[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Telegrammi. 75



TELEGRAMMI DELLA NONVIOLENZA IN CAMMINO
Numero 75 del 19 gennaio 2010
 
Telegrammi della nonviolenza in cammino proposti dal Centro di ricerca per la pace di Viterbo a tutte le persone amiche della nonviolenza
Direttore responsabile: Peppe Sini. Redazione: strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo, tel. 0761353532, e-mail:
nbawac at tin.it
 
Sommario di questo numero:
1. Una soltanto
2. Si e' svolto l'ottavo incontro del percorso di formazione e informazione nonviolenta al centro sociale "Valle Faul" a Viterbo
3. Anni di squallide menzogne e di indegne manovre della lobby del mega-aeroporto hanno gia' gravemente danneggiato Viterbo e l'Alto Lazio
4. "Azione nonviolenta"
5. Segnalazioni librarie
6. Indice dei numeri 215-244 (settembre 2001) de "La nonviolenza e' in cammino"
7. La "Carta" del Movimento Nonviolento
8. Per saperne di piu'
 
1. EDITORIALE. UNA SOLTANTO
 
Vi e' una sola umanita', e tutti gli esseri umani ne fanno parte.
La guerra assassina, il razzismo persecutore, l'abominevole schiavitu', sono crimini contro l'umanita'.
Cessi la partecipazione italiana alla guerra in Afghanistan.
Siano abolite le misure razziste, schiaviste e squadriste contenute nell'incostituzionale ed antigiuridica legge 94/2009 e nelle altre analoghe criminali disposizioni governative.
Vi e' una sola umanita', e tutti gli esseri umani ne fanno parte.
 
2. INCONTRI. SI E' SVOLTO L'OTTAVO INCONTRO DEL PERCORSO DI FORMAZIONE E INFORMAZIONE NONVIOLENTA AL CENTRO SOCIALE "VALLE FAUL" A VITERBO
[Riceviamo e diffondiamo]
 
Domenica 17 gennaio 2010, presso il centro sociale autogestito “Valle Faul” a Viterbo, si e' svolto l'ottavo incontro del percorso di formazione e informazione nonviolenta.
Il 12 gennaio scorso Haiti e' stata colpita da un forte terremoto che ha provocato decine di migliaia di morti e causato gravissimi danni alle infrastrutture. Moltissimi i feriti e le persone ancora sotto le macerie. I partecipanti all'incontro hanno effettuato una raccolta di fondi e li hanno devoluti alla popolazione di Haiti (inviandoli a "Medici senza frontiere", organizzazione umanitaria direttamente impegnata in attivita' di assistenza sanitaria alle vittime del sisma), nella consapevolezza sia che il nostro sostegno non si esaurisce con questo gesto, sia che quotidianamente emergenze altrettanto gravi vengono purtroppo ignorate o taciute.
In vista della realizzazione e diffusione di un notiziario si e' poi proposta la costruzione di un sito internet, discutendone la grafica, i contenuti e i criteri redazionali.
La riunione si e' conclusa con una riflessione su argomenti di attualita'.
Il prossimo incontro sara' domenica 24 gennaio, alle ore 15,30 al centro sociale “Valle Faul”, in strada Castel d’Asso snc a Viterbo.

Le persone partecipanti all’incontro
Viterbo, 18 gennaio 2010
 
3. RIFLESSIONE. ANNI DI SQUALLIDE MENZOGNE E DI INDEGNE MANOVRE DELLA LOBBY SPECULATIVA DEL MEGA-AEROPORTO HANNO GIA' GRAVEMENTE DANNEGGIATO VITERBO E L'ALTO LAZIO
 
