[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Telegrammi. 158



TELEGRAMMI DELLA NONVIOLENZA IN CAMMINO
Numero 158 del 12 aprile 2010
Telegrammi della nonviolenza in cammino proposti dal Centro di ricerca per la pace di Viterbo a tutte le persone amiche della nonviolenza
Direttore responsabile: Peppe Sini. Redazione: strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo, tel. 0761353532, e-mail:
nbawac at tin.it
 
Sommario di questo numero:
1. In Afghanistan
2. L'ordine hitleriano
3. Si e' svolto il diciannovesimo incontro del percorso di informazione e formazione nonviolenta al centro sociale "Valle Faul" a Viterbo
4. Peppe Sini: Anche il Comune di Tarquinia contro i poveri, gli onesti, i generosi
5. Annamaria Rivera: Nebbie
6. "Azione nonviolenta"
7. Segnalazioni librarie
8. Indice de "La nonviolenza e' in cammino" luglio 2009 (parte prima)
9. La "Carta" del Movimento Nonviolento
10. Per saperne di piu'
 
1. EDITORIALE. IN AFGHANISTAN
 
In Afghanistan e' in corso una guerra. Una guerra terrorista e stragista. Una guerra alla quale anche l'Italia sta illegalmente partecipando. Una guerra mostruosa e inaccettabile.
Cessi la partecipazione italiana alla guerra.
Si impegni l'Italia per la pace con mezzi di pace.
Si impegni l'Italia per il disarmo e la smilitarizzazione del conflitto.
Si impegni l'Italia per recare aiuti umanitari alla popolazione.
La guerra e' nemica dell'umanita'.
Chi non si oppone alla guerra ne e' complice.
La guerra consiste di stragi.
Chi non si oppone alle stragi ne e' complice.
 
2. EDITORIALE. L'ORDINE HITLERIANO
 
I pogrom.
La schiavitu'.
La persecuzione degli innocenti.
I campi di concentramento.
Lo squadrismo.
Le deportazioni.
Il colpo di stato razzista.
L'ordine hitleriano, oggi, in Italia.
*
Occorre un'insurrezione nonviolenta contro il colpo di stato razzista.
Occorre un'insurrezione nonviolenta in difesa della Costituzione della Repubblica Italiana.
Occorre un'insurrezione nonviolenta per i diritti umani di tutti gli esseri umani.
Vi e' una sola umanita'.
 
3. INCONTRI. SI E' SVOLTO IL DICIANNOVESIMO INCONTRO DEL PERCORSO DI FORMAZIONE E INFORMAZIONE NONVIOLENTA AL CENTRO SOCIALE "VALLE FAUL" A VITERBO
[Riceviamo e diffondiamo]
 
Si e' svolto domenica 11 aprile 2010 il diciannovesimo incontro del percorso di formazione e informazione nonviolenta al centro sociale "Valle Faul" di Viterbo.
La giornata si e' aperta con un momento conviviale.

Nella prima parte dell'incontro si e' fatto un riepilogo del percorso intrapreso fino ad oggi, giunti al sesto mese di incontri.
In particolare si e' colta l'occasione per riassumere le tecniche di base su come realizzare un comunicato stampa, una recensione, un'intervista, un articolo basato su fonti scritte.
Nella seconda parte dell'incontro sono state lette e commentate alcune delle epigrafi di Piero Calamandrei dedicate a persone e citta' della Resistenza.
Nella terza parte sono stati riassunti alcuni elementi fondamentali della teoria-prassi della nonviolenza.
L'incontro si e' concluso con uno scambio di opinioni tra i presenti sulle attivita' finora svolte e sui risultati fin qui ottenuti nello svolgimento del percorso formativo.
Il prossimo incontro sara' domenica 18 aprile 2010 alle ore 15,30 al centro sociale "Valle Faul", in strada Castel d'Asso, a Viterbo.
*
Le persone partecipanti all'incontro
Viterbo, 11 aprile 2010
 
4. RIFLESSIONE. PEPPE SINI: ANCHE IL COMUNE DI TARQUINIA CONTRO I POVERI, GLI ONESTI, I GENEROSI
 
Anche il sindaco del Comune di Tarquinia ha voluto accodarsi con un'ordinanza alla campagna di persecuzione delle persone povere, delle persone oneste e delle persone generose, proibendo a chi ha bisogno di aiuto di chiedere ai passanti un atto di carita'.
*
Trovo orribile ed osceno che chi governa gli enti locali proibisca di chiedere e di dare un modesto gratuito aiuto a chi ne ha bisogno; e in tutta serieta' e sincera indignazione chiedo a questi governanti se si rendono conto di quali siano le evidentissime conseguenze di queste decisioni disumane e criminogene.
*
Un ente locale di un ordinamento democratico dovrebbe piuttosto garantire esso stesso l'assistenza e l'aiuto a chi e' nel bisogno; e dovrebbe promuovere - non proibire - la solidarieta' e il dovere civico del soccorso reciproco tra tutti gli esseri umani.
Invece qui ora anche gli enti locali si adeguano alle medesime politiche di oppressione dei deboli e dei bisognosi che presiedono alle scellerate misure razziste, schiaviste e squadriste del governo centrale golpista berlusconiano.
*
Receda il sindaco di Tarquinia da quella sciagurata decisione; revochi quella infame ordinanza. E lo stesso faccia il sindaco di Viterbo. E quanti altri la stessa misura hanno adottato. Che ne siano consapevoli o no, si stanno macchiando di un crimine contro l'intera famiglia umana.
 

