[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Telegrammi. 135



TELEGRAMMI DELLA NONVIOLENZA IN CAMMINO
Numero 135 del 20 marzo 2010
Telegrammi della nonviolenza in cammino proposti dal Centro di ricerca per la pace di Viterbo a tutte le persone amiche della nonviolenza
Direttore responsabile: Peppe Sini. Redazione: strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo, tel. 0761353532, e-mail:
nbawac at tin.it
 
Sommario di questo numero:
1. Due no
2. Antonella Litta: Per una gestione sana del ciclo dei rifiuti solidi urbani
3. Associazione "Respirare": Una lettera aperta al sindaco di Viterbo
4. Oggi a Roma una manifestazione nazionale per l'acqua bene comune e diritto umano
5. Il 21 marzo a Viterbo
6. "Azione nonviolenta"
7. Segnalazioni librarie
8. Indice de "La nonviolenza e' in cammino" dicembre 2007
9. La "Carta" del Movimento Nonviolento
10. Per saperne di piu'
 
1. EDITORIALE. DUE NO
 
No alla guerra.
No al razzismo.
 

2. RIFLESSIONE. ANTONELLA LITTA: PER UNA GESTIONE SANA DEL CICLO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI

[Riceviamo e diffondiamo.

Antonella Litta svolge l'attivita' di medico di medicina generale a Nepi. E' specialista in Reumatologia ed ha condotto una intensa attivita' di ricerca scientifica presso l'Universita' di Roma "la Sapienza" e contribuito alla realizzazione di uno tra i primi e piu' importanti studi scientifici italiani sull'interazione tra campi elettromagnetici e sistemi viventi, pubblicato sulla prestigiosa rivista "Clinical and Esperimental Rheumatology", n. 11, pp. 41-47, 1993. E' referente locale dell'Associazione italiana medici per l'ambiente (International Society of Doctors for the Environment - Italia) e per questa associazione e' responsabile e coordinatrice nazionale del gruppo di studio su "Trasporto aereo come fattore d'inquinamento ambientale e danno alla salute". E' referente per l'Ordine dei medici di Viterbo per l'iniziativa congiunta Fnomceo-Isde "Tutela del diritto individuale e collettivo alla salute e ad un ambiente salubre". Gia' responsabile dell'associazione Aires-onlus (Associazione internazionale ricerca e salute) e' stata organizzatrice di numerosi convegni medico-scientifici. Presta attivita' di medico volontario nei paesi africani. E' stata consigliera comunale. E' partecipe e sostenitrice di programmi di solidarieta' locali ed internazionali. Presidente del Comitato "Nepi per la pace", e' impegnata in progetti di educazione alla pace, alla legalita', alla nonviolenza e al rispetto dell'ambiente. E' la portavoce del Comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo, in difesa della salute, dell'ambiente, della democrazia, dei diritti di tutti]

 

Le  proposte dell’Associazione italiana medici per l'ambiente - Isde (International Society of Doctors for the Environment - Italia) di Viterbo per una gestione sana del ciclo dei rifiuti solidi urbani (Rsu) come condizione fondamentale per un governo sano del  territorio

*

Il problema

Il continuo aumento dei rifiuti solidi urbani (Rsu) e il problema della loro gestione non sono altro che uno degli aspetti dell’attuale modello di sviluppo che privilegia la crescita illimitata e forzata della produzione di merci e consumi.

Una corretta e razionale gestione dei Rsu non puo' prescindere da una attenta riconsiderazione dell’intero sistema di produzione, vendita e trasporto delle merci e deve assolutamente prevedere una riduzione dei rifiuti "a monte"; le industrie devono quindi farsi carico del recupero e del successivo riciclo di tutti quei materiali che vengono utilizzati per gli imballaggi dei loro prodotti.

Il riciclo degli Rsu puo' contribuire in misura rilevante a ridurre il saccheggio delle materie prime, di cui essi sono composti e di cui l’ambiente non possiede risorse infinite.

La gestione dei rifiuti e' quindi un problema etico-politico ancor prima che tecnico, ed e' parte integrante di un governo sano dei territori.

*

La politica delle “R”

Una sana gestione dei Rsu puo' realizzarsi solo attraverso la politica delle “R”: Riduzione della produzione, Raccolta differenziata “porta a porta”, Riciclaggio, Riuso, Riparazione, Recupero e Responsabilizzazione dei cittadini e delle istituzioni, in particolare dei Comuni, delle Province e delle Regioni. Queste istituzioni devono operare di concerto per predisporre centri piccoli e diffusi sul territorio, a gestione comunale e inter-comunale, per lo smaltimento e il riciclo dei Rsu, con aeree dedicate al trattamento della frazione umida da cui poter  ottenere compost di qualita' da impiegare successivamente come fertilizzante naturale.

E' necessario realizzare quindi filiere brevi del ciclo dei Rsu in relazione alle peculiarita' sociali ed economiche di ogni territorio e in modo che ci sia un costante e maggior controllo sulle diverse fasi dello smaltimento e del riciclo dei Rsu cosi' da contrastare e prevenire ogni illecito e ogni forma di infiltrazione di poteri criminali.

*

La chiusura del ciclo dei rifiuti

Con l’attuazione concreta della politica delle “R” il quantitativo di rifiuti che necessitano di un trattamento finale viene ridotto drasticamente senza dovere ricorrere ad impianti di termovalorizzazione, di gassificazione e/o dissociazione molecolare per la chiusura del loro ciclo.

Questi impianti, al di la' dei fuorvianti ed altisonanti nomi con i quali vengono indicati, non sono altro che dei sistemi di incenerimento e combustione dei rifiuti solidi urbani (Rsu) che danneggiano gravemente ambiente e salute. I vari  processi chimici che si sviluppano negli inceneritori, nei dissociatori molecolari e nei gassificatori, trasformano anche rifiuti relativamente innocui, quali imballaggi e scarti di cibo, in composti tossici e pericolosi sotto forma di emissioni gassose, polveri, ceneri volatili e ceneri residue che richiedono poi costosi sistemi per la loro neutralizzazione e il loro stoccaggio.

I rifiuti infatti non scompaiono bruciandoli nei termovalorizzatori, nei gassificatori o nei dissociatori molecolari, ma vengono trasformati in polveri e gas tossici e scorie.

Per ogni tonnellata di Rsu bruciati in un inceneritore si producono circa 330 kilogrammi di ceneri e fanghi; residui tossici che devono subire prima un processo di trattamento e poi essere conferiti in discariche speciali con costi elevati e sempre a carico dei contribuenti.