La minaccia del mega-aeroporto fuorilegge a Viterbo non e' solo un enorme pericolo per il futuro prossimo, ma e' gia' stata anche un danno reale per il recente passato.
Le manovre e le mistificazioni della lobby speculativa del mega-aeroporto fuorilegge sono state negli ultimi anni il principale scandaloso ostacolo a scelte ed interventi pubblici necessari ed urgenti sia per una mobilita' sostenibile, sia per i bisogni del territorio e i diritti dei cittadini a Viterbo e nell'Alto Lazio.
Con la trappola narcotica, il miraggio speculativo, l'operazione corruttiva del mega-aeroporto fuorilegge, le amministrazioni del Comune, della Provincia e della Regione, cosi' come il Ministero dei Trasporti ed il governo nazionale, si sono riempiti la bocca di chiacchiere menzognere e truffaldine ed hanno colpevolmente negletto interventi pubblici necessari ed urgenti per Viterbo e l'Alto Lazio.
*
Era necessario un sostanziale potenziamento dei collegamenti ferroviari, ed invece brandendo lo specchietto per le allodole del mega-aeroporto si e' lasciato che una situazione inammissibilmente insufficiente incancrenisse vieppiu'.
Era necessario un adeguato impegno di tutela e valorizzazione dei beni ambientali e culturali, ed invece brandendo lo specchietto per le allodole del mega-aeroporto si e' perseverato in un ignobile abbandono.
Era necessario impegnarsi per lo sviluppo del termalismo, ed invece brandendo lo specchietto per le allodole del mega-aeroporto si e' perso tempo ed anzi si minaccia di fare scempio della preziosissima area termale del Bulicame gia' mentovata da Dante nella Commedia.
Era necessario sostenere fortemente l'agricoltura di qualita', ed invece brandendo lo specchietto per le allodole del mega-aeroporto si sono danneggiati i lavoratori e addirittura si minacciano le aziende agricole della zona di devastazioni inaudite.
Era necessario gestire correttamente la pubblica amministrazione, ed invece brandendo lo specchietto per le allodole del mega-aeroporto si e' malgovernato, e gia' ora sono in corso molteplici inchieste della magistratura per ipotesi di reato di corruzione in relazione alle aree interessate dall'operazione speculativa del mega-aeroporto fuorilegge.
Ed infine era necessario promuovere la legalita', ed invece brandendo lo specchietto per le allodole del mega-aeroporto si e' promossa l'irresponsabilita', l'incuria del bene pubblico, la corruttela personale, di gruppo e di ceto, l'imbarbarimento e il malaffare.
Era possibile finanziare opere indispensabili per il benessere della popolazione, ed invece brandendo lo specchietto per le allodole del mega-aeroporto un ceto politico di inqualificabili irresponsabili ha preferito promuovere l'inganno, il degrado, la devastazione, l'avvelenamento, l'illegalita'.
Era possibile operare secondo scienza e coscienza, ed invece brandendo lo specchietto per le allodole del mega-aeroporto si sono gia' compiute scelte disastrose.
*
Occorre che questo crimine cessi. Occorre che cessi questo inganno. Occorre che i pubblici poteri si decidano infine a riconoscere la verita' effettuale, a rispettare le leggi, a difendere e valorizzare i beni ambientali e culturali e le vocazioni produttive del territorio, ad intervenire per il reale e adeguato potenziamento delle ferrovie, a tutelare e promuovere i diritti ed i legittimi interessi della popolazione, ad impegnarsi per il bene comune.
Per questo occorre che dagli enti locali fino all'esecutivo statale si cessi di favoreggiare la lobby affaristica e speculativa del mega-aeroporto, e si esprima una definitiva opposizione a quell'opera nociva e distruttiva, insensata ed illegale.
 
4. STRUMENTI. "AZIONE NONVIOLENTA"
 
"Azione nonviolenta" e' la rivista del Movimento Nonviolento, fondata da Aldo Capitini nel 1964, mensile di formazione, informazione e dibattito sulle tematiche della nonviolenza in Italia e nel mondo.
Redazione, direzione, amministrazione: via Spagna 8, 37123 Verona, tel. 0458009803 (da lunedi' a venerdi': ore 9-13 e 15-19), fax: 0458009212, e-mail: an at nonviolenti.org, sito: www.nonviolenti.org
Per abbonarsi ad "Azione nonviolenta" inviare 29 euro sul ccp n. 10250363 intestato ad Azione nonviolenta, via Spagna 8, 37123 Verona.
E' possibile chiedere una copia omaggio, inviando una e-mail all'indirizzo an at nonviolenti.org scrivendo nell'oggetto "copia di 'Azione nonviolenta'".
 
5. SEGNALAZIONI LIBRARIE
 
Riletture
- Laura Boella, Cuori pensanti. Hannah Arendt, Simone Weil, Edith Stein, Maria Zambrano, Edizioni Tre Lune, Mantova 1998, pp. 136.
- Laura Boella, Le imperdonabili. Etty Hillesum, Cristina Campo, Ingeborg Bachmann, Marina Cvetaeva, Tre Lune Edizioni, Mantova 2000, pp. 148.
 