5. RIFLESSIONE. ANNAMARIA RIVERA: NEBBIE

[Ringraziamo Annamaria Rivera (per contatti: annamariarivera at libero.it) per averci messo a disposizione il seguente articolo apparso col titolo "Niente mensa per i bambini poveri, pero' in dialetto" sul quotidiano “Liberazione” dell'11 aprile 2010.

Annamaria Rivera, antropologa, vive a Roma e insegna etnologia all'Universita' di Bari. Fortemente impegnata nella difesa dei diritti umani di tutti gli esseri umani, ha sempre cercato di coniugare lo studio e la ricerca con l'impegno sociale e politico. Attiva nei movimenti femminista, antirazzista e per la pace, si occupa, anche professionalmente, di temi attinenti. Al centro della sua ricerca, infatti, sono l'analisi delle molteplici forme di razzismo, l'indagine sui nodi e i problemi della societa' pluriculturale, la ricerca di modelli, strategie e pratiche di concittadinanza e convivenza fra eguali e diversi. Fra le opere di Annamaria Rivera piu' recenti: (con Gallissot e Kilani), L'imbroglio etnico, in quattordici parole-chiave, Dedalo, Bari 2001; (a cura di), L'inquietudine dell'Islam, Dedalo, Bari 2002; Estranei e nemici. Discriminazione e violenza razzista in Italia, DeriveApprodi, Roma 2003; La guerra dei simboli. Veli postcoloniali e retoriche sull'alterita', Dedalo, Bari 2005; Regole e roghi. Metamorfosi del razzismo, Dedalo, Bari 2009]

 

Deve essere il nuovo corso del Carroccio trionfante: pane e acqua per i bambini poveri, soprattutto se figli di immigrati, e corsi di vernacolo per gli stranieri che aspirano a “integrarsi”. Ad Adro, nel bresciano, dove la Lega Nord governa, sola, col 61% dei voti, il sindaco, tristemente noto alle cronache per la taglia sui “clandestini” (500 euro ai vigili urbani per ogni sans papier portato in questura), ne ha pensata un’altra per rendere difficile la vita ai non autoctoni:  niente pasti agli alunni i cui genitori, in gran parte immigrati, non ce la fanno a pagare la retta per la mensa. Qualche settimana fa, la stessa cosa a Montecchio Maggiore, in provincia di Vicenza: la sindaca leghista ha punito i bambini “morosi” mettendoli, letteralmente, a pane e acqua.
A ben riflettere, i due episodi hanno qualche nesso, politico e simbolico, con un’altra trovata: quella dell’assessore al lavoro e all’istruzione della Provincia di Belluno, il leghista - ça va sans dire - che ha destinato all’insegnamento del dialetto locale il 35% dei fondi per l’integrazione sociale e lavorativa degli stranieri. Se gli abitanti autoctoni della sua provincia non conoscono la lingua madre ne' altra lingua, non e' che li si aiuta con corsi d’italiano (e magari perfino d’inglese o francese): questo succederebbe in un paese civile. No, nelle plaghe amministrate dagli spiriti illuminati del Carroccio non s’incrementa l’apprendimento dell’italiano; si propone, invece, la regressione al dialetto anche di coloro (i migranti) che di lingue, di solito, ne conoscono due o tre.
Fra i tre fatti, dicevamo, c’e' un nesso politico e simbolico: e' il razzismo plebeo e populista del “padroni a casa nostra”, che usa perfino i bilanci e il welfare state per tracciare una netta linea di confine fra “noi” e “loro”.
Davvero un bel progresso. E io che pensavo che arretrato fosse il piccolo mondo antico della mia infanzia. Quando si riteneva che l’apprendimento della lingua italiana fosse strumento di emancipazione e d’integrazione nazionale. Quando alle elementari la refezione gratuita era garantita agli orfani e ai figli d’indigenti, ma solo a loro (cosi' che io li invidiavo, quei bambini che potevano pranzare in allegra compagnia e mangiare cio' che mi era proibito). Davvero un bel progresso: il paternalismo compassionevole di societa' in cui ognuno doveva stare al posto che gli era destinato dalla gerarchia di classe non e' stato sostituito da uno Stato sociale universalista, efficiente, capillare, indifferente alle origini dei cittadini; ma dalla ferocia verso i poveri coniugata con la regola della discriminazione e con il culto dell’ignoranza.
Ma forse vano e' indignarsi dalle colonne di questo giornale. Poiche' qualche responsabilita' risiede anche da queste parti, se e' vero che per troppi anni a sinistra si e' sottovalutato il leghismo, talvolta perfino scimmiottandolo goffamente. Oppure, con ostinazione degna di miglior causa, si e' coltivato il mito del popolo e della classe operaia immuni dal razzismo, quasi per natura. Cosi', nel corso del tempo, la demagogia leghista e' riuscita a dare risposte, per quanto reazionarie e illusorie, alla frustrazione, alla rabbia, al rancore di ampi strati popolari. Libero il campo da ogni alternativa che permettesse di riannodare i legami della solidarieta' e di organizzare i conflitti sociali, la Lega Nord e' riuscita infine nel suo intento: laddove c’era la comunita' solidale oggi c’e' la comunita' razzista. Con qualche diserzione, per fortuna: fra presidi, genitori, insegnanti e altri cittadini c’e' chi attivamente si sottrae alla barbarie che travolge l’elementarmente umano. Sono le piccole luci che punteggiano la nebbia del Nord infeudato dal leghismo.
 