*

L’impatto ambientale e sanitario

Durante  le fasi del processo di combustione dei rifiuti vengono immessi nell’aria milioni di metri cubi di gas dannosi, la cui composizione dipende dal tipo di rifiuto bruciato; questi  emissioni gassose contribuiscono all’aumento dei gas serra, al fenomeno delle piogge acide e alla eutrofizzazione di mari e laghi.

Le  polveri emesse, meglio note come particolato sottile ed ultrasottile, in relazione alle loro dimensioni (PM10 e PM2.5, ovvero polveri con diametri di 10 micron, 5 micron ed inferiori a 2.5 micron), sono costituite da particelle formate da sostanze chimiche (metalli pesanti in particolare: arsenico, berillio, cadmio, cromo, nichel, piombo, idrocarburi policiclici, policlorobifenili, benzene, diossine e furani, etc.) estremamente pericolose, perche' persistono nell’ambiente e possono accumularsi negli organismi viventi attraverso la contaminazione dell’acqua, del suolo e dell’aria e della catena alimentare.

Innumerevoli studi scientifici mostrano l'evidente correlazione tra l'esposizione alle polveri sottili ed ultrasottili e l'aumento dei ricoveri ospedalieri, della mortalita', delle malattie respiratorie, delle malattie cronico-degenerative, delle malattie endocrine, delle malattie neoplastiche e del sistema cardiovascolare.

L'inalazione delle polveri sottili e ultrasottili provoca riduzione della funzionalita' polmonare nei bambini, riduzione della speranza di vita, aumento delle malattie neoplastiche e basso peso alla nascita per esposizioni materne avvenute nel periodo di gravidanza e precedentemente.

Molte sostanze che si generano dalle combustioni dei Rsu sono sconosciute e pertanto il loro impatto sulla salute e l’ambiente e' imprevedibile.

Gli inceneritori di ultima generazione emettono meno polveri e gas ma non hanno filtri in grado di bloccare le polveri ultrasottili (quelle piu' pericolose perche' per le loro ridotte dimensioni passano direttamente nel sangue), e la minor emissione di gas e  polveri e' pero' compensata dall’aumento della loro capacita' di combustione.

La combustione dei Rsu, per le ragioni sopra esposte, e'  ritenuta una tra le pratiche piu' dannose per l’ambiente e la salute; la Federazione nazionale degli Ordini dei medici francese e, in Italia, l’Ordine dei medici dell’Emilia Romagna hanno chiesto, proprio per queste ragioni, una moratoria della costruzione di nuovi inceneritori e dell’ampliamento di quelli gia' esistenti.

L’Unione Europea, infine, individua nell’incenerimento (definito in maniera ingannevole, solo in Italia,  termovalorizzazione) e nel conferimento in idonee discariche le ultime opzioni per lo smaltimento dei Rsu e solo in assenza di altre piu' valide e piu' salubri soluzioni.

*

Le alternative

Esistono, e sono da tempo operativi anche in Italia, impianti che utilizzano metodiche di trattamento cosiddette a freddo ovvero senza combustione. Questi impianti trattano il residuo non riciclabile con metodi definiti meccanico-biologici e trattamenti meccanici con estrusione dopo biostabilizzazione, che hanno un impatto ambientale e sanitario pressoche' nullo.

Questi impianti utilizzano esclusivamente il materiale che residua dopo una corretta raccolta differenziata e quindi incentivano costantemente questa pratica e con essa la cultura del riciclo e del riuso dei materiali post consumo. Una riduzione del quantitativo dei rifiuti insieme alla loro corretta e salubre gestione e' possibile ed e' gia' realta' in molte province e regioni d’Italia.

*

Una necessaria riflessione e riconsiderazione

E’ indispensabile quindi aggiungere alle “R” di Riduzione della produzione, Raccolta differenziata, Riciclaggio, Riuso, Riparazione e  Recupero dei rifiuti anche quelle di Riflessione e Riconsiderazione delle soluzioni di tipo impiantistico gia' previste per la chiusura del ciclo dei Rsu o in fase di nuova realizzazione o di ampliamento nella Regione Lazio e in Italia.

E’ necessario ed eticamente corretto nonche' economicamente vantaggioso rinunciare ad ogni progetto che utilizzi la termovalorizzazione, la gassificazione e la dissociazione molecolare nella gestione dei Rsu,  cosi' come e' da evitare e l’ampliamento e la realizzazione di  nuove discariche.

L’Associazione italiana medici per l'ambiente - Isde (International Society of Doctors for the Environment - Italia) auspica quindi che le  future amministrazioni dei territori, anche nella gestione dei Rsu, privilegino sempre scelte ispirate al principio di precauzione e al valore non negoziabile della tutela e salvaguardia dell'ambiente e della salute nel rispetto dell’articolo 32 della Costituzione della Repubblica Italiana che afferma: "La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettivita'”.

*

Dottoressa Antonella Litta, referente per Viterbo dell’Associazione italiana medici per l'ambiente - Isde (International Society of Doctors for the Environment - Italia ), sito:  www.isde.it, e-mail: antonella.litta at libero.it, isde.viterbo at libero.it

Viterbo, 19 marzo 2010

 

3. RIFLESSIONE. ASSOCIAZIONE "RESPIRARE": UNA LETTERA APERTA AL SINDACO DI VITERBO

[Riceviamo e diffondiamo]

