[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Telegrammi. 137



TELEGRAMMI DELLA NONVIOLENZA IN CAMMINO
Numero 137 del 22 marzo 2010
Telegrammi della nonviolenza in cammino proposti dal Centro di ricerca per la pace di Viterbo a tutte le persone amiche della nonviolenza
Direttore responsabile: Peppe Sini. Redazione: strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo, tel. 0761353532, e-mail:
nbawac at tin.it
 
Sommario di questo numero:
1. L'Italia ripudia la guerra
2. La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo
3. Solo la nonviolenza
4. Si e' svolto il diciassettesimo incontro del percorso di formazione e informazione nonviolenta al centro sociale "Valle Faul" a Viterbo
5. Un caso clinico
6. "Azione nonviolenta"
7. Segnalazioni librarie
8. Indice de "La nonviolenza e' in cammino" febbraio 2008
9. La "Carta" del Movimento Nonviolento
10. Per saperne di piu'
 
1. EDITORIALE. L'ITALIA RIPUDIA LA GUERRA
 
"L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla liberta' degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parita' con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranita' necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo". Cosi' recita l'articolo 11 della Costituzione della Repubblica Italiana. Che proibisce la partecipazione italiana alla guerra afgana.
Chi non si oppone alla guerra e' complice dei plurimi omicidi di cui essa consiste, e' complice del piu' atroce crimine contro l'umanita', e' complice della piu' radicale violazione dei diritti umani, e' complice del colpo di stato che fa a pezzi la legge fondamentale del nostro ordinamento giuridico.
 
2. EDITORIALE. LA REPUBBLICA RICONOSCE E GARANTISCE I DIRITTI INVIOLABILI DELL'UOMO
 
"La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalita', e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarieta' politica, economica e sociale". E' l'articolo 2 della Costituzione della Repubblica Italiana. Che condanna la politica razzista attuata dal governo golpista.
"L'ordinamento giuridico italiano si conforma alle norme del diritto internazionale generalmente riconosciute. La condizione giuridica dello straniero e' regolata dalla legge in conformita' delle norme e dei trattati internazionali. Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l'effettivo esercizio delle liberta' democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto d'asilo nel territorio della Repubblica secondo le condizioni stabilite dalla legge. Non e' ammessa l'estradizione dello straniero per reati politici". E' l'articolo 10 della Costituzione della Repubblica Italiana. Che condanna la politica razzista attuata dal governo golpista.
Chi non si oppone al colpo di stato razzista e' complice di tutti i plurimi delitti in cui esso si concretizza, e' complice del piu' infame crimine contro l'umanita', e' complice della piu' radicale violazione dei diritti umani, e' complice del colpo di stato che fa a pezzi la legge fondamentale del nostro ordinamento giuridico.
 
3. RIFLESSIONE. SOLO LA NONVIOLENZA
 
Solo la nonviolenza puo' salvare l'umanita'.
 
4. INCONTRI. SI E' SVOLTO IL DICIASSETTESIMO INCONTRO DEL PERCORSO DI FORMAZIONE E INFORMAZIONE NONVIOLENTA AL CENTRO SOCIALE "VALLE FAUL" A VITERBO
[Riceviamo e diffondiamo]

Si e' svolto domenica 21 marzo 2010 il diciassettesimo incontro del percorso di formazione e informazione nonviolenta al centro sociale "Valle Faul" di Viterbo.
La prima parte dell'incontro e' stata dedicata al commento delle varie recensioni scritte dai partecipanti su libri precedentemente letti, con l'invito a tutti i presenti a continuare tale esercizio.
La seconda parte e' stata dedicata all'impostazione delle interviste a varie rilevanti personalita' dell'impegno intellettuale, morale e civile; sono stati visti i punti fondamentali per la stesura di un questionario di base e si sono organizzati i primi gruppi di lavoro.
La giornata si e' conclusa con una riflessione su temi d'attualita'.
Il prossimo appuntamento sara' domenica 28 marzo 2010 alle ore 15,30 al centro sociale "Valle Faul", in strada Castel d'Asso, a Viterbo.
Le persone partecipanti all'incontro
Viterbo, 22 marzo 2010
 
5. VITERBO. UN CASO CLINICO
[Riportiamo il seguente comunicato del responsabile del "Centro di ricerca per la pace" di Viterbo dal titolo completo "Un caso clinico. Il Pd viterbese verso il suicidio alle elezioni provinciali"]
 