6. STRUMENTI. "AZIONE NONVIOLENTA"
 
"Azione nonviolenta" e' la rivista del Movimento Nonviolento, fondata da Aldo Capitini nel 1964, mensile di formazione, informazione e dibattito sulle tematiche della nonviolenza in Italia e nel mondo.
Redazione, direzione, amministrazione: via Spagna 8, 37123 Verona, tel. 0458009803 (da lunedi' a venerdi': ore 9-13 e 15-19), fax: 0458009212, e-mail: an at nonviolenti.org, sito: www.nonviolenti.org
Per abbonarsi ad "Azione nonviolenta" inviare 30 euro sul ccp n. 10250363 intestato ad Azione nonviolenta, via Spagna 8, 37123 Verona.
E' possibile chiedere una copia omaggio, inviando una e-mail all'indirizzo an at nonviolenti.org scrivendo nell'oggetto "copia di 'Azione nonviolenta'".
 
7. SEGNALAZIONI LIBRARIE
 
Riedizioni
- Chiara Cappelletto, Neuroestetica. L'arte del cervello, Laterza, Roma-Bari 2009, Il sole 24 ore, Milano 2010, pp. IV + 204, euro 9,90.
- Leon Walras, Elementi di economia politica pura, Utet, Torino 1975, 2005, De Agostini - Il sole 24 ore, Novara-Milano 2010, pp. 654, euro 12,90.
 