 
Signor sindaco del Comune di Viterbo,
le scriviamo questa lettera aperta per contestare le sue recenti dichiarazioni in cui ha ribadito la volonta' di realizzare a Viterbo un mega-aeroporto nocivo, distruttivo e fuorilegge.
Da anni lei sta scandalosamente nascondendo ai cittadini la verita' dei fatti, e sta scandalosamente sostenendo la lobby speculativa che con la realizzazione del mega-aeroporto vuole arricchirsi infliggendo un danno enorme al territorio e alla popolazione viterbese.
Questa commedia degli inganni, questa sarabanda dell'omerta', quest'orgia dell'insipienza e dell'irresponsabilita' deve cessare.
E deve cessare questo scellerato tentativo di devastare la nostra terra e di aggredire la salute, la sicurezza e i diritti di chi ci vive.
*
Le formuliamo alcune semplici domande a cui lei puo' rispondere con un si' o con un no.
1. Lei sa che il mega-aeroporto verrebbe realizzato praticamente nel cuore dell'area termale del Bulicame e nelle vicinanze di popolosi quartieri della citta'?
2. Lei sa che la realizzazione del mega-aeroporto devasterebbe irreversibilmente i beni ambientali, culturali, economici e sociali dell'area del Bullicame?
3. Lei sa che la realizzazione del mega-aeroporto provocherebbe un gravissimo inquinamento dagli effetti disastrosi sulla salute della popolazione?
4. Lei sa che la realizzazione del mega-aeroporto causerebbe un danno enorme all'agricoltura, al termalismo, alle attivita' fondate sui beni e le vocazioni del territorio?
5. Lei sa che la realizzazione del mega-aeroporto costituirebbe uno sperpero colossale di fondi pubblici, fondi pubblici che verrebbero sottratti ad altre opere esse si' necessarie per il territorio e la popolazione?
6. Lei sa che la realizzazione del mega-aeroporto viola vigenti norme e vincoli di salvaguardia?
*
Orbene, se queste cose non le sa, allora s'informi: la legge non ammette ignoranza e chi vuole governare la cosa pubblica deve almeno essere consapevole di quale sia il pubblico interesse e cosa prevedano le norme ed i criteri del buon governo.
Se queste cose le sa, e noi non dubitiamo che lei le sappia, allora ne tragga le necessarie conseguenze: e la prima conseguenza e' cessare di favoreggiare la realizzazione di un'opera speculativa, nociva, distruttiva e fuorilegge, ed anzi opporsi ad essa.
Le bugie hanno le gambe corte, e il diavolo fa le pentole ma non i coperchi.
*
Distintamente,
l'associazione "Respirare"
Viterbo, 19 marzo 2010
L'associazione "Respirare" e' stata promossa a Viterbo da associazioni e movimenti ecopacifisti e nonviolenti, per il diritto alla salute e la difesa dell'ambiente.

 

4. INIZIATIVE. OGGI A ROMA UNA MANIFESTAZIONE NAZIONALE PER L'ACQUA BENE COMUNE E DIRITTO UMANO

 
Si svolge oggi, 20 marzo 2010, a Roma una manifestazione nazionale per l'acqua bene comune e diritto umano.
L'iniziativa e' promossa dal "Forum italiano dei movimenti per l'acqua", ed ha come obiettivi la ripubblicizzazione dell'acqua (contro le manovre che vorrebbero privatizzare i servizi idrici e mercificare l'accesso all'acqua); la tutela di beni comuni, biodiversita' e clima; la democrazia partecipativa.
Da Viterbo aderiscono all'iniziativa, in difesa della biosfera e dei diritti umani di tutti gli esseri umani, anche l'Associazione "Respirare", il Centro di ricerca per la pace, il Comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo, in difesa della salute, dell'ambiente, della democrazia, dei diritti di tutti.
 
5. INCONTRI. IL 21 MARZO A VITERBO
 
Domenica 21 marzo 2010, con inizio alle ore 15,30, presso il centro sociale autogestito "Valle Faul" a Viterbo, si svolgera' il diciassettesimo incontro di studio del percorso di formazione e informazione nonviolenta iniziato da alcuni mesi.
Partecipa il responsabile del Centro di ricerca per la pace di Viterbo.
Il centro sociale autogestito "Valle Faul" si trova in strada Castel d'Asso snc, a Viterbo.
L'iniziativa e' ovviamente aperta alla partecipazione di tutte le persone interessate.
 
6. STRUMENTI. "AZIONE NONVIOLENTA"
 
"Azione nonviolenta" e' la rivista del Movimento Nonviolento, fondata da Aldo Capitini nel 1964, mensile di formazione, informazione e dibattito sulle tematiche della nonviolenza in Italia e nel mondo.
Redazione, direzione, amministrazione: via Spagna 8, 37123 Verona, tel. 0458009803 (da lunedi' a venerdi': ore 9-13 e 15-19), fax: 0458009212, e-mail: an at nonviolenti.org, sito: www.nonviolenti.org
Per abbonarsi ad "Azione nonviolenta" inviare 30 euro sul ccp n. 10250363 intestato ad Azione nonviolenta, via Spagna 8, 37123 Verona.
E' possibile chiedere una copia omaggio, inviando una e-mail all'indirizzo an at nonviolenti.org scrivendo nell'oggetto "copia di 'Azione nonviolenta'".
 
7. SEGNALAZIONI LIBRARIE
 
Letture
- Ryszard Kapuscinski, Ancora un giorno, Feltrinelli, Milano 2008, pp. 144, euro 11.
- Ryszard Kapuscinski, Nel turbine della storia. Riflessioni sul XXI secolo, Feltrinelli, Milano 2009, pp. 192 + un inserto di 32 pp. di fotografie, euro 14.
*
Riletture
- Andre' Gorz, Lettera a D. Storia di un amore, Sellerio, Palermo 2008, 2009, pp. 100, euro 9.
- Aleksej N. Leont'ev, Attivita', coscienza, personalita', Giunti Barbera, Firenze 1977, pp. XX + 284.
 