6. MATERIALI. INDICE DEI NUMERI 215-244 (SETTEMBRE 2001) DE "LA NONVIOLENZA E' IN CAMMINO"

* Numero 215 del primo settembre 2001: 1. Vandana Shiva, la globalizzazione e' diventata una guerra contro la natura e contro i poveri; 2. Presentazione di Neve' Shalom / Wahat al-Salam; 3. Peppe Sini, due preoccupazioni; 4. Piero Maestri, Roberto Minervino: da Napoli contro la Nato; 5. Per studiare la globalizzazione: da Giuliana Morandini a Toni Morrison; 6. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 7. Per saperne di piu'.
* Numero 216 del 2 settembre 2001: 1. Lanfranco Mencaroni, ricordo di don Lorenzo Milani e di Aldo Capitini; 2. Diana Dimonte, i produttori del commercio equo e solidale; 3. Daniele Lugli: i diritti negati delle bambine e dei bambini, un decalogo per farli vivere meglio; 4. Indice dei numeri 184-214 (agosto 2001) de "La nonviolenza e' in cammino" ; 5. Per studiare la globalizzazione: da Isidoro Mortellaro a Ralph Nader; 6. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 7. Per saperne di piu'.
* Numero 217 del 3 settembre 2001: 1. Tra pochi giorni la presentazione della proposta di legge per la formazione delle forze dell'ordine alla conoscenza e all'uso dei valori, delle tecniche e delle strategie della nonviolenza; 2. Tano Grasso: due '"decaloghi" contro l'estorsione e contro l'usura; 3. Maria Luigia Casieri: "Tutti gli animali sono uguali..."; 4. Luce D'Eramo: il suo ultimo barlume d'umanita'; 5. Ottavio Raimondo, alcuni video e libri su Vandana Shiva e i temi della sua riflessione e del suo impegno; 6. Peppe Sini, "un uomo, un voto"; 7. Enrico Euli, per la formazione nonviolenta del movimento che si oppone all'ingiustizia e alle guerre; 8. Raffaello Ugo, una cosa da Genova; 9. "Se hai due pezzi di pane"; 10. Un appello per "uscire dalla gabbia della Nato"; 11. Per studiare la globalizzazione: da Antonio Nanni a Gabriele Nissim; 12. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 13. Per saperne di piu'.
* Numero 218 del 4 settembre 2001: 1. Enrico Peyretti, una proposta pratica per le prossime manifestazioni; 2. Giobbe Santabarbara, cinque tesi sul cosiddetto "popolo di Seattle"; 3. Un viaggio nell'inferno dell'Aids in Zambia; 4. "Utopica" l'8 e il 9 settembre a Torino; 5. Ruth First, le porte senza maniglie; 6. Gro Harlem Brundtland, oggi i bambini di quattro anni chiedono...; 7. Luciano Violante, dodici tesi sulle mafie italiane; 8. Felice Scipioni, ma perche' si dovrebbe leggere? 9. Benito D'Ippolito, Ballata per una Regina morta ammazzata sulla strada tra Tuscania e Tarquinia nell'estate del duemilauno; 10. Una bibliografia essenziale di Giuliano Pontara; 11. Per studiare la globalizzazione: da Paul Nizan a James O'Connor; 12. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 13. Per saperne di piu'.
* Numero 219 del 5 settembre 2001: 1. Pino Martinez, non dimentichiamo padre Puglisi; 2. Davide Melodia, per trasmettere i valori della nonviolenza; 3. Lanfranco Mencaroni, l'esempio di Neve' Shalom / Wahat al-Salam; 4. Miriam Giovanzana: "Genova e oltre", un incontro a Milano l'8 settembre; 5. Fiamma Lolli: il 9 settembre a Magione, in silenzio, per ricordare i desaparecidos; 6. "Finanziare lo sviluppo locale" il 28-29 settembre a Firenze; 7. Benito D'Ippolito, ricordi? 8. "La fame nel mondo spiegata a mio figlio" di Jean Ziegler; 9. Pasquale Pugliese, un sondaggio telematico della Rete di Lilliput; 10. Franco Fortini ricorda Elio Vittorini; 11. Hans Kueng, non c'e' pace senza...; 12. Per studiare la globalizzazione: da Claus Offe a Raimon Panikkar; 13. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 14. Per saperne di piu'.
* Numero 220 del 6 settembre 2001: 1. Anche l'on. Violante esprime attenzione per la proposta di legge per la formazione delle forze dell'ordine alla nonviolenza; 2. Alberto L'Abate, l'intervento civile di pace: alcune iniziative italiane; 3. Benedetta Frare, appuntamenti di TransFair a settembre; 4. Davide Melodia, due parole sui Quaccheri; 5. Michele Nardelli, non ci sono scorciatoie; 6. Silvano Tartarini, Lettera del Governo al Popolo dopo il G8; 7. Pat Patfoort: l'efficacia della nonviolenza; 8. Per studiare la globalizzazione: da Wolfhart Pannenberg a Luisa Passerini; 9. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 10. Per saperne di piu'.
* Numero 221 del 7 settembre 2001: 1. Stefano Ciccone, Michele Citoni: la nonviolenza e le giornate di Genova; 2. Alberto L'Abate scrive ad Achille Occhetto; 3. Lea Melandri, ascoltare e vedere; 4. Lanfranco Mencaroni, una testimonianza sulla prima marcia Perugia-Assisi; 5. Ottavio Raimondo, sentinelle del mattino; 6. Per studiare la globalizzazione: da Pat Patfoort a Leonard Peltier; 7. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 8. Per saperne di piu'.
* Numero 222 dell'8 settembre 2001: 1. Fabio Pipinato, da Durban una speranza per l'Africa; 2. Gianpietro Pegoraro, l'agente di polizia penitenziaria come operatore di mediazione; 3. Aldo Capitini presenta Mohandas Gandhi; 4. Giuliana Martirani, una cultura della liberazione; 5. Giulio Vittorangeli: dopo Genova, e adesso? 6. Per studiare la globalizzazione: da Georges Perec a Tonino Perna; 7. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 8. Per saperne di piu'.