La cecita' con la quale il Pd viterbese va verso il suicidio alle elezioni provinciali, trascinando nella sconfitta l'intero centrosinistra, lascia stupefatti. Anche perche' il centrosinistra ha governato la Provincia negli ultimi anni (su questioni decisive assai male, peraltro: ma non vi e' dubbio che il centrodestra lo farebbe assai peggio) ed e' quindi doppiamente insensato mettere tanto impegno per regalarla ai partiti dell'eversione berlusconiana.
E l'indicatore che rivela in modo emblematico il suicidio rituale del Pd e' la posizione assunta sulla realizzazione a Viterbo di un mega-aeroporto nocivo, distruttivo e fuorilegge.
*
1. Il Pd viterbese sembra non essersi accorto che quell'opera scellerata e' da anni il cavallo di battaglia dell'estrema destra speculativa e truffaldina. Quanto piu' il Pd si accoda all'estrema destra imbrogliona e saccheggiatrice, tanto piu' confonde gli elettori e convince i piu' smarriti a votare per i berlusconiani (lo stesso fece Veltroni quando abominevolmente cerco' di cavalcare il razzismo: regalo' un trionfo a Berlusconi).
2. Il Pd viterbese semba non essersi accorto che tutti gli altri partiti del centrosinistra (quelli realmente esistenti, non le liste fantoccio inventate alla bisogna) si sono ormai esplicitamente ed impegnativamente espressi contro il mega-aeroporto. Con la sua insensata posizione il Pd si isola da tutti i suoi potenziali (e indispensabili) alleati in un possibile e necessario fronte democratico antieversivo ed antiberlusconiano.
3. Ma soprattutto il Pd viterbese sembra non essersi accorto che opporsi al mega-aeroporto fuorilegge e' un dovere morale e civile. E lo dimostrano argomenti inoppugnabili, che riassumiamo ancora una volta con le parole di un appello sottoscritto da centinaia di scienziati, cattedratici universitari, personalita' delle istituzioni e della cultura: "L'area archeologica e termale del Bulicame a Viterbo, un'area di preziose emergenze e memorie storiche e culturali, e di altrettanto preziosi beni naturalistici e risorse terapeutiche, e' minacciata di distruzione dalla volonta' di una lobby speculativa di realizzarvi un mega-aeroporto. La realizzazione del mega-aeroporto avrebbe come immediate conseguenze: a) lo scempio dell'area del Bulicame e dei beni ambientali e culturali che vi si trovano; b) la devastazione dell'agricoltura della zona circostante; c) l'impedimento alla valorizzazione terapeutica e sociale delle risorse termali; d) un pesantissimo inquinamento chimico, acustico ed elettromagnetico che sara' di grave nocumento per la salute e la qualita' della vita della popolazione locale (l'area e' peraltro nei pressi di popolosi quartieri della citta'); e) il collasso della rete infrastrutturale dell'Alto Lazio, territorio gia' gravato da pesanti servitu'; f) uno sperpero colossale di soldi pubblici; g) una flagrante violazione di leggi italiane ed europee e dei vincoli di salvaguardia presenti nel territorio". Piu' chiaro di cosi'.
*
Mentre tutto il resto del centrosinistra dopo un lungo brancolare sembra aver finalmente capito che il mega-aeroporto e' un crimine ed una follia, il Pd e' trascinato da alcuni suoi prominenti a perseverare nella complicita' con la lobby speculativa di estrema destra che vuole imporre a Viterbo quell'opera nociva, distruttiva e fuorilegge.
E in questa sua vertigine, in preda a una sorta di "cupio dissolvi" il Pd viterbese non conosce freni o inibizioni, e precipita nel grottesco e nello psicopatologico.
L'on. Sposetti (l'indimenticato nuclearista degli anni '70, che in tempi recenti gia' ha fatto stravincere nel 2008 le elezioni comunali di Viterbo alla banda berlusconiana capeggiando il centrosinistra col programma macchiettistico di dare ragione all'estrema destra speculativa ed eversiva sul mega-aeroporto) ancora intigna nell'omaggiare il ministro dei trasporti e supplicarlo quasi di distruggere il Bullicame ed avvelenare i viterbesi. Complimenti.
L'assessore regionale Parroncini, quasi non passa giorno che non espettori proclami secondo cui lui e' il piu' mega-aeroportuale di tutti e si alleerebbe anche col diavolo pur di cementificare l'area del Bulicame e avvelenare l'aria di Viterbo; poi fa incontri dove ipocritamente e glossolalicamente straparla di "green economy", guadagnandosi cosi' l'ambito titolo di primo e principe dei Tartuffe dell'Alto Lazio sbaragliando i pur copiosi rivali nella gara della neolingua e del bispensiero. Chapeau.
E stendiamo un pietoso velo sul presidente della Provincia uscente, che ha pensato bene di accaparrarsi una sinecura romana (la segreteria regionale del Pd) e abbandonare a Viterbo la nave che affonda (e non e' certo un bel viatico per chi deve affrontare la campagna elettorale): dopo aver combinato il catastrofico patatrac di aver anche lui sostenuto la lobby speculativa di estrema destra del mega-aeroporto fuorilegge, adesso se la svigna. Peggio di cosi' quasi solo Marrazzo.
E addirittura il giovinotto che il Pd candida ora alla presidenza della Provincia nella sua esilarante propaganda elettorale farnetica di attivare tutte le procedure "diplomatiche" (sic) per far finanziare dallo stato il mega-aeroporto fuorilegge (ovvero per saccheggiare il pubblico erario in pro di una emerita soperchieria). Santi numi, che qualcuno gli spieghi almeno cosa significa la parola "diplomazia" in lingua italiana, e che per una scelleraggine come il mega-aeroporto non e' proprio il caso di scomodare Metternich e Talleyrand.
*
Alle elezioni manca una manciata di giorni.
Se il Pd viterbese volesse avere qualche speranza sia di recuperare un rapporto con tutti gli altri partiti del centrosinistra, sia di rappresentare il suo stesso tradizionale elettorato nella parte proveniente da sinistra, sia soprattutto di non fare ancora una volta il gioco del re di Prussia, allora dovrebbe affrettarsi ad aprire gli occhi, a prendere atto della nuda verita', a smetterla di prostituirsi alla lobby speculativa di estrema destra del mega-aeroporto nocivo, distruttivo e fuorilegge, dovrebbe affrettarsi a dichiarare la propria opposizione a quell'opera sciagurata, devastatrice e venefica.
*
Ma a te che te ne importa di quel che combina il Pd? potrebbe pur chiedermi il solito ingenuo passante ("quidam de populo", per chi ha fatto le scuole alte).
In verita' a me importa hic et nunc di fare quanto onestamente e ragionevolmente possibile per: 1. contrastare l'eversione razzista, illegalista e antidemocratica berlusconiana; 2. difendere la Costituzione della Repubblica Italiana, la civile convivenza, i diritti umani di tutti gli esseri umani; 3. e per quanto riguarda la citta' in cui vivo, impedire il crimine e la follia del mega-aeroporto che massacrerebbe la nostra terra e i nostri diritti e contribuirebbe al disastro ecologico globale. A tal fine, e solo a tal fine, vedrei bene che tutte le forze del cosiddetto centrosinistra (e tra esse ovviamente anche il Pd) si coalizzassero su un programma minimo di difesa della legalita' che salva le vite e della democrazia che i diritti umani di tutti gli esseri umani invera. Quella difesa della legalita' e della democrazia per la quale almeno io, povero vecchierello, non ho cessato un solo giorno di lottare.
 
6. STRUMENTI. "AZIONE NONVIOLENTA"
 
"Azione nonviolenta" e' la rivista del Movimento Nonviolento, fondata da Aldo Capitini nel 1964, mensile di formazione, informazione e dibattito sulle tematiche della nonviolenza in Italia e nel mondo.
Redazione, direzione, amministrazione: via Spagna 8, 37123 Verona, tel. 0458009803 (da lunedi' a venerdi': ore 9-13 e 15-19), fax: 0458009212, e-mail: an at nonviolenti.org, sito: www.nonviolenti.org
Per abbonarsi ad "Azione nonviolenta" inviare 30 euro sul ccp n. 10250363 intestato ad Azione nonviolenta, via Spagna 8, 37123 Verona.
E' possibile chiedere una copia omaggio, inviando una e-mail all'indirizzo an at nonviolenti.org scrivendo nell'oggetto "copia di 'Azione nonviolenta'".
 
7. SEGNALAZIONI LIBRARIE
 
Riedizioni
- Albertina Oliverio, Strategie della scelta. Introduzione alla teoria della decisione, Laterza, Roma-Bari 2007, Il sole 24 ore, Milano 2010, pp. XIV + 150, euro 9,90.
- Umberto Santino, Storia del movimento antimafia, Editori Riuniti university press - Gei, Roma 2009, pp. 488, euro 25.
 