8. MATERIALI. INDICE DE "LA NONVIOLENZA E' IN CAMMINO" DICEMBRE 2007
 
* "Minime", numero 290 del primo dicembre 2007: 1. Alex Zanotelli: Prefazione a "Il pensiero disarmato. La pedagogia della nonviolenza di Aldo Capitini" di Marco Catarci; 2. Indice de "La nonviolenza e' in cammino" novembre 2007; 3. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 4. Per saperne di piu'.
* "Coi piedi per terra", numero 58 del primo dicembre 2007: 1. Alcune fondamentali ragioni per cui il mega-aeroporto a Viterbo non puo' e non deve essere realizzato; 2. Assemblea permanente "No fly" di Ciampino: Diminuire i voli a Ciampino senza costruire nuovi scali; 3. Il 4 dicembre a Viterbo; 4. Elena Liotta: Il lato oscuro della crescita; 5. Per contattare il comitato che si oppone all'aeroporto di Viterbo.
* "Minime", numero 291 del 2 dicembre 2007: 1. Maestre di nonviolenza a Ferrara; 2. Tre prestigiosi relatori il 4 dicembre a Viterbo al convegno sulle emergenze ambientali e sanitarie; 3. Enzo Bianchi presenta "Ascoltare il respiro del mondo" di Ernesto Balducci; 4. Elena Loewenthal presenta "Lettera a un amico arabo" di Andre' Chouraqui; 5. Libreria delle donne di Milano: Alcune proposte di lettura; 6. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 7. Per saperne di piu'.
* "La domenica della nonviolenza", numero 140 del 2 dicembre 2007: 1. Enzo Ferrara, Stefano Serafini e Benedetto Terracini ricordano Lorenzo Tomatis; 2. Patrizia Gentilini: Ricordando Lorenzo; 3. Isde Italia: Un medico per l'ambiente; 4. Harri Vainio: Una breve biografia di Lorenzo Tomatis (1993).
* "Minime", numero 292 del 3 dicembre 2007: 1. "Azione nonviolenta" di dicembre; 2. Giulio Vittorangeli: Un futuro senza atomiche; 3. Guenther Anders: Tesi sull'eta' atomica; 4. Elena Loewenthal presenta "Eva e Adamo" di Kurt Flasch; 5. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 6. Per saperne di piu'.
* "Coi piedi per terra", numero 59 del 3 dicembre 2007: 1. Domani a Viterbo; 2. Dal convegno nazionale dell'Associazione dei Medici per l'Ambiente un forte sostegno all'impegno per la riduzione del trasporto aereo; 3. Roberto Barcaroli: Intervento al congresso regionale di Legambiente svoltosi a Roma il 17-18 novembre; 4. Paolo Baroni: L'Italia degli aeroporti inutili; 5. Per contattare il comitato che si oppone all'aeroporto di Viterbo.
* "Minime", numero 293 del 4 dicembre 2007: 1. Oggi a Viterbo; 2. Necessita' di un giornale della nonviolenza in Italia; 3. Incontri con Jeff Halper in Italia; 4. Il premio di "Human Rights First" conferito a Fariba Davoodi Mohajer; 5. Daniel Howden: La ragazza di Qatif; 6. "Lo Chopin partiva. Storie di donne". Ventisei racconti-interviste da "Una citta'"; 7. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 8. Per saperne di piu'.
* "Voci e volti della nonviolenza", numero 117 del 4 dicembre 2007: 1. Stefano Beccastrini: In morte di Lorenzo Tomatis; 2. Luigi Bisanti: Renzo Tomatis, scienziato libero e uomo giusto; 3. Pietro Comba: Un maestro; 4. Luigi Mara: L'estremo saluto di "Medicina democratica" a Lorenzo Tomatis; 5. Rodolfo Saracci: Renzo ricercatore; 6. Giorgio Tamburlini: I messaggi di Lorenzo Tomatis; 7. Benedetto Terracini: Sfide da raccogliere.
* "Minime", numero 294 del 5 dicembre 2007: 1. La guerra; 2. Marco Catarci intervista Grazia Honegger Fresco sulla pedagogia di Maria Montessori e quella di Aldo Capitini a confronto; 3. Assemblea romana delle donne promotrici della manifestazione del 24 novembre: Un'assemblea nazionale il 24 gennaio a Roma; 4. Giovanna Providenti: Nutrirsi di fiducia per fermare la violenza contro le donne; 5. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 6. Per saperne di piu'.
* "Coi piedi per terra", numero 60 del 5 dicembre 2007: 1. Si e' svolto a Viterbo il 4 dicembre 2007 il convegno su "Le emergenze ambientali e sanitarie nell'Alto Lazio"; 2. Antonella Litta: Introduzione al convegno del 4 dicembre 2007; 3. Pierluigi Sullo: Cieli bianchi; 4. Per contattare il comitato che si oppone all'aeroporto di Viterbo.
* "Minime", numero 295 del 6 dicembre 2007: 1. Nadia Angelucci intervista Aurora Doloso; 2. Rossella Ciani: Analizzare e prevenire la violenza in ambito coniugale; 3. Nazila Fathi: Le Madri della pace; 4. Marco Catarci intervista Lanfranco Mencaroni sull'incontro tra Aldo Capitini e don Lorenzo Milani; 5. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 6. Per saperne di piu'.
* "Nonviolenza. Femminile plurale", numero 142 del 6 dicembre 2007: Maria G. Di Rienzo: Alcune proposte di iniziativa per opporsi alla violenza contro le donne.
* "Minime", numero 296 del 7 dicembre 2007: 1. Milena Carone, Pina Nuzzo: Relazione sulla proposta di legge di iniziativa popolare "Norme di democrazia paritaria per le assemblee elettive"; 2. La proposta di legge; 3. Marco Catarci intervista Daniele Lugli sulle influenze pedagogiche di Aldo Capitini: l'esperienza di Silvano Balboni; 4. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 5. Per saperne di piu'.
* "Coi piedi per terra", numero 61 del 7 dicembre 2007: 1. Peppe Sini. L'imbarazzo di Marrazzo, da Robin Hood ad Attila; 2. Gennaro Francione: Natur e Kultur nell'Alto Lazio per la difesa costituzionale del territorio. Relazione al convegno di Viterbo del 4 dicembre 2007; 3. Umberto Cinalli: Una pietra tombale; 4. Circolo Prc di Viterbo: Un'opera devastante; 5. Verdi di Ciampino: Un girone infernale di traffico e inquinamento; 6. Per contattare il comitato che si oppone all'aeroporto di Viterbo.
* "Minime", numero 297 dell'8 dicembre 2007: 1. Peppe Sini: Il sindaco di Roma; 2. La guerra afgana; 3. Enzo Mazzi ricorda Lorenzo Milani; 4. Tiziana Bartolini intervista Ibu Robin Lim; 5. Mya Montero: Ero una donna ostaggio; 6. Mauro Bersani ricorda Dante Isella; 7. Massimo Raffaeli ricorda Dante Isella; 8. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 9. Per saperne di piu'.
* "Nonviolenza. Femminile plurale", numero 143 dell'8 dicembre 2007: 1. Kazuyo Yamane: Al mio amato figlio; 2. Pina Nuzzo e Stefania Cantatore: Una lettera a Emilia; 3. Anna Simone: Tre giorni a Bari; 4. Una presentazione di "Sulle orme di Gandhi. Storia e storie di Vandana Shiva" di Emanuela Nava; 5. Maria Gregorio presenta "Leggere le voci" a cura di Paola Azzolini e Daniela Brunelli; 6. Giuiana Manganelli presenta "Questo e' il mio corpo" di Sindiwe Magona.