* Numero 223 del 9 settembre 2001: 1. Sergio Di Vita: un aiuto urgente per Benjamin Hegi; 2. Stefano Ciccone: opportunita' di finanziamento per la formazione delle forze dell'ordine alla conoscenza e all'uso della nonviolenza; 3. Il programma Oisin II dell'Unione Europea; 4. Il programma Hippokrates dell'Unione Europea; 5. Luigi Tribioli, un'esperienza di mediazione tra studenti; 6. Matteo Pierro, strade d'Europa per ricordare il martirio di pacifici obiettori; 7. Davide Melodia, la "non resistenza", antesignana della nonviolenza; 8. Alfonsina Storni: canta...; 9. Benedetto Vecchi intervista Naomi Klein; 10. Per studiare la globalizzazione: da Michelle Perrot a Guido Petter; 11. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 12. Per saperne di piu'.
* Numero 224 del 10 settembre 2001: 1. "Stop war": appunti d'un manifesto per l'azione politica; 2. Massimo Bricocoli, Marianella Sclavi: sicurezza urbana, gestione dei conflitti ed esperienze di formazione della Polizia Municipale (parte prima); 3. Giuseppe Florio, l'autorita' delle vittime; 4. Per una cultura antimafia: l'esempio di Sergio Turone; 5. Felicia Bartolotta Impastato, per cose giuste e precise; 6. Per studiare la globalizzazione: da Enrico Peyretti a Mario Pianta; 7. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 8. Per saperne di piu'
* Numero 225 dell'11 settembre 2001: 1. Per una cultura antimafia: l'esempio di Giuseppe Puglisi (con testi di Umberto Santino, Saverio Lodato, Luigi Ciotti); 2. Massimo Bricocoli, Marianella Sclavi: sicurezza urbana, gestione dei conflitti ed esperienze di formazione della Polizia Municipale (parte seconda); 3. Marina Forti intervista Joseph Ki-Zerbo; 4. Ida Dalia, come la vita; 5. Imma von Bodmershof, il vecchio melo; 6. Hildegard Maria Binder, i diciannovenni; 7. Per studiare la globalizzazione: da Gino Piccio a Harold Pinter; 8. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 9. Per saperne di piu'.
* Numero 226 del 12 settembre 2001: 1. Mao Valpiana, non ci sono parole; 2. Davide Melodia, un ritorno all'eta' della pietra; 3. Emily Dickinson, ecco quanto ho io oggi da donare; 4. Lanfranco Mencaroni racconta i Centri di Orientamento Sociale con le parole di Aldo Capitini; 5. Alberto L'Abate, ultime notizie sul corso di laurea in "operatori per la pace"; 6. Massimo Bricocoli, Marianella Sclavi: sicurezza urbana, gestione dei conflitti ed esperienze di formazione della Polizia Municipale (parte terza); 7. Per studiare la globalizzazione: da Giaime Pintor a Franco Pittau; 8. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 9. Per saperne di piu'.
* Numero 227 del 13 settembre 2001: 1. Peppe Sini, solo la nonviolenza puo' salvare l'umanita'; 2. la redazione del mensile "Il foglio", sviluppare la cultura di pace; 3. Giuliano Pontara, guardiamo all'esempio di Gandhi; 4. Peacelink, il nostro dolore; 5. Antonio Bruno, la violenza puo' essere combattuta esclusivamente con la nonviolenza; 6. Flavio Lotti, Nicola Giandomenico: per la pace e la riconciliazione tra tutti i popoli; 7. Enrico Chiavacci, un mondo ridotto a mercato; 8. Christina G. Rossetti, boccioli e bambini; 9. Per studiare la globalizzazione: da Fernanda Pivano a Rocco Pompeo; 10. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 11. Per saperne di piu'.
* Numero 228 del 14 settembre 2001: 1. Peppe Sini, tre tesi sulla violenza; 2. Enrico Peyretti, la guerra non e' giustizia; 3. Albino Bizzotto, la tenerezza dei popoli; 4. Alberto L'Abate, la via della pace e' nella giustizia; 5. Una lettera di Monica Lanfranco (con una proposta di "Progetto Gaia"); 6. Cristina Papa, tra il grido e il silenzio scegliamo la parola; 7. Tiziano Tissino, dopo Manhattan; 8. Federico Ceratti: l'arma strategica contro il terrorismo? La pace, la giustizia, la solidarieta'; 9. Il Tavolo Intercampagne e la Rete Lilliput, per estirpare davvero la violenza del terrorismo; 10. Forum Sociale Mondiale, condanna del terrorismo e solidarieta' al popolo americano; 11. "Movimento Nonviolento" e "Movimento Internazionale della Riconciliazione" del Piemonte e della Valle d'Aosta, contro la violenza senza riprodurla; 12. Una lettera di Luisa Morgantini; 13. Noam Chomsky, un crimine orrendo; 14. Per studiare la globalizzazione: da Giuliano Pontara a Leonidas Proaño; 15. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 16. Per saperne di piu'.
* Numero 229 del 15 settembre 2001: 1. Benito D'Ippolito, cantata a contrasto del terrorista e dell'uomo di pace, pietrificati entrambi. Solo la nonviolenza puo' sciogliere l'incantesimo e salvare l'umanita'; 2. Umberto Santino, la guerra santa del duemila; 3. Alcuni nonviolenti di New York: mentre noi scriviamo...; 4. Dario Fo, Franca Rame, Jacopo Fo: dai una possibilita' alla pace; 5. Sergio Paronetto, un grido silenzioso contro la violenza; 6. Maria Chiara Tropea, di fronte alla tragedia; 7. Davide Melodia, quale risposta al terrorismo; 8. Francesco Comina, e' terribile...; 9. Associazione nazionale "Amici di Aldo Capitini": per un futuro nuovo, la nonviolenza; 10. Una lettera dei cooperanti italiani in Palestina; 11. La Federazione Italiana Emigrazione Immigrazione: solidarieta' al popolo americano; 12. Per studiare la globalizzazione: da Vladimir Propp a Grattan Puxon; 13. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 14. Per saperne di piu'.