8. MATERIALI. INDICE DE "LA NONVIOLENZA E' IN CAMMINO" FEBBRAIO 2008
 
* "Minime", numero 352 del primo febbraio 2008: 1. Necessarie ed urgenti le liste elettorali della sinistra della nonviolenza; 2. A Catania il primo febbraio; 3. Il liceo scientifico di Orte il 25 gennaio ha ricordato le vittime della Shoah ed il 30 gennaio il sessantesimo anniversario della scomparsa di Gandhi; 4. Marinella Correggia: I poveri derubati due volte dai saccheggiatori del pianeta; 5. E' in edicola "L'antibarbarie" di Giuliano Pontara; 6. L'Agenda dell'antimafia 2008; 7. L'agenda "Giorni nonviolenti" 2008; 8. Indice de "La nonviolenza e' in cammino" gennaio 2008; 9. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 10. Per saperne di piu'.
* "Coi piedi per terra", numero 70 del primo febbraio 2008: 1. Difendere anche l'Orto botanico di Viterbo dall'assalto dei nuovi attila; 2. Quei temerari sulle macchine volanti e quei politicanti ignoranti e senza scrupoli; 3. Ad Orte scalo contro l'aeroporto; 4. Anche a Tuscania un'iniziativa di informazione sulle nocive e distruttive conseguenze del mega-aeroporto; 5. L'apprezzamento e il sostegno del professor Gianni Tamino; 6. L'autorevole opinione del professor Federico Valerio; 7. Per contattare il comitato che si oppone all'aeroporto di Viterbo.
* "Minime", numero 353 del 2 febbraio 2008: 1. L'Agenda dell'antimafia 2008; 2. L'agenda "Giorni nonviolenti" 2008; 3. Cesare Bermani presenta "Storie orali" di Alessandro Portelli; 4. Bruno Cartosio presenta "Storie orali" di Alessandro Portelli; 5. Marinella Correggia: Foreste ingoiate e circoli viziosi; 6. E' in edicola "L'antibarbarie" di Giuliano Pontara; 7. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 8. Per saperne di piu'.
* "Coi piedi per terra", numero 71 del 2 febbraio 2008: 1. Peppe Sini: Errare e' umano, ma perseverare e' diabolico; 2. Invalidare uno sciagurato atto dalle conseguenze nefande; 3. Antonella Litta: Relazione al convegno di Capranica del primo febbraio 2008; 4. Un'iniziativa di informazione dei pendolari viterbesi; 5. Per contattare il comitato che si oppone all'aeroporto di Viterbo.
* "Minime", numero 354 del 3 febbraio 2008: 1. Un incontro delle persone amiche della nonviolenza; 2. Enrico Piovesana: Piu' soldati, piu' guerra, piu' stragi; 3. Enrico Piovesana: Altri italiani nella fornace della guerra; 4. Enrico Piovesana: Dagli ospedali di Emergency; 5. Emanuele Giordana: Come da Washington si spiega perche' i talebani stanno vincendo la guerra; 6. Marinella Correggia: L'indispensabile rivoluzione; 7. Anna Bravo ricorda Nuto Revelli; 8. E' in edicola "L'antibarbarie" di Giuliano Pontara; 9. L'Agenda dell'antimafia 2008; 10. L'agenda "Giorni nonviolenti" 2008; 11. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 12. Per saperne di piu'.
* "La domenica della nonviolenza", numero 149 del 3 febbraio 2008: Giuliano Battiston intervista Zygmunt Bauman.
* "Minime", numero 355 del 4 febbraio 2008: 1. Mohandas Gandhi: Soltanto una condizione; 2. Marinella Correggia: Stili sostenibili; 3. Cesare Bermani: Un'introduzione alla storia orale; 4. L'Agenda dell'antimafia 2008; 5. L'agenda "Giorni nonviolenti" 2008; 6. E' in edicola "L'antibarbarie" di Giuliano Pontara; 7. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 8. Per saperne di piu'.
* "Voci e volti della nonviolenza", numero 144 del 4 febbraio 2008: 1. Gandhi a sessant'anni dalla scomparsa; 2. Emilio Butturini: Gandhi, un santo di religione indu'; 3. Federico Fioretto: Il Mahatma Gandhi sessanta anni dopo; 4. Pasquale Pugliese: 27 e 30 gennaio, il passaggio dalla barbarie all'antibarbarie; 5. Federico Rampini: Gandhi. La lezione che l'Occidente ignora.
* "Minime", numero 356 del 5 febbraio 2008: 1. Enrico Piovesana: La strage; 2. Giobbe Santabarbara: Gli assassini; 3. Peppe Sini: Subito le liste della sinistra della nonviolenza; 4. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 5. Per saperne di piu'.
* "Voci e volti della nonviolenza", numero 145 del 5 febbraio 2008: 1. Carlo Sansonetti; 2. Carlo Sansonetti: L'aurora piu' autentica (ottobre 2004); 3. Carlo Sansonetti: Effetti collaterali (marzo 2005); 4. Carlo Sansonetti: La chiesa che aspettiamo (maggio 2005); 5. Carlo Sansonetti: In tanti e' meglio (luglio 2005); 6. Carlo Sansonetti: Prendere posizione (agosto 2005); 7. Carlo Sansonetti: La solidarieta' e' la tenerezza del mondo (giugno 2006); 8. Carlo Sansonetti: Facciamo pace (ottobre 2006); 9. Carlo Sansonetti: Il cristiano nel mondo e nella chiesa (dicembre 2006); 10 Et coetera.
* "Minime", numero 357 del 6 febbraio 2008: 1. Stanislao Arditi e Oliviero Lorelli: Dieci buone ragioni per cui e' necessario che alle prossime elezioni si presentino liste della sinistra della nonviolenza; 2. Giovanna Providenti: Un decreto, le ostetriche, le donne; 3. Enzo Bianchi presenta "In cammino verso l'essenziale. Un appello ai giovani" dell'Abbe' Pierre; 4. Enrico Peyretti presenta "I beni comuni" di Giovanni Franzoni; 5. Monica Ruocco presenta "Una primavera di fuoco" di Sahar Khalifah; 6. L'Agenda dell'antimafia 2008; 7. L'agenda "Giorni nonviolenti" 2008; 8. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 9. Per saperne di piu'.
* "Coi piedi per terra", numero 72 del 6 febbraio 2008: 1. Il 14 febbraio a Viterbo; 2. Entrando nel concreto, le fortissime ragioni dell'opposizione al disastroso mega-aeroporto a Viterbo; 3. Per contattare il comitato che si oppone all'aeroporto di Viterbo.
* "Minime", numero 358 del 7 febbraio 2008: 1. Michele Boato, Maria G. Di Rienzo, Mao Valpiana: Crisi politica. Cosa possiamo fare come donne e uomini ecologisti e amici della nonviolenza? Discutiamone il 2 marzo a Bologna; 2. Le due sole buone notizie; 3. L'Agenda dell'antimafia 2008; 4. L'agenda "Giorni nonviolenti" 2008; 5. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 6. Per saperne di piu'.
* "Nonviolenza. Femminile plurale", numero 156 del 7 febbraio 2008: 1. Federica Curzi: Mi abbono ad "Azione nonviolenta" perche'... 2. Per abbonarsi ad "Azione nonviolenta"; 3. Itala Ricaldone: Un convegno genovese nel sessantesimo anniversario della morte di Gandhi; 4. Gloria Gazzeri: Tolstoj e l'ebraismo; 5. Laura Silvia Battaglia intervista Sahar Khalifah.