* "Minime", numero 298 del 9 dicembre 2007: 1. Enrico Peyretti presenta "Autobiografia documentaria. Scritti 1950-2004" di Renato Solmi; 2. Mao Valpiana: Intervista impossibile a John Lennon nell'anniversario della morte; 3. Un appello agli studenti dell'Universita' della Tuscia; 4. Enrico Piovesana: Kabul come Baghdad; 5. Giancarla Codrignani: Non c'ero ma c'ero; 6. Il "Cos in rete" di dicembre; 7. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 8. Per saperne di piu'.
* "La domenica della nonviolenza", numero 141 del 9 dicembre 2007: 1. Giuliano Pontara: L'escalation della barbarie. Un estratto dal primo capitolo de "L'antibarbarie"; 2. Giuliano Pontara: Il mondo come teatro delle forze costruttive. Un estratto dall'ultimo capitolo de "L'antibarbarie"; 3. Giuliano Pontara: Una via difficile. Le parole conclusive de "L'antibarbarie".
* "Minime", numero 299 del 10 dicembre 2007: 1. Peppe Sini: Ancora sull'abbattimento delle abitazioni dei rom a Roma; 2. Ancora sulle stragi di "presunti talebani"; 3. Vincenza Perilli: Chi ha paura del separatismo? 4. Patricia Tough: Quando il separatismo assume un doppio valore simbolico; 5. Rossana Rossanda presenta "Principia iuris" di Luigi Ferrajoli; 6. Tecla Mazzarese presenta "Principia iuris" di Luigi Ferrajoli; 7. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 8. Per saperne di piu'.
* "Voci e volti della nonviolenza", numero 118 del 10 dicembre 2007: 1. Giuliano Pontara: Definizione di violenza e nonviolenza nei conflitti sociali (1977) (parte prima); 2. Et coetera.
* "Minime", numero 300 dell'11 dicembre 2007: 1. Giulio Vittorangeli: I regali della Befana; 2. Luca Galassi: Finanziaria in divisa; 3. Paul Jay intervista Malalai Joya; 4. Ida Dominijanni: Il sole nero della malinconia; 5. Elham Gheytanchi: Con la scusa della "sicurezza nazionale"; 6. Anna Maria Merlo intervista Robert Castel; 7. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 8. Per saperne di piu'.
* "Voci e volti della nonviolenza", numero 119 dell'11 dicembre 2007: 1. Giuliano Pontara: Definizione di violenza e nonviolenza nei conflitti sociali (1977) (parte seconda e conclusiva); 2. Et coetera.
* "Minime", numero 301 del 12 dicembre 2007: 1. Silvano Tartarini: Adesione dei "Berretti bianchi" all'iniziativa antimilitarista di Vicenza del 14-15-16 dicembre; 2. Cristina Papa: Quando la soggettivita' femminile parla per voce propria; 3. Luisa Muraro commenta l'enciclica "Spe salvi"; 4. Valentino Parlato presenta "La pratica del dubbio. Dialogo con Claudio Carnieri" di Pietro Ingrao; 5. Rossana Rossanda presenta "Chi l'ha vista?" di Norma Rangeri; 6. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 7. Per saperne di piu'.
* "Voci e volti della nonviolenza", numero 120 del 12 dicembre 2007: 1. Giuliano Pontara: Etica e politica; 2. Giuliano Pontara: Ripensare i diritti; 3. Et coetera.
* "Minime", numero 302 del 13 dicembre 2007: 1. Umberto Santino: L'agenda dell'antimafia 2008; 2. La cosa rossa; 3. Alex Zanotelli: Il nostro silenzio; 4. Oggi a Roma; 5. Kathy Kelly: Viaggiare leggeri; 6. Elena Loewenthal presenta "Ricordare per dimenticare" di Janine e Vahram Altounian; 7. Letture: Teresa Blasi Pesciotti, Secretum; 8. Letture: Marco Catarci, Il pensiero disarmato; 9. Letture: Giulio Giorello, Introduzione alla filosofia della scienza; 10. Letture: Giampiero Girardi, Franz Jaegerstaetter. Il contadino contro Hitler; 11. Riletture: Graziella Favaro, I mediatori linguistici e culturali nella scuola; 12. Riletture: Antonio Nanni, L'educazione interculturale oggi in Italia; 13. Riletture: Antonio Nanni, Sergio Abbruciati, Il mio zaino interculturale; 14. Riletture: Antonio Nanni, Sergio Abbruciati, Per capire l'interculturalita'. Parole-chiave; 15. Riedizioni: AA. VV., La letteratura greca; 16. Riedizioni: Marco Tullio Cicerone, Opere politiche; 17. Riedizioni: Tito Livio, Storia di Roma; 18. Riedizioni: Publio Virgilio Marone, Opere minori; 19. Riedizioni: Nigel Wartburton, Filosofia. I grandi temi; 20. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 21. Per saperne di piu'.
* "Nonviolenza. Femminile plurale", numero 144 del 13 dicembre 2007: 1. Nadia Angelucci: Conclusa la raccolta delle firme per la proposta di legge "50 e 50 ovunque si decide"; 2. Barbara Romagnoli: La citta' delle donne; 3. Barbara Romagnoli: Centocinquantamila donne; 4. Luisa Muraro: Stiamo tornando al vittimismo? 5. Lydia Polgreen: In Nigeria si cambia; 6. Francesca Borrelli ricorda Magda Szabo'; 7. Vanna Vannuccini ricorda Magda Szabo'; 8. Riletture: Catia Dini, Al servizio del cosmo; 9. Riletture: Anna Maria Donnarumma, Guardando il mondo con occhi di donna; 10. Riletture: Christina Liamzon, Annette Krauss, Karl Osner, Pria, Il potere delle escluse.
* "Minime", numero 303 del 14 dicembre 2007: 1. L'agenda dell'antimafia 2008; 2. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 3. Per saperne di piu'.
* "Voci e volti della nonviolenza", numero 121 del 14 dicembre 2007: 1. Giuliano Pontara: La globalizzazione della violenza e la violenza della globalizzazione (1997); 2. Una bibliografia delle opere di Giuliano Pontara (1959-1999); 3. Et coetera.
* "Minime", numero 304 del 15 dicembre 2007: 1. Movimento Nonviolento: A Vicenza contro la guerra; 2. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 3. Per saperne di piu'.
* "Voci e volti della nonviolenza", numero 122 del 15 dicembre 2007: 1. Il Movimento internazionale della riconciliazione aderisce alla manifestazione del 15 dicembre a Vicenza; 2. Et coetera.
* "Minime", numero 305 del 16 dicembre 2007: 1. Un incontro a Milano con le donne del movimento "No Dal Molin" di Vicenza il 7 luglio 2007 (parte prima); 2. Letture: Sergio Rizzo, Gian Antonio Stella, La casta; 3. Riletture: Centro nuovo modello di sviluppo, Sud-Nord. Nuove alleanze per la dignita' del lavoro; 4. Riletture: Giovanni Stiz, cooperativa Il seme, Guida alla finanza etica; 5. Riletture: Antonella Valer, Bilanci di giustizia; 6. Riletture: Tomaso Zanda, Tortillas riso e erbe amare; 7. Riedizioni: Marco Tullio Cicerone, Opere morali; 8. Riedizioni: Edward W. Said, Orientalismo; 9. Riedizioni: Lucio Anneo Seneca, Teatro; 10. Riedizioni: Marco Travaglio, Bananas; 11. Riedizioni: Marco Travaglio, Berluscomiche; 12. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 13. Per saperne di piu'.