* Numero 230 del 16 settembre 2001: 1. Amos Oz, non facciamoci contagiare dall'odio e dal fanatismo; 2. Alessandro Marescotti, barbari e abominevoli atti; 3. Luciano Benini, dalla strage negli Usa a una nuova convivenza mondiale; 4. Dino Frisullo, dalla parte di tutte le vittime; 5. Le redazioni di Altreconomia, Terre di Mezzo, Peacelink: il tempo del lutto; 6. Massimo Paolicelli, occorre il ripudio della violenza e della guerra; 7. Crescono le adesioni a sostegno della proposta di legge per la formazione e l'addestramento delle forze dell'ordine alla conoscenza e all'uso dei valori, delle tecniche e delle strategie della nonviolenza; 8. Marianella Sclavi, le sette regole dell'arte di ascoltare; 9. Appello urgente dell'Universita' di Birzeit; 10. Benedetta Frare, un incontro in Germania; 11. Monica Lanfranco, video di donne sul G8; 12. Ottavio Raimondo, nuove basi di speranza; 13. Maria Teresa Gavazza, cinema tra le colline; 14. A Gualtieri il 28 settembre; 15. Per studiare la globalizzazione: da Guido Quazza a Sergio Quinzio; 16. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 17. Per saperne di piu'.
* Numero 231 del 17 settembre 2001: 1. Silvano Tartarini, un incontro per una riflessione comune; 2. Giobbe Santabarbara, sei risposte; 3. Michele Nardelli, l'assenza di speranza porta alla follia; 4. Alessandro Marescotti, prepararci ad iniziative di pace; 5. Licio Lepore, nell'angoscia piu' profonda; 6. Le donne afghane di "Rawa" oppresse dal regime dei Talebani: no al terrorismo, no alla guerra; 7. In rete il nuovo numero de "Il paese delle donne"; 8. Chiara Schiavinotto, a Treviso forum per la pace in Colombia; 9. Roberto Tecchio, il laboratorio di ricerca e formazione sulla gestione nonviolenta dei conflitti (parte prima); 10. A Cagliari corso sulla gestione positiva dei conflitti; 11. Per studiare la globalizzazione: da Edi Rabini a Etta Ragusa; 12. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 13. Per saperne di piu'.
* Numero 232 del 18 settembre 2001: 1. Benito D'Ippolito, canzone della strada che tutti sappiamo dove va a finire; 2. Mao Valpiana: ne' vendetta ne' perdono: giustizia e pace sono le categorie della politica; 3. Giobbe Santabarbara, appunti sul che fare; 4. Fabiana Bruschi, un incontro per la ricerca di una strategia comune contro la violenza; 5. Domenico Jervolino, lettera aperta ai colleghi dell'universita'; 6. Augusto Cavadi, se fossi Bush; 7. Antonella Sapio: solidarieta' per le vittime, no alla guerra; 8. Felice Scipioni: atrocita' e assassinii per la maggior gloria di Dio? 9. Davide Melodia, un minuto di silenzio on line; 10. Roberto Tecchio, il laboratorio di ricerca e formazione sulla gestione nonviolenta dei conflitti (parte seconda); 11. Per studiare la globalizzazione: da Karl Rahner a Carla Ravaioli; 12. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 13. Per saperne di piu'.
* Numero 233 del 19 settembre 2001: 1. Peppe Sini: come opporsi alla guerra, in sette punti e una postilla; 2. Nanni Salio, persuasi della nonviolenza per sconfiggere ogni terrorismo; 3. Le lettere non spedite di Baldino Graziano: il pianto col bilancino; 4. Pasquale Pugliese: contro la follia: mobilitazione, disarmo militare e disarmo economico; 5. Giulio Vittorangeli, il colonialismo italiano rimosso; 6. Cristina Papa, "Il paese delle donne"; 7. Roberto Tecchio, il laboratorio di ricerca e formazione sulla gestione nonviolenta dei conflitti (parte terza); 8. Letture: Luigi Bonanate, democrazia tra le nazioni; 9. Letture: Pier Paolo Portinaro, il realismo politico; 10. Letture: Jose' Ramos Regidor, natura e giustizia; 11. Per studiare la globalizzazione: da John Rawls a Domenico Sereno Regis; 12. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 13. Per saperne di piu'.
* Numero 234 del 20 settembre 2001: 1. L'appello degli intellettuali palestinesi: niente giustifica il terrorismo; 2. Pax Christi: scelte di pace, di giustizia e di nonviolenza; 3. Yasser Arafat: appello per la pace; 4. Maria Luigia Casieri, il primo giorno di scuola (con una favola di Leo Lionni); 5. Ancora una settimana di ampliamento delle adesioni, di verifiche e di approfondimenti, poi la presentazione della proposta di legge per la formazione delle forze dell'ordine alla conoscenza e all'uso della nonviolenza; 6. Antonio Mazzei: le polizie degli altri: profili istituzionali e comparativi (parte prima); 7. Roberto Tecchio, il laboratorio di ricerca e formazione sulla gestione nonviolenta dei conflitti (parte quarta); 8. Letture: AA. VV., Dopo la battaglia; 9. Letture: Cristiano Grottanelli, Il sacrificio; 10. Letture Serge Latouche, Antonio Torrenzano, Immaginare il nuovo; 11. Per studiare la globalizzazione: da Erich Maria Remarque a Adrienne Rich; 12. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 13. Per saperne di piu'.