* "Minime", numero 359 dell'8 febbraio 2008: 1. Verso il 2 marzo. Tutto si decide nel mese di febbraio; 2. Il 14 febbraio a Viterbo; 3. Michele Prospero: Gandhi, il nonviolento che aveva letto Marx; 4. Michele Nani presenta "Global Labour History" di autori vari; 5. L'Agenda dell'antimafia 2008; 6. L'agenda "Giorni nonviolenti" 2008; 7. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 8. Per saperne di piu'.
* "Voci e volti della nonviolenza", numero 146 dell'8 febbraio 2008: 1. La scomparsa di Michele Ranchetti; 2. Mauro Bertani ricorda Michele Ranchetti; 3. Sergio Bologna ricorda Michele Ranchetti; 4. Alberto Luchetti ricorda Michele Ranchetti; 5. Massimo Raffaeli ricorda Michele Ranchetti.
* "Minime", numero 360 del 9 febbraio 2008: 1. Il 2 marzo a Bologna; 2. Portare la proposta della nonviolenza nelle istituzioni democratiche; 3. Armando Timballi: L'ossimoro; 4. Appello per una manifestazione nazionale contro la mafia; 5. Rete Lilliput: Il primo marzo a Locri; 6. Velio Abati presenta "La lunga storia della scuola secondaria" di Antonio Santoni Rugiu; 7. Riletture: Adriana Cavarero, Orrorismo; 8. Riletture: Maria G. Di Rienzo, Monica Lanfranco (a cura di), Donne disarmanti; 9. Riletture: Giovanna Providenti (a cura di), La nonviolenza delle donne; 10. L'Agenda dell'antimafia 2008; 11. L'agenda "Giorni nonviolenti" 2008; 12. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 13. Per saperne di piu'.
* "Coi piedi per terra", numero 73 del 9 febbraio 2008: 1. Il 14 febbraio a Viterbo; 2. Il congresso nazionale del Movimento Nonviolento per la riduzione del trasporto aereo; 3. Per la salute dei cittadini e l'ambiente dell'Alto Lazio; 4. "Associazione medici per l'ambiente (Isde-Italia)" di Viterbo: No agli inceneritori; 5. "Centro di ricerca per la pace" di Viterbo: Hanno ragione i "Medici per l'ambiente"; 6. Associazione medici per l'ambiente: Sullo smaltimento dei rifiuti; 7. Michele Boato, Maria G. Di Rienzo, Mao Valpiana: Crisi politica. Cosa possiamo fare come donne e uomini ecologisti e amici della nonviolenza? Discutiamone il 2 marzo a Bologna; 8. Per contattare il comitato che si oppone all'aeroporto di Viterbo.
* "Minime", numero 361 del 10 febbraio 2008: 1. Ogni vittima ha il volto di Abele; 2. La strada per Bologna, la marcia del sale; 3. Il 14 febbraio a Viterbo; 4. Giulio Vittorangeli: All'origine della solidarieta' internazionale; 5. Rossana Rossanda ricorda Cesco Chinello; 6. Enzo Bianchi presenta "La coscienza e il potere" di Pietro Scoppola; 7. Sandro Mezzadra presenta "Europa, paese di frontiere" di Etienne Balibar; 8. L'Agenda dell'antimafia 2008; 9. L'agenda "Giorni nonviolenti" 2008; 10. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 11. Per saperne di piu'.
* "La domenica della nonviolenza", numero 150 del 10 febbraio 2008: Ennio Abate intervista Michele Ranchetti (2005).
* "Minime", numero 362 dell'11 febbraio 2008: 1. Maria G. Di Rienzo: Perche' si'; 2. Armando Timballi: Il diritto di votare; 3. Severino Vardacampi: L'argomento dell'acqua fresca; 4. Letizia Lanza: Mi abbono ad "Azione nonviolenta" perche'...; 5. Per abbonarsi ad "Azione nonviolenta"; 6. Gustavo Zagrebelsky: Ancora una violenza sulle donne; 7. Daniele Archibugi presenta "Memorie di un soldato bambino" di Ishmael Beah e "Un esercito di bambini" di David Rosen; 8. Letture: Lorca. Vita, poetica, opere scelte; 9. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 10. Per saperne di piu'.
* "Coi piedi per terra", numero 74 dell'11 febbraio 2008: 1. San Valentino a Viterbo; 2. Vandana Shiva: Principi costitutivi di una democrazia della comunita' terrena; 3. Guenther Anders: Tesi sull'eta' atomica; 4. Un convegno a Barbarano Romano il 10 febbraio in difesa di ambiente e salute; 5. Per contattare il comitato che si oppone all'aeroporto di Viterbo.
* "Minime", numero 363 del 12 febbraio 2008: 1. Peppe Sini: Walter; 2. Michele Boato, Maria G. Di Rienzo, Mao Valpiana: Crisi politica. Cosa possiamo fare come donne e uomini ecologisti e amici della nonviolenza? Discutiamone il 2 marzo a Bologna; 3. Carla Biavati: Il momento; 4. Attilio Dartigli: La viaccia; 5. Floriana Lipparini: Da femminista, libertaria e aspirante nonviolenta; 6. Flavio Marcolini: Che fare? 7. Elena Monguzzi: Incominciare ad incontrarci; 8. Giulio Vittorangeli: Vigilia di elezioni; 9. Letture: AA. VV., La musica del cuore; 10. Letture: Pascoli. Vita, poetica, opere scelte; 11. Letture: Rimbaud. Vita, poetica, opere scelte; 12. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 13. Per saperne di piu'.
* "Voci e volti della nonviolenza", numero 147 del 12 febbraio 2008: 1. Per le liste elettorali della sinistra della nonviolenza; 2. Peppe Sini: Verso liste nonviolente; 3. Quale sorpresa? 4. Severino Vardacampi: L'anno scorso a Zimmerwald; 5. Della necessita' e dell'urgenza di costruire un'alternativa al regime della corruzione; 6. Stanislao Arditi e Oliviero Lorelli: Le penultime lettere; 7. Giobbe Santabarbara: Cada il governo della guerra e della corruzione. Cessi ogni complicita' con i partiti delle stragi e delle ruberie. Si costruisca la sinistra della nonviolenza; 8. La caduta; 9. Una cosa che chiunque capisce; 10. Necessarie ed urgenti le liste elettorali della sinistra della nonviolenza; 11. Un incontro delle persone amiche della nonviolenza; 12. Subito le liste della sinistra della nonviolenza; 13. Stanislao Arditi e Oliviero Lorelli: Dieci buone ragioni per cui e' necessario che alle prossime elezioni si presentino liste della sinistra della nonviolenza.
* "Minime", numero 364 del 13 febbraio 2008: 1. Nonviolenza o barbarie; 2. Al bar dello sport; 3. Di qui al 2 marzo. Per costruire liste femministe, ecologiste, della nonviolenza in cammino; 4. Normanna Albertini: Il vento; 5. Massimo Guitarrini: "Se non ora, quando?"; 6. Giobbe Santabarbara: Di un equivoco non innocente; 7. Severino Vardacampi: If the red slayer; 8. Il "Cos in rete" di febbraio; 9. Augusto Cavadi presenta "L'Agenda dell'antimafia"; 10. Pietro Citati presenta "La vista da Castle Rock" di Alice Munro; 11. Letture: Shakespeare. Vita, poetica, opere scelte; 12. Riedizioni: Giuliano Pontara, L'antibarbarie; 13. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 14. Per saperne di piu'.