* "La domenica della nonviolenza", numero 142 del 16 dicembre 2007: Il Movimento Internazionale della Riconciliazione - Movimento Nonviolento del Piemonte solidale con i lavoratori e vicino alle famiglie degli operai morti sul lavoro.
* "Minime", numero 306 del 17 dicembre 2007: 1. Matiullah Minapal e Aziz Ahmad Tassal: Il massacro di Toube; 2. "Peacereporter": Vittime civili a Musa Qala; 3. L'orrore; 4. Un incontro a Milano con le donne del movimento "No Dal Molin" di Vicenza il 7 luglio 2007 (parte seconda e conclusiva); 5. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 6. Per saperne di piu'.
* "Nonviolenza. Femminile plurale", numero 145 del 17 dicembre 2007: Contro la violenza sulle donne: centri antiviolenza in Italia.
* "Minime", numero 307 del 18 dicembre 2007: 1. Mao Valpiana: A Vicenza la nonviolenza contro la guerra; 2. Gruppo donne "No Dal Molin": Un invito; 3. Adriano Paolella e Zelinda Carloni: Globalizzazione. Idee per capire, vivere e opporsi al nuovo modello di profitto (2001) (parte prima); 4. Riletture: Roberto Bosio, Riccardo Moro, Pagare con la vita; 5. Riletture: Antonio Nanni, Una nuova paideia; 6. Riletture: Innocenzo Siggillino (a cura di), I media e l'islam; 7. Riedizioni: Peter Gomez e Marco Travaglio, Le mille balle blu; 8. Riedizioni: Peter Gomez e Marco Travaglio, Regime; 9. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 10. Per saperne di piu'.
* "Voci e volti della nonviolenza", numero 123 del 18 dicembre 2007: 1. Mohandas K. Gandhi: Sulla strada; 2. Et coetera.
* "Minime", numero 308 del 19 dicembre 2007: 1. Dante Bernini: Un pensiero suggerito dall'amicizia; 2. Maria G. Di Rienzo: Per Aqsa e le altre; 3. Adriano Paolella e Zelinda Carloni: Globalizzazione. Idee per capire, vivere e opporsi al nuovo modello di profitto (2001) (parte seconda e conclusiva); 4. Letture: Francesco Pompeo (a cura di), La societa' di tutti; 5. Riletture: Tatjana Bassanese, Cacao. Cosi' dolce, cosi' amaro; 6. Riletture: Roberto Bosio, Verso l'alternativa. Intervista a Susan George; 7. Riletture: Patrizia Caiffa, Guatemala. Il canto muto del quetzal; 8. Riletture: Centro nuovo modello di sviluppo, Guida al risparmio responsabile; 9. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 10. Per saperne di piu'.
* "Voci e volti della nonviolenza", numero 124 del 19 dicembre 2007: 1. Enrico Peyretti: Oggi; 2. Et coetera.
* "Minime", numero 309 del 20 dicembre 2007: 1. Renato Solmi: Autobiografia documentaria. Scritti 1950-2004; 2. Un libro; 3. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 4. Per saperne di piu'.
* "Nonviolenza. Femminile plurale", numero 146 del 20 dicembre 2007: Monica Lanfranco: Le donne di Vicenza salveranno il mondo.
* "Minime", numero 310 del 21 dicembre 2007: 1. Mao Valpiana: La moratoria; 2. Lea Melandri: Arcobaleni e tempeste; 3. Monica Lanfranco: Un incontro a "Trama di terre" tra migranti e native; 4. Pam O'Toole: Le donne afgane chiamano alla pace; 5. Enrico Piovesana: Le donne di Kandahar; 6. Borzou Daraghai: Ridisegnare la vita; 7. Riletture. Gabriele Bevilacqua, Didattica interculturale dell'arte; 8. Riletture: Antonella Fucecchi, Didattica interculturale della lingua e della letteratura; 9. Riletture: Antonio Nanni, Decostruzione e intercultura; 10. Riletture: Alessio Surian, L'educazione interculturale in Europa; 11. Riletture: Aluisi Tosolini, Sebi Trovato, New media, internet e intercultura; 12. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 13. Per saperne di piu'.
* "Coi piedi per terra", numero 62 del 21 dicembre 2007: 1. Da Bali un messaggio anche a Viterbo; 2. Svoltasi a Roma una conferenza per la riduzione del trasporto aereo; 3. Rilevante intervento della dottoressa Litta all'incontro dei medici di medicina generale della Asl di Viterbo del 17 dicembre 2007; 4. Un appello agli studenti dell'Universita' della Tuscia; 5. Una lettera al Ministro dei Trasporti dell'8 settembre 2007; 6. Una lettera al Ministro dell'Ambiente del 22 settembre 2007; 7. Per contattare il comitato che si oppone all'aeroporto di Viterbo.
* "Minime", numero 311 del 22 dicembre 2007: 1. Abituarsi; 2. Enrico Peyretti: Un incontro a Torino per il XXV anniversario del Centro studi "Sereno Regis"; 3. Umberto Galimberti: L'Introduzione de "L'ospite inquietante"; 4. Cynthia Johnston: L'abc della strada; 5. Dalia Nammari: Niente paura; 6. Aiyah Saihati: Mi rifiuto di accettarlo; 7. Letture: Astrit Dakli, Mario Dondero, I rifugi di Lenin; 8. Riletture: Gruppo Irc - Diocesi di Latina, Didattica interculturale della religione; 9. Riletture: Andrea Masullo, Il pianeta di tutti; 10. Riletture: Angelo Negrini (a cura di), Il sistema scolastico in prospettiva interculturale; 11. Riletture: Marco Orsi, Educare ad una cittadinanza responsabile; 12. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 13. Per saperne di piu'.
* "Voci e volti della nonviolenza", numero 125 del 22 dicembre 2007: 1. Giuseppe Casarrubea ricorda Danilo Dolci; 2. Et coetera.
* "Minime", numero 312 del 23 dicembre 2007: 1. E nei solchi i denti del drago; 2. Peppe Sini: Ancora sull'urgenza delle urgenze; 3. Giulio Vittorangeli: I regali di Babbo Natale; 4. Patrizia Melluso: Un incontro con Luce Irigaray; 5. Anna Salfi ricorda Lina Merlin; 6 La "Carta" del Movimento Nonviolento; 7. Per saperne di piu'.
* "La domenica della nonviolenza", numero 143 del 23 dicembre 2007: 1. La lotta nonviolenta di dom Luiz; 2. Serena Corsi: Il vescovo del Sertao in digiuno; 3. Dom Luiz Flavio Cappio: La nostra lotta; 4. Un breve profilo di dom Luiz Flavio Cappio; 5. Un appello di Leonardo Boff a sostegno di dom Luiz Flavio Cappio.
* "Minime", numero 313 del 24 dicembre 2007: 1. Gerard Lutte: Viaggio di Kenia, Maria Elena e Gerardo nell'amicizia europea; 2. Ilaria Ciriaci: La moratoria sulla pena di morte, un passo verso un mondo piu' civile; 3. Giovanna Providenti presenta "Donne per la pace" di Anna Scarantino; 4. Gabriella Rossetti presenta "La Parola e le pratiche. Donne protestanti e femminismi" di autrici varie; 5. Riletture: AA. VV., Dov'e' la pace sulla terra?; 6. Riletture: AA. VV., La sfida di Noe'; 7. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 8. Per saperne di piu'.