* Numero 235 del 21 settembre 2001: 1. Benito D'Ippolito: chiamare una guerra "giustizia infinita"; 2. Giobbe Santabarbara: tre ambiguita' nel movimento pacifista. Una riflessione dall'interno per aprire una discussione urgente; 3. Monica Lanfranco: il futuro, adesso; 4. Uri Avnery, il solo rimedio sicuro al terrorismo e' rimuoverne le cause; 5. Farid Adly: occidentali, non vendeteci piu' armi; 6. Pax Christi, un'ora di silenzio per il disarmo e la pace; 7. Davide Melodia, sulla disobbedienza civile; 8. 11 settembre 2001: anche oggi 35.615 bambini sono morti per fame; 9. Letture: Enrico Chiavacci, lezioni brevi di etica sociale; 10. Letture: Alberto L'Abate (a cura di), giovani e pace; 11. Letture: Francesco Susi (a cura di), come si e' stretto il mondo; 12. Roberto Tecchio, il laboratorio di ricerca e formazione sulla gestione nonviolenta dei conflitti (parte quinta); 13. Per studiare la globalizzazione: da Paul Ricoeur ad Angelo Maria Ripellino; 14. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 15. Per saperne di piu'.
* Numero 236 del 22 settembre 2001: 1. Benito D'Ippolito, sopra un verso di Dante (Purg., VI, 32); 2. Peppe Sini, quattro ragioni per preparare lo sciopero generale contro la guerra; 3. Rigoberta Menchu', fermare la codarda insensatezza della violenza; 4. L'appello dell'Universita' di Chicago: occhio per occhio ci rende tutti ciechi; 5. Angelo Cavagna: condanna per la strage, no a una nuova guerra, si' a una nuova Onu; 6. Intervento di Luisa Morgantini al Parlamento Europeo; 7. Giulio Vittorangeli, la critica al dominio non e' un crimine; 8. Naomi Klein, game over; 9. Raffaello Ugo, a Cagliari contro la guerra; 10. Monica Lanfranco, presentazione di "Marea"; 11. Letture: AA. VV., I giorni di Genova; 12. Letture: Gianluca De Gennaro, Emmanuel Levinas profeta della modernita'; 13. Letture: Lorenzo Milani, I care ancora; 14. Roberto Tecchio, il laboratorio di ricerca e formazione sulla gestione nonviolenta dei conflitti (parte sesta ed ultima); 15. Per studiare la globalizzazione: da Ghiannis Ritsos a Marthe Robert; 16. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 17. Per saperne di piu'.
* Numero 237 del 23 settembre 2001: 1. Peppe Sini, di cosa parliamo quando parliamo di azione diretta nonviolenta contro la guerra; 2. Lettera di Phyllis e Orlando Rodriguez: nostro figlio e' una delle vittime...; 3. Luigi Ciotti, un mondo senza armi e senza ingiustizia e' possibile; 4. Mao Valpiana, con John Lennon immagino che l'America non faccia la guerra (con il testo di "Imagine" di John Lennon); 5. Associazione Donne della Regione Mediterranea: fermare il terrorismo, rispettare i diritti democratici; 6. Eduardo Galeano, del Bene e del Male; 7. Maria Matteo, contro ogni guerra; 8. Numerosi parlamentari a sostegno della proposta di legge per la formazione delle forze dell'ordine alla conoscenza e all'uso dei valori, delle tecniche e delle strategie della nonviolenza; 9. Il 24 settembre a Torino; 10. Il 25 settembre a Roma; 11. Raniero La Valle, il 25 settembre a Roma; 12. Il 2, 3 e 4 ottobre a Milano; 13. Letture: Enrico Chiavacci, Lezioni brevi di bioetica; 14. Letture: Antonio Gramsci, Quaderni del carcere; 15. Letture: Wanda Tommasi, I filosofi e le donne; 16. Per studiare la globalizzazione: da Joan Robinson a Stefano Rodota'; 17. Il ritorno di Scarpantibus: la rivoluzione e il vaso da notte; 18. Il ritorno del Criticone: il turismo militante e la visione di Alce Nero; 19. Un romanzo di riflessione di Sergio Albesano; 20. Lanfranco Mencaroni, ultimo aggiornamento di "COS in rete"; 21. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 22. Per saperne di piu'.
* Numero 238 del 24 settembre 2001: 1. Peppe Sini, lettera aperta al Presidente della Repubblica; 2. Severino Vardacampi, dalla marcia Perugia-Assisi di un anno fa a quella del prossimo 14 ottobre; 3. Enrico Euli: la guerra mondiale al terrorismo, un'analisi; 4. Michele Dressadore, polizia e nonviolenza; 5. Eva Cantarella, la conclusione de "L'ambiguo malanno"; 6. La scomparsa di Isaac Stern; 7. Lunedi 24 settembre al liceo scientifico di Orte inizia il corso di educazione alla pace; 8. Letture: Mike Featherstone (a cura di), Cultura globale; 9. Letture: Mohammad Khatami, Religione, liberta' e democrazia; 10. Letture: Giuliana Sgrena (a cura di), La schiavitu' del velo; 11. Per studiare la globalizzazione: da Carl Rogers a Lino Ronda; 12. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 13. Per saperne di piu'.
* Numero 239 del 25 settembre 2001: 1. Una lettera di Luisa Morgantini; 2. Giobbe Santabarbara, come fare di Palermo Hiroshima; 3. L'appello dei missionari comboniani; 4. Diana Dimonte, le Botteghe del Mondo; 5. Dal mondo della cultura e dell'impegno civile nuove adesioni alla proposta di legge per la formazione delle forze dell'ordine alla nonviolenza; 6. Antonio Mazzei: le polizie degli altri: alcuni profili istituzionali e comparativi (parte seconda e conclusiva); 7. Letture: AA. VV., Enciclopedia dell'economia (Garzantina); 8. Letture: Enver Bardulla, Pedagogia, ambiente, societa' sostenibile; 9. Letture: Enrico Comba, Introduzione a Levi-Strauss; 10. Notizia biobibliografica di Roberto Tecchio; 11. Per studiare la globalizzazione: dalla "Rosa Bianca" a Rosa Rossi; 12. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 13. Per saperne di piu'.
