicita' con un'operazione illecita; e di assumere quindi in modo esplicito e cogente una nuova ed opposta posizione che abbia i seguenti irrinunciabili punti fermi:
1. opposizione al criminale e folle progetto del mega-aeroporto a Viterbo;
2. difesa dell'area termale del Bulicame e della salute e della sicurezza della popolazione dell'Alto Lazio;
3. rispetto delle leggi in vigore e dei diritti soggettivi e dei legittimi interessi dei cittadini viterbesi;
4. sostegno alla mobilita' sostenibile ed adeguata, in particolare ferroviaria, ed alla tutela e valorizzazione del beni ambientali e culturali e delle autentiche vocazioni produttive del territorio;
5. Impegno per la riduzione drastica e immediata dei voli a Ciampino, opposizione ad ogni ipotesi di ampliamento del sedime di Fiumicino, opposizione intransigente alla realizzazione di nuovi devastanti e venefici mega-aeroporti nel territorio regionale.
*
Il Comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo, in difesa della salute, dell'ambiente, della democrazia, dei diritti di tutti
Viterbo, 24 dicembre 2009
Per informazioni e contatti: e-mail: info at coipiediperterra.org, sito: www.coipiediperterra.org
Per contattare direttamente la portavoce del comitato, la dottoressa Antonella Litta: tel. 3383810091, e-mail: antonella.litta at libero.it
 
4. STRUMENTI. "AZIONE NONVIOLENTA"
 
"Azione nonviolenta" e' la rivista del Movimento Nonviolento, fondata da Aldo Capitini nel 1964, mensile di formazione, informazione e dibattito sulle tematiche della nonviolenza in Italia e nel mondo.
Redazione, direzione, amministrazione: via Spagna 8, 37123 Verona, tel. 0458009803 (da lunedi' a venerdi': ore 9-13 e 15-19), fax: 0458009212, e-mail: an at nonviolenti.org, sito: www.nonviolenti.org
Per abbonarsi ad "Azione nonviolenta" inviare 29 euro sul ccp n. 10250363 intestato ad Azione nonviolenta, via Spagna 8, 37123 Verona.
E' possibile chiedere una copia omaggio, inviando una e-mail all'indirizzo an at nonviolenti.org scrivendo nell'oggetto "copia di 'Azione nonviolenta'".
 
5. SEGNALAZIONI LIBRARIE
 
Riletture
- Hannah Arendt, Vita activa, Bompiani, Milano 1964, 1994, pp. XXXIV + 286.
- Simone de Beauvoir, Le deuxieme sexe, Gallimard, Paris 1949, 1976, 1989, 2 voll. per complessive pp. 416 + 672.
- Adrienne Rich, Nato di donna, Garzanti, Milano 1977, 1996, 2000, pp. 422.
- Vandana Shiva, Il bene comune della Terra, Feltrinelli, Milano 2006, pp. 216.
- Simone Weil, La condizione operaia, Edizioni di Comunita', Milano 1952, Mondadori, Milano 1990, pp. 318.
- Virginia Woolf, Le tre ghinee, La Tartaruga, Milano 1975, Feltrinelli, Milano 1987, pp. 256.
 
6. DOCUMENTI. LA "CARTA" DEL MOVIMENTO NONVIOLENTO
 
Il Movimento Nonviolento lavora per l'esclusione della violenza individuale e di gruppo in ogni settore della vita sociale, a livello locale, nazionale e internazionale, e per il superamento dell'apparato di potere che trae alimento dallo spirito di violenza. Per questa via il movimento persegue lo scopo della creazione di una comunita' mondiale senza classi che promuova il libero sviluppo di ciascuno in armonia con il bene di tutti.
Le fondamentali direttrici d'azione del movimento nonviolento sono:
1. l'opposizione integrale alla guerra;
2. la lotta contro lo sfruttamento economico e le ingiustizie sociali, l'oppressione politica ed ogni forma di autoritarismo, di privilegio e di nazionalismo, le discriminazioni legate alla razza, alla provenienza geografica, al sesso e alla religione;
3. lo sviluppo della vita associata nel rispetto di ogni singola cultura, e la creazione di organismi di democrazia dal basso per la diretta e responsabile gestione da parte di tutti del potere, inteso come servizio comunitario;
4. la salvaguardia dei valori di cultura e dell'ambiente naturale, che sono patrimonio prezioso per il presente e per il futuro, e la cui distruzione e contaminazione sono un'altra delle forme di violenza dell'uomo.
Il movimento opera con il solo metodo nonviolento, che implica il rifiuto dell'uccisione e della lesione fisica, dell'odio e della menzogna, dell'impedimento del dialogo e della liberta' di informazione e di critica.
Gli essenziali strumenti di lotta nonviolenta sono: l'esempio, l'educazione, la persuasione, la propaganda, la protesta, lo sciopero, la noncollaborazione, il boicottaggio, la disobbedienza civile, la formazione di organi di governo paralleli.
 
7. PER SAPERNE DI PIU'
 
Indichiamo il sito del Movimento Nonviolento: www.nonviolenti.org; per contatti: azionenonviolenta at sis.it
 
TELEGRAMMI DELLA NONVIOLENZA IN CAMMINO
Numero 50 del 25 dicembre 2009
 
Telegrammi della nonviolenza in cammino proposti dal Centro di ricerca per la pace di Viterbo a tutte le persone amiche della nonviolenza
Direttore responsabile: Peppe Sini. Redazione: strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo, tel. 0761353532, e-mail:
nbawac at tin.it, sito: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/
 
Per ricevere questo foglio e' sufficiente cliccare su:
nonviolenza-request at peacelink.it?subject=subscribe
 
 
In alternativa e' possibile andare sulla pagina web
http://web.peacelink.it/mailing_admin.html
quindi scegliere la lista "nonviolenza" nel menu' a tendina e cliccare su "subscribe" (ed ovviamente "unsubscribe" per la disiscrizione).
 
L'informativa ai sensi del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") relativa alla mailing list che diffonde questo notiziario e' disponibile nella rete telematica alla pagina web:
http://italy.peacelink.org/peacelink/indices/index_2074.html
 
Tutti i fascicoli de "La nonviolenza e' in cammino" dal dicembre 2004 possono essere consultati nella rete telematica alla pagina web: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/
 
L'unico indirizzo di posta elettronica utilizzabile per contattare la redazione e': nbawac at tin.it