* "Voci e volti della nonviolenza", numero 126 del 24 dicembre 2007: 1. Maria G. Di Rienzo: Buona Resistenza; 2. Giulio Vittorangeli: La morte al lavoro; 3. Severino Vardacampi: Il tempo stringe.
* "Minime", numero 314 del 25 dicembre 2007: 1. L'agenda "Giorni nonviolenti" 2008; 2. Eugenio Melandri: Auguri; 3. Romina Bassini e Mario De Caro intervistano Hilary Putnam; 4. Enzo Bianchi presenta "Gesu' di Nazaret e Paolo di Tarso" di Giuseppe Barbaglio; 5. Elena Loewenthal presenta "Nascere nella storia" di Marinella Corridori, Vassilios Fanos, Italo Farnetani; 6. Riletture: AA. VV., Nuove regole per il nuovo millennio; 7. Riletture: Tarcisio M. Benvenuti, Elena Bartolini, Arturo Paoli, Gino Barsella, Luigi Ciotti, Rita Borsellino, Dacci oggi il nostro pane; 8. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 9. Per saperne di piu'.
* "Voci e volti della nonviolenza", numero 127 del 25 dicembre 2007: 1. Hannah Arendt: Il miracolo; 2. Et coetera.
* "Minime", numero 315 del 26 dicembre 2007: 1. Aloisio Lorscheider; 2. Renzo Giacomelli: Aloisio Lorscheider ricorda Helder Camara (1999); 3. Un'intervista ad Aloisio Lorscheider del 2005; 4. Marinella Correggia: Biciclette; 5. Enzo Bianchi presenta "Parole semplici" di Adin Steinsaltz; 6. Riletture: AA. VV., Globalizzato sara' lei!; 7. Riletture: Carla Antonini, Lino Ronda, Aluisi Tosolini, Riccardo Zucca, A scuola di pace in tempi di guerra; 8. Riletture: Gianfranco Bologna (a cura di), Italia capace di futuro; 9. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 10. Per saperne di piu'.
* "Nonviolenza. Femminile plurale", numero 147 del 26 dicembre 2007: 1. Luisa Passerini presenta il numero monografico della rivista "Zapruder" sul femminismo; 2. Gli interventi all'incontro del Circolo della Rosa di Milano del primo dicembre 2007 (parte prima).
* "Minime", numero 316 del 27 dicembre 2007: 1. L'Agenda dell'antimafia 2008; 2. L'agenda "Giorni nonviolenti" 2008; 3. Adriana Cavarero: Di una connessione colta da Hannah Arendt; 4. Roberto Finelli: Antonio Banfi a cinquant'anni dalla scomparsa; 5. Enzo Bianchi presenta "Il dio denaro" di Arturo Paoli e Gianluca De Gennaro; 6. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 7. Per saperne di piu'.
* "Nonviolenza. Femminile plurale", numero 148 del 27 dicembre 2007: 1. Milena Nebbia: Le donne di Khan Younis; 2. Gli interventi all'incontro del Circolo della Rosa di Milano del primo dicembre 2007 (parte seconda e conclusiva); 3. Un estratto dal libro "L'amore e' un dio" di Eva Cantarella.
* "Minime", numero 317 del 28 dicembre 2007: 1. Maria G. Di Rienzo: Distinguere vittime e carnefici, nominare la violenza e contrastarla; 2. Angela Barker: Educare i nostri figli per porre fine alla violenza; 3. Fulvio Papi: Una breve notizia biografica di Antonio Banfi; 4. Riletture: Commissione giustizia e pace della Conferenza episcopale brasiliana, I nuovi schiavi del lavoro; 5. Riletture: Marco Gallicani (a cura di), Scopri il denaro che sostiene l'alternativa; 6. Riletture: Francisco Gutierrez, R. Cruz Prado, Ecopedagogia e cittadinanza planetaria; 7. Riletture: Massimo Moretuzzo, Aluisi Tosolini e Davide Zoletto (a cura di), L'acqua come cittadinanza attiva; 8. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 9. Per saperne di piu'.
* "Nonviolenza. Femminile plurale", numero 149 del 28 dicembre 2007: 1. Un estratto da "Ancora dalla parte delle bambine" di Loredana Lipperini; 2. Giovanna Zucconi intervista Elena Gianini Belotti e Loredana Lipperini; 3. Armando Adolgiso intervista Loredana Lipperini; 4. Carlo Annese intervista Loredana Lipperini; 5. Marta Buonadonna intervista Loredana Lipperini; 6. Seia Montanelli intervista Loredana Lipperini; 7. Nicoletta Sipos intervista Loredana Lipperini.
* "Minime", numero 318 del 29 dicembre 2007: 1. Breve un ragionamento; 2. Livia Manera intervista A.M. Homes; 3. Antonio Monda intervista A.M. Homes; 4. Stefano Petrucciani presenta "Redistribuzione o riconoscimento?" di Nancy Fraser e Axel Honneth; 5. Riletture: Baye Ndiaye, Marco Padula, Le immagini dell'Africa in Europa; 6. Riletture: Giuseppe Papagno, Ernesto Perillo (a cura di), Memoria ragione immaginazione; 7. Riletture: Angelo Stefanini, Salute e mercato; 8. Riletture: Ucodep, Centro di documentazione Citta' di Arezzo, Intercultura; 9. L'Agenda dell'antimafia 2008; 10. L'agenda "Giorni nonviolenti" 2008; 11. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 12. Per saperne di piu'.
* "Coi piedi per terra", numero 63 del 29 dicembre 2007: 1. Antonella Litta, Peppe Sini: Una lettera all'Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale del Lazio; 2. Il congresso nazionale del Movimento Nonviolento per la riduzione del trasporto aereo; 3. Per contattare il comitato che si oppone all'aeroporto di Viterbo.
* "Minime", numero 319 del 30 dicembre 2007: 1. Danilo Dolci come educatore; 2. Peppe Sini: L'allarme del Prefetto di Viterbo, "L'aeroporto rischia di portare la mafia"; 3. Tiziana Guerrisi intervista Antonio Cassese; 4. Angela Giuffrida: La moratoria della pena di morte e la questione maschile; 5. Nino Mairena: Un passo nella giusta direzione; 6. Fulvio Papi: Un breve profilo autobiografico; 7. L'Agenda dell'antimafia 2008; 8. L'agenda "Giorni nonviolenti" 2008; 9. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 10. Per saperne di piu'.
* "La domenica della nonviolenza", numero 144 del 30 dicembre 2007: Diana Napoli intervista Daniele Lugli (parte prima).
* "Minime", numero 320 del 31 dicembre 2007: 1. Il 2 gennaio all'Eremo di Ronzano; 2. Ettore Masina: Lettera 120 del gennaio 2007; 3. Stefano Catucci ricorda Karlheinz Stockhausen; 4. Karlheinz Stockhausen: Da qui sono partito; 5. Riletture: Lea Melandri, Le passioni del corpo; 6. L'Agenda dell'antimafia 2008; 7. L'agenda "Giorni nonviolenti" 2008; 8. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 9. Per saperne di piu'.
* "Voci e volti della nonviolenza", numero 128 del 31 dicembre 2007: 1. Giobbe Santabarbara: Dovuto a Franco Fortini; 2. Franco Fortini: marxismo; 3. Franco Fortini: comunismo; 4. Et coetera.
 