8. MATERIALI. INDICE DE "LA NONVIOLENZA E' IN CAMMINO" LUGLIO 2009 (PARTE PRIMA)
 
* "Minime", numero 868 del primo luglio 2009: 1. Dinanzi alla morte; 2. Indice de "La nonviolenza e' in cammino" giugno 2009; 3. Riletture: AA. VV., Ruah; 4. Riletture: Diotima, Mettere al mondo il mondo; 5. Riletture: Cesare Pianciola, Filosofia e politica nel pensiero francese del dopoguerra; 6. Riletture: Jean Wahl, Il pensiero moderno in Francia; 7. Riedizioni: Orazio, Odi ed Epodi; 8. Riedizioni: Stoici antichi; 9. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 10. Per saperne di piu'.
* "Coi piedi per terra", numero 209 del primo luglio 2009: 1. Un intervento del Comitato degli agricoltori viterbesi che si oppongono al mega-aeroporto; 2. Il presidente della Camera dei deputati trasmette alla Commissione Trasporti la documentazione inviata dal Comitato che si oppone al mega-aeroporto a Viterbo; 3. Il presidente della Commissione Sanita' del Senato scrive alla portavoce del Comitato che si oppone al mega-aeroporto; 4. La solidarieta' dell'illustre scrittore e costruttore di pace Ettore Masina; 5. Alcuni estratti da "Eco logo" di Stefano Apuzzo e Danilo Bonato; 6. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.
* "Minime", numero 869 del 2 luglio 2009: 1. No all'apartheid, vi e' una sola umanita'; 2. Appello dei giuristi contro l'introduzione dei reati di ingresso e soggiorno illegale dei migranti; 3. Caterina Paolini: Esseri umani; 4. Associazione per gli studi giuridici sull'immigrazione: Un esposto; 5. Tavolo Asilo: Una lettera aperta; 6. Carlo Lania intervista Patrizio Gonnella; 7. A Bolzano il 3 luglio; 8. A Verona il 4 luglio; 9. A Firenze il 6 luglio; 10. "Azione nonviolenta" di luglio; 11. La libreria delle donne di Barcellona cambia sede; 12. Il primo luglio a Viterbo; 13. Riletture: Erich Auerbach, Da Montaigne a Proust; 14. Riletture: Erich Auerbach, Lingua letteraria e pubblico nella tarda antichita' latina e nel Medioevo; 15. Riletture: Erich Auerbach, Introduzione alla filologia romanza; 16. Riletture: Erich Auerbach, La tecnica di composizione della novella; 17. Riletture: Erich Auerbach, Mimesis; 18. Riletture: Erich Auerbach, San Francesco, Dante, Vico; 19. Riletture: Erich Auerbach, Studi su Dante; 20. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 21. Per saperne di piu'.
* "Nonviolenza. Femminile plurale", numero 256 del 2 luglio 2009: 1. Maria G. Di Rienzo: Il regime schiavista; 2. Nadia Urbinati: Quel silenzio che ammorba l'aria; 3. Umberto De Giovannangeli intervista Nawal El Saadawi; 4. Umberto De Giovannangeli intervista Yael Dayan; 5. Rossella Battisti ricorda Pina Bausch; 6. Anita Desai: Dal silenzio; 7. Caterina Ricciardi presenta "La conquista dell'Est: Pearl S. Buck tra Stati Uniti e Cina" di Valeria Gennero; 8. Riletture: Marthe Robert, L'antico e il nuovo; 9. Riletture: Marthe Robert, Da Edipo a Mose'; 10. Riletture: Marthe Robert, Solo come Kafka.
* "Appello al Presidente della Repubblica Italiana", supplemento straordinario del 2 luglio 2009: 1. Appello al Presidente della Repubblica contro il colpo di stato razzista; 2. Appello degli intellettuali contro il ritorno delle leggi razziali in Italia; 3. Appello dei giuristi contro l'introduzione dei reati di ingresso e soggiorno illegale dei migranti.
* "Minime", numero 870 del 3 luglio 2009: 1. Un appello al Presidente della Repubblica contro il colpo di stato razzista; 2. Contro il ritorno delle leggi razziali in Italia; 3. Appello dei giuristi contro l'introduzione dei reati di ingresso e soggiorno illegale dei migranti; 4. Le stragi; 5. Dacia Maraini: L'esempio; 6. Gianfranco Capitta ricorda Pina Bausch; 7. Pippo Delbono ricorda Pina Bausch; 8. Francesca Pedroni ricorda Pina Bausch; 9. Cristina Piccino ricorda Pina Bausch; 10. Riletture: Karl Korsch, Il materialismo storico; 11. Riletture: Karl Korsch, Karl Marx; 12. Riletture: Karl Korsch, Marxismo e filosofia; 13. Riletture: Karl Korsch, Scritti politici; 14. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 15. Per saperne di piu'.
* "Coi piedi per terra", numero 210 del 3 luglio 2009: 1. Una lettera alla Commissione Europea; 2. In un convegno internazionale a Roma la studiosa Marinella Correggia ha illustrato l'esperienza del comitato contro il mega-aeroporto di Viterbo; 3. Il primo luglio a Viterbo; 4. Una lettera dell'Associazione medici per l'ambiente ai colleghi medici dell'Alto Lazio; 5. Una interrogazione parlamentare dell'on. Leoluca Orlando sul mega-aeroporto di Viterbo; 6. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.
* "Minime", numero 871 del 4 luglio 2009: 1. Scrivere al Presidente della Repubblica affinche' non ratifichi il colpo di stato razzista; 2. Appello al Presidente della Repubblica contro il colpo di stato razzista; 3. Appello degli intellettuali contro il ritorno delle leggi razziali in Italia; 4. Appello dei giuristi contro l'introduzione dei reati di ingresso e soggiorno illegale dei migranti; 5. La guerra afgana e noi; 6. Peppe Sini: Due anni; 7. La lettera aperta del 3 luglio 2007; 8. Stefano Catucci: Foucault venticinque anni dopo; 9. La newsletter settimanale del Centro studi "Sereno Regis" di Torino; 10. Riletture: Franca D'Agostini, Filosofia analitica; 11. Riletture: Eleonora Missana, L'etica nel pensiero contemporaneo; 12. Riletture: Elena Soetje, La responsabilita' della vita. Introduzione alla bioetica; 13. Riletture: Paul Mattick, Critica dei neomarxisti; 14. Riletture: Paul Mattick, Christoph Deutschmann, Volkhard Brandes, Crisi e teorie della crisi; 15. Riletture: Claudio Pozzoli (a cura di), Il comunismo difficile; 16. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 17. Per saperne di piu'.