* Numero 240 del 26 settembre 2001: 1. Peppe Sini: tre cose da preparare, subito; 2. War Resisters International: appello per l'obiezione di coscienza alla guerra e ai preparativi bellici; 3. Michele Di Schiena, preoccupazione "infinita"; 4. Yukari Saito, qualcuno sa spiegarmi...; 5. Ettore Masina, il sole oscurato; 6. Mumia Abu-Jamal: "perche' ci odiano cosi' tanto?"; 7. Lorenzo Milani: e noi stiamo qui a questionare se al soldato sia lecito o no distruggere la specie umana? 8. Virginia Woolf: il modo migliore per aiutarvi a prevenire la guerra; 9. Enrico Peyretti, Genova; 10. Giovanni Benzoni, primo salone dell'editoria di pace in Italia; 11. Una proposta dal gruppo di lavoro "Impronta ecologica" della Rete di Lilliput; 12. Letture: Alessandra Calzi, L'interculturalita' nella scuola elementare; 13. Letture: Paul Roazen, Freud e i suoi seguaci; 14. Letture: Margot Waddell, Mondi interni; 15. Benito D'Ippolito, dopo l'esecuzione (della minaccia di Mr Rumsfeld); 16. Per studiare la globalizzazione: da Anna Rossi-Doria a Sheila Rowbotham; 17. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 18. Per saperne di piu'.
* Numero 241 del 27 settembre 2001: 1. Il 4 ottobre a Verona; 2. Comitato per la democrazia internazionale, appello ai cittadini; 3. Il pulpito del Criticone: l'ora delle scelte e la prosa del fare; 4. Associazione Rosa Luxemburg, crimini contro l'umanita'; 5. Silvano Tartarini, una lettera agli organizzatori della marcia Perugia-Assisi; 6. Amici della nonviolenza oggi in piazza a Palermo; 7. Giovanni Aliquo', i principi della nonviolenza sono ampiamente richiamati nella Costituzione; 8. Una lettera di Luisa Morgantini; 9. Contributo del MIR e del Movimento Nonviolento per le assemblee dei nodi della Rete di Lilliput; 10. Rete Lilliput di Reggio Emilia: rete, territorio, nonviolenza; 11. Letture: Andrea Danilo Conte, La sfida della cittadinanza; 12. Letture: Robert G. Crowder, Richard K. Wagner, Psicologia della lettura; 13. Letture: Salvatore Palidda, Polizia postmoderna; 14. Benedetta Frare, a Padova il primo ottobre; 15. Il 2 ottobre a Roma le proposte dell'Africa; 16. Un laboratorio sulla globalizzazione a Cremona; 17. Un seminario di Community Building a Roma e a Torino; 18. Corso annuale di formazione al "teatro dell'oppresso" di Augusto Boal; 19. Per studiare la globalizzazione: da Arundhati Roy a Samuel Ruiz; 20. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 21. Per saperne di piu'.
* Numero 242 del 28 settembre 2001: 1. Alessandro Marescotti, database per la chiamata alla pace; 2. Un appello che chiediamo di sottoscrivere ed inviare alle rappresentanze istituzionali; 3. Un repertorio di strumenti e criteri per contrastare la guerra con la nonviolenza; 4. Tutto quello che c'e' da sapere per l'azione diretta nonviolenta delle mongolfiere per la pace con cui contrastare i decolli dei bombardieri; 5. Paola Lucchesi, appendiamo in giro cartelli "zona libera dall'odio"; 6. Enrico Peyretti: Berlusconi, il G8, la guerra; 7. Danis Tanovic, che su Kabul piovano pane e libri; 8. Carlo Gubitosa, da Perugia ad Assisi con il coraggio della nonviolenza; 9. Giulio Vittorangeli, un Nobel senza pace; 10. Antonio D'Amico, a proposito di nonviolenza; 11. Andrea Baglioni, contro le ideologie sacrificali; 12. Giobbe Santabarbara, per una definizione aperta e pluridimensionale della nonviolenza; 13. Letture: Laura Boella, Cuori pensanti; 14. Letture: Laura Boella, Le imperdonabili; 15. Letture: Andrea Molesini, Nero latte dell'alba; 16. Namir: abroghiamo il razzismo; 17. Il nuovo numero di "Mosaico di pace"; 18. Per studiare la globalizzazione: da Paolo Rumiz a Bertrand Russell; 19. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 20. Per saperne di piu'.
* Numero 243 del 29 settembre 2001: 1. Tahar Ben Jelloun, "papa', perche' sono musulmana?"; 2. Mario Di Marco, a Viterbo l'11 ottobre; 3. Dalla "Lettera Quacchera" (con testi di Cathy Thomas, Susanna Thomas, Pier Cesare Bori); 4. Vauro Senesi intervista Gino Strada; 5. Amelia Alberti: terrorismo, servizi segreti, mafie e circuito dell'eroina; 6. Una lettera di Silvano Tartarini; 7. Una lettera alle banche coinvolte nel traffico di armi; 8. Centro Al Mezan per i diritti umani: perdite umane e di risorse dei palestinesi in un anno di Intifada; 9. Aldo Capitini, Lanfranco Mencaroni: per la creazione di una corrente rivoluzionaria nonviolenta; 10. Peppe Sini: ne' timidi, ne' marginali, ne' subalterni; 11. Letture: AA. VV., La tradizione interpersonale in psichiatria, psicoterapia e psicoanalisi; 12. Letture: Franco Fortini, Dialoghi col Tasso; 13. Letture: Simone Weil, Sulla guerra; 14. Per studiare la globalizzazione: da Giovanni Russo a Severino Saccardi; 15. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 16. Per saperne di piu'.
* Numero 244 del 30 settembre 2001: 1. Giovanni Scotto, una campagna globale per la pace; 2. Albino Bizzotto, proposte contro la guerra; 3. Una proposta di ordine del giorno per gli enti locali; 4. Deputate per la pace, un appello; 5. Francesco Comina, gli eretici della pace; 6. David Bidussa, la civilta' impura; 7. Massimiliano Pilati, la mia obiezione di coscienza; 8. Le levatacce del Criticone: per la chiarezza; 9. Letture: Amin Maalouf, L'identita'; 10. Letture: Enzo Pace, Renzo Guolo, I fondamentalismi; 11. Letture: Gianni Rossi Barilli, Il movimento gay in Italia; 12. Gabriela Mistral, se ti odiassi; 13. Hannah Arendt, raggiungere l'umanita'; 14. Judith Revel, la resistenza; 15. Per studiare la globalizzazione: da Renato Sacco ad Andrei Sakharov; 16. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 17. Per saperne di piu'.
 