9. DOCUMENTI. LA "CARTA" DEL MOVIMENTO NONVIOLENTO
 
Il Movimento Nonviolento lavora per l'esclusione della violenza individuale e di gruppo in ogni settore della vita sociale, a livello locale, nazionale e internazionale, e per il superamento dell'apparato di potere che trae alimento dallo spirito di violenza. Per questa via il movimento persegue lo scopo della creazione di una comunita' mondiale senza classi che promuova il libero sviluppo di ciascuno in armonia con il bene di tutti.
Le fondamentali direttrici d'azione del movimento nonviolento sono:
1. l'opposizione integrale alla guerra;
2. la lotta contro lo sfruttamento economico e le ingiustizie sociali, l'oppressione politica ed ogni forma di autoritarismo, di privilegio e di nazionalismo, le discriminazioni legate alla razza, alla provenienza geografica, al sesso e alla religione;
3. lo sviluppo della vita associata nel rispetto di ogni singola cultura, e la creazione di organismi di democrazia dal basso per la diretta e responsabile gestione da parte di tutti del potere, inteso come servizio comunitario;
4. la salvaguardia dei valori di cultura e dell'ambiente naturale, che sono patrimonio prezioso per il presente e per il futuro, e la cui distruzione e contaminazione sono un'altra delle forme di violenza dell'uomo.
Il movimento opera con il solo metodo nonviolento, che implica il rifiuto dell'uccisione e della lesione fisica, dell'odio e della menzogna, dell'impedimento del dialogo e della liberta' di informazione e di critica.
Gli essenziali strumenti di lotta nonviolenta sono: l'esempio, l'educazione, la persuasione, la propaganda, la protesta, lo sciopero, la noncollaborazione, il boicottaggio, la disobbedienza civile, la formazione di organi di governo paralleli.
 
10. PER SAPERNE DI PIU'
 
Indichiamo il sito del Movimento Nonviolento: www.nonviolenti.org; per contatti: azionenonviolenta at sis.it
Tutti i fascicoli de "La nonviolenza e' in cammino" dal dicembre 2004 possono essere consultati nella rete telematica alla pagina web: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/
 
TELEGRAMMI DELLA NONVIOLENZA IN CAMMINO
Numero 135 del 20 marzo 2010
 
Telegrammi della nonviolenza in cammino proposti dal Centro di ricerca per la pace di Viterbo a tutte le persone amiche della nonviolenza
Direttore responsabile: Peppe Sini. Redazione: strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo, tel. 0761353532, e-mail:
nbawac at tin.it, sito: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/
 
Per ricevere questo foglio e' sufficiente cliccare su:
nonviolenza-request at peacelink.it?subject=subscribe
 
 
In alternativa e' possibile andare sulla pagina web
http://web.peacelink.it/mailing_admin.html
quindi scegliere la lista "nonviolenza" nel menu' a tendina e cliccare su "subscribe" (ed ovviamente "unsubscribe" per la disiscrizione).
 
L'informativa ai sensi del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") relativa alla mailing list che diffonde questo notiziario e' disponibile nella rete telematica alla pagina web:
http://italy.peacelink.org/peacelink/indices/index_2074.html
 
Tutti i fascicoli de "La nonviolenza e' in cammino" dal dicembre 2004 possono essere consultati nella rete telematica alla pagina web: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/
 
L'unico indirizzo di posta elettronica utilizzabile per contattare la redazione e': nbawac at tin.it