* "Coi piedi per terra", numero 75 del 13 febbraio 2008: 1. Domani a Viterbo; 2. Giulio A. Maccacaro: Medicina Democratica, movimento di lotta per la salute (1976); 3. Per contattare il comitato che si oppone all'aeroporto di Viterbo.
* "Minime", numero 365 del 14 febbraio 2008: 0. Comunicazione di servizio; 1. Maria G. Di Rienzo: Vita; 2. Peppe Sini: La guerra; 3. Il 2 marzo a Bologna, ma subito ovunque; 4. Oggi a Viterbo; 5. Augusto Cavadi presenta "Messaggere di luce. Storia delle quacchere Katherine Evans e Sarah Cheevers prigioniere dell'Inquisizione" a cura di Stefania Arcara; 6. Enzo Collotti presenta "Uccideteli tutti" di Eric Salerno; 7. Elena Loewenthal presenta "Date da mangiare ai miei amati cani" di Emma Richler; 8. Riletture: Alberto Castagnola, Cancellare il debito; 9. Riletture: Alberto Castagnola, Maurizio Rossi, Il mercato della salute; 10. Riletture: Luigi De Carlini, Lo sviluppo diverso. Gandhi e l'educazione al consumo, all'ambiente, alla mondialita'; 11. Riedizioni: Zygmunt Bauman, La societa' sotto assedio; 12. Riedizioni: Jerome Bruner, La fabbrica delle storie; 13. Riedizioni: Carolly Erickson, La grande Caterina; 14. Riedizioni: Franz Herre, Maria Teresa; 15. Riedizioni: Paul Kennedy, Il mondo in una nuova era; 16. Riedizioni: Charles A. Kupchan, La fine dell'era americana; 17. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 18. Per saperne di piu'.
* "Nonviolenza. Femminile plurale", numero 157 del 14 febbraio 2008: 1. Maria G. Di Rienzo: Prime risposte verso il 2 marzo; 2. Femministe, ecologiste, nonviolente. Le liste necessarie per portare in parlamento l'opposizione al patriarcato, al razzismo, alla mafia, alla guerra, allo sfruttamento onnicida. E il 2 marzo a Bologna; 3. Monica Lanfranco: A rischio la liberta' delle donne in Italia; 4. Oggi a Roma; 5. "Contro la violenza sulle donne": Oggi iniziative in tutta Italia; 6. Graziella Pulce presenta "La vista da Castle Rock" di Alice Munro; 7. Teresa Pullano presenta "Ai confini della democrazia" di Nadia Urbinati; 8. Michele Boato, Maria G. Di Rienzo, Mao Valpiana: Crisi politica. Cosa possiamo fare come donne e uomini ecologisti e amici della nonviolenza? Discutiamone il 2 marzo a Bologna.
* "Minime", numero 366 del 15 febbraio 2008: 1. Peppe Sini: Qualche opportuno schiarimento sulla proposta delle liste elettorali della sinistra della nonviolenza. Si parva licet, in forma di decalogo; 2. Enrico Piovesana: Vittime civili; 3. Angelo Miotto: Un italiano ucciso; 4. Maso Notarianni: La verita' scritta col sangue; 5. Unione Donne in Italia: In piazza per dire no, in piazza per dire si'; 6. Elena Monguzzi: Sono un essere umano e tale voglio restare; 7. Giacomo Alessandroni: Ci abboniamo ad "Azione nonviolenta" perche'... 8. Per abbonarsi ad "Azione nonviolenta"; 9. Il 2 marzo a Bologna; 10. Oggi a Ferrara; 11. Augusto Cavadi presenta "Io, il fu Nino Miceli. Storia di una ribellione al pizzo" di Antonino Miceli; 12. Riletture: Edward Lear, Il libro dei nonsense; 13. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 14. Per saperne di piu'.
* "Nonviolenza. Femminile plurale", numero 158 del 15 febbraio 2008: 1. L'ultima parola e' la nostra. Dall'evidenza scientifica all'etica della responsabilita'; 2. Tiziana Bartolini: Il corpo, la voce; 3. "Unione donne in Italia" di Napoli: Una violenza ancora; 4. Lea Melandri: Gli anelli mancanti; 5. Grazia Zuffa: L'antico sogno maschile; 6. Qualche lettura ulteriore.
* "Minime", numero 367 del 16 febbraio 2008: 1. Dove ci si incontra domenica 2 marzo a Bologna; 2. Vandana Shiva: La liberta' di essere diversi; 3. Virginia Woolf: Un interesse comune; 4. Emily Dickinson: Non e' "Rivelazione" ad esser tarda; 5. Glauco Cruscolini: I sovversivi ministeriali, ovvero della catastrofe della ex-sinistra senza qualita'; 6. Giuliano Falco: Costruire un movimento; 7. Stefano Longagnani: Ora; 8. Marco Palombo: Un movimento politico degli amici della nonviolenza; 9. Beppe Pavan: A partire da se'; 10. Piercarlo Racca: Non rinunciatari; 11. Una glossa al testo che precede; 12. Nanni Salio: Quel lavoro preliminare; 13. Armando Timballi: Per le liste elettorali della sinistra della nonviolenza; 14. Severino Vardacampi: Cinque distici senza perifrasi; 15. Riedizioni: Germano Maifreda, La disciplina del lavoro; 16. Riedizioni: Pierluigi Pallante, La tragedia delle "foibe"; 17. Riedizioni: Enzo Santarelli (a cura di), Dalla monarchia alla repubblica; 18. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 19. Per saperne di piu'.
* "Coi piedi per terra", numero 76 del 16 febbraio 2008: 1. Si e' svolto il 14 febbraio a Viterbo il concerto a sostegno del movimento che si oppone al devastante mega-aeroporto; 2. Alexander Langer: Quando l'economia uccide... bisogna cambiare; 3. Alexander Langer: Contro la guerra cambia la vita; 4. Per contattare il comitato che si oppone all'aeroporto di Viterbo.
* "Minime", numero 368 del 17 febbraio 2008: 1. Nightfall; 2. Michele Boato, Maria G. Di Rienzo, Mao Valpiana: Il 21 febbraio a Mestre; 3. Il 2 marzo a Bologna, ma prima incontriamoci in tutta Italia; 4. Stanislao Arditi e Oliviero Lorelli: L'altra sinistra; 5. Alfredo Ginchelli: Un solo modo; 6. Ad Amelia il 22 febbraio; 7. Ad Ancona il 27 febbraio; 8. Monica Ruocco ricorda Fu'ad Al-Takarli; 9. Augusto Illuminati presenta gli "Scritti politici" di al-Farabi; 10. Riletture: Dario Paccino, Euro kaputt; 11. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 12. Per saperne di piu'.
* "La domenica della nonviolenza", numero 151 del 17 febbraio 2008: Diana Napoli intervista Ettore Masina.
* "Minime", numero 369 del 18 febbraio 2008: 1. Giobbe Santabarbara: Della differenza tra la povera sinistra della nonviolenza e la ricca sinistra arcobalena, o degli arresi; 2. Il 21 febbraio a Mestre, il 2 marzo a Bologna, frattanto ovunque possibile; 3. Elena Liotta: La politica del quotidiano; 4. Adriana Perrotta Rabissi: Un lungo e continuo lavoro di "riparazione culturale"; 5. Stefania Cantatore: Fare politica in questo paese; 6. Maria G. Di Rienzo: La strega; 7. "Peacereporter": Nel mirino degli integralisti; 8. Miguel Mellino presenta "La condizione postcoloniale" di Sandro Mezzadra; 9. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 10. Per saperne di piu'.