* "Voci e volti della nonviolenza", numero 347 del 4 luglio 2009: Maria Grazia Campari, Floriana Lipparini, Lea Melandri: Maschilismo di Stato, morte della democrazia. Berlusconi si dimetta.
* "Minime", numero 872 del 5 luglio 2009: 1. Peppe Sini: il passo da fare adesso; 2. Appello al Presidente della Repubblica contro il colpo di stato razzista; 3. Appello degli intellettuali contro il ritorno delle leggi razziali in Italia; 4. Appello dei giuristi contro l'introduzione dei reati di ingresso e soggiorno illegale dei migranti; 5. Laura Lucchini: Mutilazioni genitali femminili; 6. Bruno Accarino presenta "Uscite dalla caverna" di Hans Blumenberg; 7. Carlo Bertelli presenta "Promozione delle arti, critica delle forme, tutela delle opere. Scritti militanti e rari, 1930-1942" di Giulio Carlo Argan; 8. Riletture: Gyorgy Lukacs, Il marxismo e la critica letteraria; 9. Riletture: Gyorgy Lukacs, Il romanzo storico; 10. Riletture: Gyorgy Lukacs, La distruzione della ragione; 11. Riletture: Gyorgy Lukacs, Ontologia dell'essere sociale; 12. Riletture: Gyorgy Lukacs, Storia e coscienza di classe; 13. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 14. Per saperne di piu'.
* "La domenica della nonviolenza", numero 223 del 5 luglio 2009: 1. Peppe Sini: Due lotte, ovvero tre; 2. Luigi Ciotti: Crudelta'; 3. Domenico Gallo: La firma; 4. Moni Ovadia: La citta' ostile; 5. Dijana Pavlovic: L'indifferenza; 6. Annamaria Rivera: Non piu' umani; 7. Raffaele K. Salinari: La diga; 8. Alex Zanotelli: La parola; 9. Stefano Galieni: Razzismo; 10. Carlo Lania: Razzismo.
* "Minime", numero 873 del 6 luglio 2009: 1. Ora o mai piu'; 2. Appello al Presidente della Repubblica contro il colpo di stato razzista; 3. Appello degli intellettuali contro il ritorno delle leggi razziali in Italia; 4. Appello dei giuristi contro l'introduzione dei reati di ingresso e soggiorno illegale dei migranti; 5. VIII Giornata ecumenica del dialogo cristiano-islamico del 27 ottobre 2009; 6. Bruno Accarino presenta il "Carteggio 1971-1978" tra Hans Blumenberg e Carl Schmitt; 7. Giulia Zoppi presenta "Proprio stanotte" di Rebecca West; 8. Riletture: Ernst Bloch, Ateismo nel cristianesimo; 9. Riletture: Ernst Bloch, Il principio speranza; 10. Riletture: Ernst Bloch, Karl Marx; 11. Riletture: Ernst Bloch, Marxismo e utopia; 12. Riletture: Ernst Bloch, Spirito dell'utopia; 13. Riletture: Ernst Bloch, Thomas Muenzer teologo della rivoluzione; 14. Riletture: Ernst Bloch, Tracce; 15. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 16. Per saperne di piu'.
* "Coi piedi per terra", numero 211 del 6 luglio 2009: 1. Dal professor Rocco Altieri un autorevole sostegno all'impegno contro il mega-aeroporto a Viterbo; 2. L'illustre intellettuale pacifista Giancarla Codrignani contro il mega-aeroporto; 3. La solidarieta' del dottor Giuseppe Vatinno; 4. Peppe Sini: Due anni; 5. La lettera aperta del 3 luglio 2007; 6. Nuovo aggiornamento del sito www.coipiediperterra.org; 7. Osvaldo Ercoli: Fare chiarezza sulle cosiddette "scie chimiche"; 8. Paola Desai: Mekong; 9. Appello al Presidente della Repubblica contro il colpo di stato razzista; 10. Alcuni commenti sul "pacchetto sicurezza" razzista; 11. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.
* "Minime", numero 874 del 7 luglio 2009: 1. L'indirizzo; 2. Appello al Presidente della Repubblica contro il colpo di stato razzista; 3. Appello degli intellettuali contro il ritorno delle leggi razziali in Italia; 4. Appello dei giuristi contro l'introduzione dei reati di ingresso e soggiorno illegale dei migranti; 5. La catastrofe afgana, e nostra; 6. Bruno Accarino presenta "Descrizione dell'uomo" di Hans Blumenberg; 7. Rossana Rossanda presenta la "Storia europea della letteratura italiana" di Alberto Asor Rosa; 8. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 9. Per saperne di piu'.
* "Voci e volti della nonviolenza", numero 348 del 7 luglio 2009: 1. Comitato "Nepi per la Pace": Appello al Presidente della Repubblica; 2. Maria G. Di Rienzo: Al Presidente della Repubblica; 3. Gemma Contin intervista Andrea Olivero; 4. Claudio Fava, Grazia Francescato, Umberto Guidoni, Riccarco Nencini, Nichi Vendola: Lettera al Presidente della Repubblica; 5. Paola Mancinelli: Percorre la terra il gemito della creazione; 6. Luigi Manconi: Tutti; 7. Vittorio Merlini: Dichiarazione di obiezione di coscienza al reato di clandestinita'; 8. Salvatore Palidda: Razzismo; 9. Irene Panighetti: I promessi sposi oggi; 10. Pax Christi Italia: In piedi, costruttori di pace; 11. Livio Pepino: Inferiori; 12. Enrico Peyretti: Lettera al Presidente della Repubblica; 13. Giulio Vittorangeli: La resistenza e' ora.
* "Lettera al Presidente della Repubblica Italiana", supplemento straordinario del 7 luglio 2009: 1. Bruno Segre: Lettera al Presidente della Repubblica; 2. Una preghiera ad alcune persone amiche; 3. Appello al Presidente della Repubblica contro il colpo di stato razzista; 4. Appello degli intellettuali contro il ritorno delle leggi razziali in Italia; 5. Appello dei giuristi contro l'introduzione dei reati di ingresso e soggiorno illegale dei migranti.