7. DOCUMENTI. LA "CARTA" DEL MOVIMENTO NONVIOLENTO
 
Il Movimento Nonviolento lavora per l'esclusione della violenza individuale e di gruppo in ogni settore della vita sociale, a livello locale, nazionale e internazionale, e per il superamento dell'apparato di potere che trae alimento dallo spirito di violenza. Per questa via il movimento persegue lo scopo della creazione di una comunita' mondiale senza classi che promuova il libero sviluppo di ciascuno in armonia con il bene di tutti.
Le fondamentali direttrici d'azione del movimento nonviolento sono:
1. l'opposizione integrale alla guerra;
2. la lotta contro lo sfruttamento economico e le ingiustizie sociali, l'oppressione politica ed ogni forma di autoritarismo, di privilegio e di nazionalismo, le discriminazioni legate alla razza, alla provenienza geografica, al sesso e alla religione;
3. lo sviluppo della vita associata nel rispetto di ogni singola cultura, e la creazione di organismi di democrazia dal basso per la diretta e responsabile gestione da parte di tutti del potere, inteso come servizio comunitario;
4. la salvaguardia dei valori di cultura e dell'ambiente naturale, che sono patrimonio prezioso per il presente e per il futuro, e la cui distruzione e contaminazione sono un'altra delle forme di violenza dell'uomo.
Il movimento opera con il solo metodo nonviolento, che implica il rifiuto dell'uccisione e della lesione fisica, dell'odio e della menzogna, dell'impedimento del dialogo e della liberta' di informazione e di critica.
Gli essenziali strumenti di lotta nonviolenta sono: l'esempio, l'educazione, la persuasione, la propaganda, la protesta, lo sciopero, la noncollaborazione, il boicottaggio, la disobbedienza civile, la formazione di organi di governo paralleli.
 
8. PER SAPERNE DI PIU'
 
Indichiamo il sito del Movimento Nonviolento: www.nonviolenti.org; per contatti: azionenonviolenta at sis.it
 
TELEGRAMMI DELLA NONVIOLENZA IN CAMMINO
Numero 75 del 19 gennaio 2010
 
Telegrammi della nonviolenza in cammino proposti dal Centro di ricerca per la pace di Viterbo a tutte le persone amiche della nonviolenza
Direttore responsabile: Peppe Sini. Redazione: strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo, tel. 0761353532, e-mail:
nbawac at tin.it, sito: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/
 
Per ricevere questo foglio e' sufficiente cliccare su:
nonviolenza-request at peacelink.it?subject=subscribe
 
 
In alternativa e' possibile andare sulla pagina web
http://web.peacelink.it/mailing_admin.html
quindi scegliere la lista "nonviolenza" nel menu' a tendina e cliccare su "subscribe" (ed ovviamente "unsubscribe" per la disiscrizione).
 
L'informativa ai sensi del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") relativa alla mailing list che diffonde questo notiziario e' disponibile nella rete telematica alla pagina web:
http://italy.peacelink.org/peacelink/indices/index_2074.html
 
Tutti i fascicoli de "La nonviolenza e' in cammino" dal dicembre 2004 possono essere consultati nella rete telematica alla pagina web: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/
 
L'unico indirizzo di posta elettronica utilizzabile per contattare la redazione e': nbawac at tin.it