* "Coi piedi per terra", numero 77 del 18 febbraio 2008: 1. Virginio Bettini: A Venezia dal 21 al 23 febbraio; 2. Una breve premessa ai testi seguenti; 3. Luciano Bonfrate: Dieci parole da Assisi a Gubbio; 4. Osvaldo Caffianchi: Ancora sulle dieci parole della nonviolenza in cammino da Assisi a Gubbio; 5. Benito D'Ippolito: Dieci parole della nonviolenza in dieci profili di costruttrici di pace; 6. Crispino Scotolatori: Ancora dieci parole sul sentiero da Assisi a Gubbio; 7. Nello Scardani: Ancora dieci parole della nonviolenza riflesse in dieci volti di donne; 8. Ricciardo Aloisi: Ancora dieci parole sul sentiero da Assisi a Gubbio; 9. Omero Caiami Persichi: Dieci quartine tra Assisi e Gubbio; 10. Giobatta Corinzi: Ancora dieci parole riflesse in dieci volti sul sentiero da Assisi a Gubbio; 11. Geremia Cattristi: Dieci parole e dieci volti da Assisi a Gubbio; 12. Per contattare il comitato che si oppone all'aeroporto di Viterbo.
* "Minime", numero 370 del 19 febbraio 2008: 1. Peppe Sini: La peste a Tebe; 2. Tutte le informazioni per l'assemblea di Bologna del 2 marzo; 3. Tutte le informazioni per l'assemblea di Mestre del 21 febbraio; 4. Maria G. Di Rienzo: Suggerimenti di metodo per le riunioni; 5. Stefano Ciccone: Un gesto per incidere su un processo piu' largo; 6. Una glossa al testo che precede; 7. Rosangela Pesenti: Le donne con le donne possono; 8. Una glossa al testo che precede; 9. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 10. Per saperne di piu'.
* "Voci e volti della nonviolenza", numero 148 del 19 febbraio 2008: 1. Per le liste della nonviolenza alle elezioni politiche di aprile; 2. Liliana Boranga: Una questione di difesa della democrazia; 3. Tiziano Cardosi: Sapere che il futuro sara' nonviolento o non sara'; 4. Antonino Drago: Con la testimonianza e il servizio a lunga scadenza; 5. Eusebio Ferrazzi: Il motivo dei motivi; 6. Carlo Gubitosa: Piccolo discorso sul metodo; 7. Peppe Sini: Una proposta semplice semplice; 8. Michele Boato, Maria G. Di Rienzo, Mao Valpiana: Crisi politica. Cosa possiamo fare come donne e uomini ecologisti e amici della nonviolenza? Discutiamone il 2 marzo a Bologna.
* "Minime", numero 371 del 20 febbraio 2008: 1. Mao Valpiana: Il voto e' mio e lo gestisco io; 2. Domani a Mestre; 3. Tutte le informazioni per l'assemblea di Bologna del 2 marzo; 4. Peppe Sini: Mentre la guerra e' in corso, mentre prosegue la carneficina; 5. Marinella Correggia: Rifiuti zero; 6. Dal 22 al 24 febbraio a Bolzano; 7. Il 23 febbraio a Napoli; 8. Ida Dominijanni intervista Lorenza Carlassare; 9. Yifat Susskind: Chi sta uccidendo le donne di Bassora? 10. Giulio Vittorangeli: Questo carico di morte, questa immensa solitudine; 11. Letture: Leopardi. Vita, poetica, opere scelte; 12. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 13. Per saperne di piu'.
* "Voci e volti della nonviolenza", numero 149 del 20 febbraio 2008: 1. In trentatre righe e mezza tutti gli adempimenti tecnici per la presentazione delle liste della nonviolenza, ed alcune altre quisquilie ancora; 2. Otello Barbacane: Se; 3. Federico Fioretto: Alla scuola di Gandhi e Vinoba; 4. Marco Sodi: Un inizio, un buon inizio; 5. Severino Vardacampi: Liste femministe, ecologiste, nonviolente.
* "Minime", numero 372 del 21 febbraio 2008: 1. Peppe Sini: La guerra continua; 2. Femministe, ecologiste, nonviolente. Le liste dell'umana dignita'; 3. Oggi a Mestre; 4. Tutte le informazioni per l'assemblea di Bologna del 2 marzo; 5. Illustrissimo; 6. Fondazione Basso: Iniziative in ricordo di Marianella Garcia; 7. Giovanni Mandorino: Gli "affari correnti" del governo Prodi; 8. Francesco Battistini intervista Fabio Mini; 9. Tommaso Di Francesco intervista Fabio Mini; 10. Roberto Ciccarelli presenta "Le gouvernement de soi et des autres" di Michel Foucault; 11. Letture: Giuliana Sgrena, Il prezzo del velo; 12. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 13. Per saperne di piu'.
* "Nonviolenza. Femminile plurale", numero 159 del 21 febbraio 2008: 1. Natalia Aspesi: Semplicemente; 2. Ida Dominijanni: Semplicemente; 3. Lea Melandri: Semplicemente; 4. Carla Lonzi: Manifesto di Rivolta Femminile (luglio 1970).
* "Minime", numero 373 del 22 febbraio 2008: 1. Il 2 marzo a Bologna; 2. Perche' il naso stia fra gli occhi; 3. Zita Dazzi: Una rete contro le violenze alle donne; 4. Coordinamento dei gruppi donne delle comunita' cristiane di base: E' necessario che le donne prendano la parola; 5. Matteo Boscarol ricorda Kon Ichikawa; 6. Enrico Peyretti: Una presentazione di "Sinistra destra. L'identita' smarrita" di Marco Revelli; 7. Mario Pezzella presenta "Hannah Arendt. Contre la philosophie politique" di Miguel Abensour; 8. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 9. Per saperne di piu'.
* "Nonviolenza. Femminile plurale", numero 160 del 22 febbraio 2008: 1. Oggi a Ferrara; 2. Il 29 febbraio a Bastia Umbra; 3. Franco Restaino: Il femminismo, avanguardia filosofica di fine secolo. Carla Lonzi (parte prima).
* "Minime", numero 374 del 23 febbraio 2008: 1. Maso Notarianni: Rifinanziata la guerra; 2. Giobbe Santabarbara: Stragisti. Una storia del paese degli Iperborei; 3. Il 2 marzo a Bologna; 4. Subito le liste femministe, ecologiste, nonviolente; 5. Alessandro Dal Lago presenta "Le gouvernement de soi et des autres" di Michel Foucault; 6. Enrico Peyretti presenta "Teologia degli animali" di Paolo De Benedetti; 7. Donatello Santarone presenta "Il pensiero disarmato" di Marco Catarci; 8. Letture. Dickinson. Vita, poetica, opere scelte; 9. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 10. Per saperne di piu'.
* "Nonviolenza. Femminile plurale", numero 161 del 23 febbraio 2008: 1. Franco Restaino: Il femminismo, avanguardia filosofica di fine secolo. Carla Lonzi (parte seconda e conclusiva); 2. Natalia Aspesi presenta "Troppo belle per il Nobel" di Nicolas Witkowski; 3. Donatella Bassanesi presenta "Dopo la solitudine" di Barbara Mapelli.