* "Minime", numero 875 dell'8 luglio 2009: 1. Clotilde Pontecorvo: Al Presidente della Repubblica; 2. Liliana Boranga: Al Presidente della Repubblica; 3. Nicoletta Crocella: Al Presidente della Repubblica; 4. Gabriella Falcicchio: Al Presidente della Repubblica; 5. Angela Giuffrida: Partire dal sessismo e dalle sue cause per eliminare il razzismo; 6. Floriana Lipparini: Una scia di violenza e di morte; 7. Sara Michieletto: Al Presidente della Repubblica; 8. Antonia Sani: Al Presidente della Repubblica; 9. Una preghiera ad alcune persone amiche; 10. Appello al Presidente della Repubblica contro il colpo di stato razzista; 11. Appello degli intellettuali contro il ritorno delle leggi razziali in Italia; 12. Appello dei giuristi contro l'introduzione dei reati di ingresso e soggiorno illegale dei migranti; 13. Enzo Bettiza ricorda Ralf Dahrendorf; 14. Riletture: Raniero Panzieri, La crisi del movimento operaio (Scritti interventi lettere, 1956-1960); 15. Riletture: Raniero Panzieri, La ripresa del marxismo leninismo in Italia; 16. Riletture: Raniero Panzieri, Lotte operaie nello sviluppo capitalistico; 17. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 18. Per saperne di piu'.
* "Coi piedi per terra", numero 212 dell'8 luglio 2009: 1. Mao Valpiana: Al Presidente della Repubblica; 2. Amnesty International: Compromessi i diritti umani dei migranti; 3. Luciano Benini: Al Presidente della Repubblica; 4. Michele Boato: Al Presidente della Repubblica; 5. Chiara Casella: Un essere umano; 6. Giuseppe Castronovo: Contro il colpo di stato razzista; 7. Paolo Cento: Un volto razzista e disumano; 8. Claudia Cernigoi: Resistendo; 9. Giulietto Chiesa: Al Presidente della Repubblica; 10. Giancarla Codrignani: Al Presidente della Repubblica; 11. Giuliano Cora': Al Presidente della Repubblica; 12. Tonio Dell'Olio: Tradita l'umanita'; 13. Istituto di Cultura Sinta: Al Presidente della Repubblica; 14. Giorgio Nebbia: Al Presidente della Repubblica; 15. Luigi Piccioni: Al Presidente della Repubblica; 16. Alessandro Pizzi: Al Presidente della Repubblica; 17. Edi Rabini: Al Presidente della Repubblica; 18. Una preghiera ad alcune persone amiche; 19. Appello al Presidente della Repubblica contro il colpo di stato razzista; 20. Appello degli intellettuali contro il ritorno delle leggi razziali in Italia; 21. Appello dei giuristi contro l'introduzione dei reati di ingresso e soggiorno illegale dei migranti; 22. Una lettera aperta ai consiglieri regionali del Lazio contro il mega-aeroporto; 23. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.
* "Esortazione al Presidente della Repubblica Italiana", supplemento straordinario dell'8 luglio 2009: 1. Peppe Sini: Al Presidente della Repubblica Italiana; 2. Norma Bertullacelli: Al Presidente della Repubblica; 3. Rosa Pia Bonomi: Al Presidente della Repubblica; 4. Chiara Cavallaro: Al Presidente della Repubblica; 5. Francesco Comina: Volti; 6. Marinella Correggia: Al Presidente della Repubblica; 7. Fabio Di Francesco: Al Presidente della Repubblica; 8. Paolo Farinella: Al Presidente della Repubblica; 9. Carlo Maria Ferraris: Contro il colpo di stato razzista; 10. Cristina Giorcelli: Contro le leggi razziali; 11. Carlo Gubitosa: Al Presidente della Repubblica; 12. Fulvio Mastropaolo: Affettuosamente e in Cristo; 13. Cristina Papa: Al Presidente della Repubblica; 14. Una preghiera ad alcune persone amiche; 15. Appello al Presidente della Repubblica contro il colpo di stato razzista; 16. Appello degli intellettuali contro il ritorno delle leggi razziali in Italia; 17. Appello dei giuristi contro l'introduzione dei reati di ingresso e soggiorno illegale dei migranti.
* "Minime", numero 876 del 9 luglio 2009: 0. Comunicazione di servizio; 1. Annamaria Rivera: Al Presidente della Repubblica; 2. Tonio Dell'Olio: Essere usati e' meglio che essere complici; 3. Luisa Mondo: Al Presidente della Repubblica; 4. Riccardo Orioles: Al Presidente della Repubblica; 5. Vittorio Pallotti: Al Presidente della Repubblica; 6. Adriana Perrotta Rabissi: Al Presidente della Repubblica; 7. Francesco Pistolato: Al Presidente della Repubblica; 8. Rosita Poloni: Al Presidente della Repubblica; 9. Massimo Pomi: Al Presidente della Repubblica; 10. Amedeo Tosi: Al Presidente della Repubblica; 11. Una preghiera ad alcune persone amiche; 12. Appello al Presidente della Repubblica contro il colpo di stato razzista; 13. Appello degli intellettuali contro il ritorno delle leggi razziali in Italia; 14. Appello dei giuristi contro l'introduzione dei reati di ingresso e soggiorno illegale dei migranti; 15. Sergio Givone ricorda Ralf Dahrendorf; 16. Bruno Gravagnuolo ricorda Ralf Dahrendorf; 17. Riletture: Danilo Montaldi, Autobiografie della leggera; 18. Riletture: Danilo Montaldi, Bisogna sognare (Scritti 1952-1975); 19. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 20. Per saperne di piu'.
* "Nonviolenza. Femminile plurale", numero 257 del 9 luglio 2009: 1. Eleonora Bellini: Signor Presidente della Repubblica, che cosa diremo ai bambini?; 2. Donata Borgonovo: L'argine; 3. Letizia Lanza: Al Presidente della Repubblica; 4. Maria Novella De Luca: Donne globali ci guardano; 5. Monica Lanfranco: Il ministero della "Semplificazione". E la memoria della "Soluzione finale"; 6. Giancarla Codrignani: Monoteismo patriarcale; 7. Simona Forti: Hannah Arendt, Verso un'ontologia del presente.
* "Invito al Presidente della Repubblica Italiana", supplemento straordinario del 9 luglio 2009: 1. Segreteria regionale del Piemonte e della Valle d'Aosta del Movimento Internazionale per la Riconciliazione e del Movimento Nonviolento: Al Presidente della Repubblica; 2. Laura Arduini: Se non ora, quando?; 3. Paolo Arena, Valerio Marini, Alessio Rapiti: Al Presidente della Repubblica; 4. Maria Rosaria Baldin: Al Presidente della Repubblica; 5. Giulio Bonali: Al Presidente della Repubblica; 6. Alessandro Capuzzo: Al Presidente della Repubblica; 7. Stefano Longagnani: Al Presidente della Repubblica; 8. Giovanni Mandorino: Al Presidente della Repubblica; 9. Alberto Milazzo: Al Presidente della Repubblica; 10. Pierangelo Monti: Al Presidente della Repubblica; 11. Georgina Ortiz: Al Presidente della Repubblica; 12. Anna Polo: La speranza; 13. Fabio Ragaini: Al Presidente della Repubblica; 14. Raffaello Saffioti: Al Presidente della Repubblica; 15. Carlo Sansonetti: Al Presidente della Repubblica; 16. Giovanni Sarubbi: Una legge barbara; 17. Una preghiera ad alcune persone amiche; 18. Appello al Presidente della Repubblica contro il colpo di stato razzista; 19. Appello degli intellettuali contro il ritorno delle leggi razziali in Italia; 20. Appello dei giuristi contro l'introduzione dei reati di ingresso e soggiorno illegale dei migranti.
* "Minime", numero 877 del 10 luglio 2009: 1. Gianni Novelli: Al Presidente della Repubblica; 2. Si e' svolto il 9 luglio a Viterbo un incontro a sostegno dell'appello al Presidente della Repubblica affinche' non ratifichi un provvedimento razzista ed incostituzionale; 3. Chiara e Dino Biggio: Al Presidente della Repubblica; 4. Andrea e Simona Cozzo: Al Presidente della Repubblica; 5. Augusta De Piero: Al Presidente della Repubblica; 6. Osvaldo Ercoli: Al Presidente della Repubblica; 7. Giorgio Giannini: Al Presidente della Repubblica; 8. Fulvio Cesare Manara: Al Presidente della Repubblica; 9. Angela e Beppe Marasso: Al Presidente della Repubblica; 10. Raffaella Mendolia: Al Presidente della Repubblica; 11. Rosangela Pesenti: Al Presidente della Repubblica; 12. Una preghiera ad alcune persone amiche; 13. Appello al Presidente della Repubblica contro il colpo di stato razzista; 14. Appello degli intellettuali contro il ritorno delle leggi razziali in Italia; 15. Appello dei giuristi contro l'introduzione dei reati di ingresso e soggiorno illegale dei migranti; 16. Antonio Polito ricorda Ralf Dahrendorf; 17. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 18. Per saperne di piu'.
* "Coi piedi per terra", numero 213 del 10 luglio 2009: 1. Domenico Basile, Maria Chiara Zoffoli: Al Presidente della Repubblica; 2. Gino Buratti: Al Presidente della Repubblica; 3. Centro delle Culture: Al Presidente della Repubblica; 4. Antonio Lombardi: Al Presidente della Repubblica; 5. Lorenzo Porta: Al Presidente della Repubblica; 6. Barbara Romagnoli: Non lasciare nulla di intentato; 7. Evelina Savini: Al Presidente della Repubblica; 8. Antonio Vigilante: Al Presidente della Repubblica; 9. Alessandra Ballerini: Una legge che compromettera' i diritti di noi tutti; 10. A Cinisi il 15 luglio; 11. Una preghiera ad alcune persone amiche; 12. Appello al Presidente della Repubblica contro il colpo di stato razzista; 13. Appello degli intellettuali contro il ritorno delle leggi razziali in Italia; 14. Appello dei giuristi contro l'introduzione dei reati di ingresso e soggiorno illegale dei migranti; 15. L'on. Antonio Borghesi ha presentato un'interrogazione parlamentare sulle disastrose conseguenze del mega-aeroporto a Viterbo; 16. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.
* "Proposta al Presidente della Repubblica Italiana", supplemento straordinario del 10 luglio 2009: 1. Movimento Internazionale per la Riconciliazione: Al Presidente della Repubblica; 2. Normanna Albertini: Le nuove leggi razziali; 3. Sergio Albesano: Al Presidente della Repubblica; 4. Giacomo Alessandroni: Caro Presidente; 5. Luigi Ambrosio: Al Presidente della Repubblica; 6. Associazione Macondo: Rispetto e dignita'; 7. Tiziano Cardosi: Al Presidente della Repubblica; 8. Fabrizio Clementi: Aderisco; 9. Francesco Comina: Tutti; 10. Silvano Delladio: Al Presidente della Repubblica; 11. Mariangiola Dezani-Ciancaglini: Al Presidente della Repubblica; 12. Anna Donati: Mostruosita'; 13. Giovanna Fiume: Contro il ritorno delle leggi razziali; 14. Daniele Gallo: Radici e frutti; 15. Antonio Maria Greco: Al Presidente della Repubblica; 16. Marco Mamone Capria: Al Presidente della Repubblica; 17. Helene Paraskeva: Al Presidente della Repubblica; 18. Laura Tussi: Al Presidente della Repubblica; 19. Una preghiera ad alcune persone amiche; 20. Appello al Presidente della Repubblica contro il colpo di stato razzista; 21. Appello degli intellettuali contro il ritorno delle leggi razziali in Italia; 22. Appello dei giuristi contro l'introduzione dei reati di ingresso e soggiorno illegale dei migranti.
* "Istituzioni per la Costituzione", supplemento straordinario del 10 luglio 2009: 1. Proposta di ordine del giorno da proporre all'approvazione delle assemblee elettive (Comuni, Province, Regioni, etc.); 2. Bruno Segre: Lettera al Presidente della Repubblica; 3. Appello degli intellettuali contro il ritorno delle leggi razziali in Italia; 4. Appello dei giuristi contro l'introduzione dei reati di ingresso e soggiorno illegale dei migranti; 5. Una richiesta a tutte le lettrici ed a tutti i lettori.
(segue)
 