* "Minime", numero 375 del 24 febbraio 2008: 1. Peppe Sini: Gli stragisti, i complici, e la resistenza possibile. Perche' sono necessarie le liste elettorali della sinistra della nonviolenza; 2. Il punto di svolta; 3. Il 2 marzo a Bologna; 4. Michele Boato, Maria G. Di Rienzo, Mao Valpiana: Crisi politica. Cosa possiamo fare come donne e uomini ecologisti e amici della nonviolenza? Discutiamone il 2 marzo a Bologna; 5. Benedetto Vecchi presenta "Il disaccordo" e "L'odio per la democrazia" di Jacques Ranciere; 6. Augusto Illuminati presenta "La condizione postcoloniale" di Sandro Mezzadra; 7. Liliana Moro presenta "Il circo capovolto" di Milena Magnani; 8. Vincenzo Scalia presenta "Zingari, che strano popolo!" di Michele Mannoia; 9. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 10. Per saperne di piu'.
* "La domenica della nonviolenza", numero 152 del 24 febbraio 2008: 1. Per le liste femministe, ecologiste, della nonviolenza alle elezioni politiche di aprile; 2. Le due sole buone notizie; 3. Verso il 2 marzo. Tutto si decide nel mese di febbraio; 4. Portare la proposta della nonviolenza nelle istituzioni democratiche; 5. Armando Timballi: L'ossimoro; 6. Armando Timballi: Il diritto di votare; 7. Severino Vardacampi: L'argomento dell'acqua fresca; 8. Attilio Dartigli: La viaccia; 9. Nonviolenza o barbarie; 10. Al bar dello sport; 11. Di qui al 2 marzo. Per costruire liste femministe, ecologiste, della nonviolenza in cammino; 12. Giobbe Santabarbara: Di un equivoco non innocente; 13. Severino Vardacampi: If the red slayer; 14. La guerra; 15. Femministe, ecologiste, nonviolente. Le liste necessarie per portare in parlamento l'opposizione al patriarcato, al razzismo, alla mafia, alla guerra, allo sfruttamento onnicida. E il 2 marzo a Bologna; 16. Peppe Sini: Qualche opportuno schiarimento sulla proposta delle liste elettorali della sinistra della nonviolenza. Si parva licet, in forma di decalogo.
* "Minime", numero 376 del 25 febbraio 2008: 1. Olga Sarperi: Dormi? 2. Il 2 marzo a Bologna; 3. Linda Chiaramonte intervista Shirin Ebadi; 4. Sulla tragedia delle vittime dell'uranio impoverito il parlamento ha perso altri due anni; 5. Commissione parlamentare di inchiesta sull'uranio impoverito: Relazione conclusiva (parte prima); 6. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 7. Per saperne di piu'.
* "Voci e volti della nonviolenza", numero 150 del 25 febbraio 2008: 1. Per le liste della nonviolenza; 2. Glauco Cruscolini: I sovversivi ministeriali, ovvero della catastrofe della ex-sinistra senza qualita'; 3. Armando Timballi: Per le liste elettorali della sinistra della nonviolenza; 4. Severino Vardacampi: Cinque distici senza perifrasi; 5. Stanislao Arditi e Oliviero Lorelli: L'altra sinistra; 6. Alfredo Ginchelli: Un solo modo; 7. Giobbe Santabarbara: Della differenza tra la povera sinistra della nonviolenza e la ricca sinistra arcobalena, o degli arresi; 8. Peppe Sini: La peste a Tebe; 9. Per le liste della nonviolenza alle elezioni politiche di aprile; 10. Eusebio Ferrazzi: Il motivo dei motivi; 11. Una proposta semplice semplice; 12. Mentre la guerra e' in corso, mentre prosegue la carneficina; 13. In trentatre righe e mezza tutti gli adempimenti tecnici per la presentazione delle liste della nonviolenza, ed alcune altre quisquilie ancora; 14. Otello Barbacane: Se; 15. Severino Vardacampi: Liste femministe, ecologiste, nonviolente; 16. La guerra continua; 17. Femministe, ecologiste, nonviolente. Le liste dell'umana dignita'; 18. Perche' il naso stia fra gli occhi.
* "Minime", numero 377 del 26 febbraio 2008: 1. Maria G. Di Rienzo: Una proposta semplice. Come sono le liste che io vorrei; 2. Il 2 marzo a Bologna; 3. Di questo; 4. Giulio Vittorangeli: Il tempo di Nerone; 5. Commissione parlamentare di inchiesta sull'uranio impoverito: Relazione conclusiva (parte seconda e conclusiva); 6. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 7. Per saperne di piu'.
* "Voci e volti della nonviolenza", numero 151 del 26 febbraio 2008: 1. Daniele Barbieri ricorda Elisa Nivola; 2. Et coetera.
* "Minime", numero 378 del 27 febbraio 2008: 1. Bibi', Bibo' e il cavalier Cocorico'. Con lo scudo di Perseo che appare in coda; 2. Il 2 marzo a Bologna; 3. Luciano Bonfrate: La voce delle vittime; 4. Marcello Corradeschi: Sinfonietta dei diritti umani; 5. Benito D'Ippolito: Verra' un tempo; 6. La citta' dei confettieri; 7. Assemblea nazionale di femministe e lesbiche: Tra la festa, il rito e il silenzio noi scegliamo la lotta; 8. Maria Grazia Giannichedda: Elettroshock e dintorni; 9. Giobbe Santabarbara: Sogno o son desto? 10. Augusto Illuminati presenta "Chi sono questi trotskisti?" di Daniel Bensaid; 11. Enrico Peyretti presenta "Amare la Chiesa" di Michele Do; 12. Riedizioni: Demostene, Orazioni scelte; 13. Riedizioni: Antonia Fraser, Maria Antonietta; 14. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 15. Per saperne di piu'.
* "Voci e volti della nonviolenza", numero 152 del 27 febbraio 2008: 1. Maria G. Di Rienzo: Una proposta semplice. Come sono le liste che io vorrei; 2. Maria G. Di Rienzo: Prime risposte verso il 2 marzo; 3. Maria G. Di Rienzo: Perche' si'; 4. Maria G. Di Rienzo: Suggerimenti di metodo per le riunioni; 5. Maria G. Di Rienzo: Vita; 6. Michele Boato, Maria G. Di Rienzo, Mao Valpiana: Crisi politica. Cosa possiamo fare come donne e uomini ecologisti e amici della nonviolenza? Discutiamone il 2 marzo a Bologna; 7. Il 2 marzo a Bologna; 8. Et coetera.
* "Minime", numero 379 del 28 febbraio 2008: 1. Il 2 marzo a Bologna; 2. Alcuni estratti da "Discesa all'Ade" di Guenther Anders; 3. Alcuni estratti da "Le pazze. Un incontro con le madri di Plaza de Mayo" di Daniela Padoan (parte prima); 4. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 5. Per saperne di piu'.
* "Nonviolenza. Femminile plurale", numero 162 del 28 febbraio 2008: Alcuni estratti da "Ginocidio" di Daniela Danna (parte prima).
* "Minime", numero 380 del 29 febbraio 2008: 1. Il primo marzo a Locri contro le mafie; 2. Il 2 marzo a Bologna; 3. Perche'; 4. Nuove avventure di Bibi' e Bibo'; 5. Cose che capitano; 6. Alcuni estratti da "Le pazze. Un incontro con le madri di Plaza de Mayo" di Daniela Padoan (parte seconda e conclusiva); 7. Ida Dominijanni: Bolzaneto; 8. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 9. Per saperne di piu'.
* "Nonviolenza. Femminile plurale", numero 163 del 29 febbraio 2008: 1. Daniele Altieri, Ausilia Medda, Arianna Cocco, Pietro Calia, Giorgio Cocco: Per Elisa Nivola; 2. Adriana Cavarero: La centralita' della nascita nel pensiero arendtiano; 3. Alcuni estratti da "Ginocidio" di Daniela Danna (parte seconda e conclusiva).
 