9. DOCUMENTI. LA "CARTA" DEL MOVIMENTO NONVIOLENTO
 
Il Movimento Nonviolento lavora per l'esclusione della violenza individuale e di gruppo in ogni settore della vita sociale, a livello locale, nazionale e internazionale, e per il superamento dell'apparato di potere che trae alimento dallo spirito di violenza. Per questa via il movimento persegue lo scopo della creazione di una comunita' mondiale senza classi che promuova il libero sviluppo di ciascuno in armonia con il bene di tutti.
Le fondamentali direttrici d'azione del movimento nonviolento sono:
1. l'opposizione integrale alla guerra;
2. la lotta contro lo sfruttamento economico e le ingiustizie sociali, l'oppressione politica ed ogni forma di autoritarismo, di privilegio e di nazionalismo, le discriminazioni legate alla razza, alla provenienza geografica, al sesso e alla religione;
3. lo sviluppo della vita associata nel rispetto di ogni singola cultura, e la creazione di organismi di democrazia dal basso per la diretta e responsabile gestione da parte di tutti del potere, inteso come servizio comunitario;
4. la salvaguardia dei valori di cultura e dell'ambiente naturale, che sono patrimonio prezioso per il presente e per il futuro, e la cui distruzione e contaminazione sono un'altra delle forme di violenza dell'uomo.
Il movimento opera con il solo metodo nonviolento, che implica il rifiuto dell'uccisione e della lesione fisica, dell'odio e della menzogna, dell'impedimento del dialogo e della liberta' di informazione e di critica.
Gli essenziali strumenti di lotta nonviolenta sono: l'esempio, l'educazione, la persuasione, la propaganda, la protesta, lo sciopero, la noncollaborazione, il boicottaggio, la disobbedienza civile, la formazione di organi di governo paralleli.
 
10. PER SAPERNE DI PIU'
 
Indichiamo il sito del Movimento Nonviolento: www.nonviolenti.org; per contatti: azionenonviolenta at sis.it
Tutti i fascicoli de "La nonviolenza e' in cammino" dal dicembre 2004 possono essere consultati nella rete telematica alla pagina web: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/
 
TELEGRAMMI DELLA NONVIOLENZA IN CAMMINO
Numero 158 del 12 aprile 2010
 
Telegrammi della nonviolenza in cammino proposti dal Centro di ricerca per la pace di Viterbo a tutte le persone amiche della nonviolenza
Direttore responsabile: Peppe Sini. Redazione: strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo, tel. 0761353532, e-mail:
nbawac at tin.it, sito: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/
 
Per ricevere questo foglio e' sufficiente cliccare su:
nonviolenza-request at peacelink.it?subject=subscribe
 
 
In alternativa e' possibile andare sulla pagina web
http://web.peacelink.it/mailing_admin.html
quindi scegliere la lista "nonviolenza" nel menu' a tendina e cliccare su "subscribe" (ed ovviamente "unsubscribe" per la disiscrizione).
 
L'informativa ai sensi del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") relativa alla mailing list che diffonde questo notiziario e' disponibile nella rete telematica alla pagina web:
http://italy.peacelink.org/peacelink/indices/index_2074.html
 
Tutti i fascicoli de "La nonviolenza e' in cammino" dal dicembre 2004 possono essere consultati nella rete telematica alla pagina web: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/
 
L'unico indirizzo di posta elettronica utilizzabile per contattare la redazione e': nbawac at tin.it