9. DOCUMENTI. LA "CARTA" DEL MOVIMENTO NONVIOLENTO
 
Il Movimento Nonviolento lavora per l'esclusione della violenza individuale e di gruppo in ogni settore della vita sociale, a livello locale, nazionale e internazionale, e per il superamento dell'apparato di potere che trae alimento dallo spirito di violenza. Per questa via il movimento persegue lo scopo della creazione di una comunita' mondiale senza classi che promuova il libero sviluppo di ciascuno in armonia con il bene di tutti.
Le fondamentali direttrici d'azione del movimento nonviolento sono:
1. l'opposizione integrale alla guerra;
2. la lotta contro lo sfruttamento economico e le ingiustizie sociali, l'oppressione politica ed ogni forma di autoritarismo, di privilegio e di nazionalismo, le discriminazioni legate alla razza, alla provenienza geografica, al sesso e alla religione;
3. lo sviluppo della vita associata nel rispetto di ogni singola cultura, e la creazione di organismi di democrazia dal basso per la diretta e responsabile gestione da parte di tutti del potere, inteso come servizio comunitario;
4. la salvaguardia dei valori di cultura e dell'ambiente naturale, che sono patrimonio prezioso per il presente e per il futuro, e la cui distruzione e contaminazione sono un'altra delle forme di violenza dell'uomo.
Il movimento opera con il solo metodo nonviolento, che implica il rifiuto dell'uccisione e della lesione fisica, dell'odio e della menzogna, dell'impedimento del dialogo e della liberta' di informazione e di critica.
Gli essenziali strumenti di lotta nonviolenta sono: l'esempio, l'educazione, la persuasione, la propaganda, la protesta, lo sciopero, la noncollaborazione, il boicottaggio, la disobbedienza civile, la formazione di organi di governo paralleli.
 
10. PER SAPERNE DI PIU'
 
Indichiamo il sito del Movimento Nonviolento: www.nonviolenti.org; per contatti: azionenonviolenta at sis.it
Tutti i fascicoli de "La nonviolenza e' in cammino" dal dicembre 2004 possono essere consultati nella rete telematica alla pagina web: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/
 
TELEGRAMMI DELLA NONVIOLENZA IN CAMMINO
Numero 137 del 22 marzo 2010
 
Telegrammi della nonviolenza in cammino proposti dal Centro di ricerca per la pace di Viterbo a tutte le persone amiche della nonviolenza
Direttore responsabile: Peppe Sini. Redazione: strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo, tel. 0761353532, e-mail:
nbawac at tin.it, sito: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/
 
Per ricevere questo foglio e' sufficiente cliccare su:
nonviolenza-request at peacelink.it?subject=subscribe
 
 
In alternativa e' possibile andare sulla pagina web
http://web.peacelink.it/mailing_admin.html
quindi scegliere la lista "nonviolenza" nel menu' a tendina e cliccare su "subscribe" (ed ovviamente "unsubscribe" per la disiscrizione).
 
L'informativa ai sensi del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") relativa alla mailing list che diffonde questo notiziario e' disponibile nella rete telematica alla pagina web:
http://italy.peacelink.org/peacelink/indices/index_2074.html
 
Tutti i fascicoli de "La nonviolenza e' in cammino" dal dicembre 2004 possono essere consultati nella rete telematica alla pagina web: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/
 
L'unico indirizzo di posta elettronica utilizzabile per contattare la redazione e': nbawac at tin.it