[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Telegrammi. 169



TELEGRAMMI DELLA NONVIOLENZA IN CAMMINO
Numero 169 del 23 aprile 2010
Telegrammi della nonviolenza in cammino proposti dal Centro di ricerca per la pace di Viterbo a tutte le persone amiche della nonviolenza
Direttore responsabile: Peppe Sini. Redazione: strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo, tel. 0761353532, e-mail:
nbawac at tin.it
 
Sommario di questo numero:
1. La prima parola e l'ultima
2. Una lettera aperta al Comitato interministeriale per la programmazione economica
3. L'instancabile, insaziabile ex-assessore
4. Si e' svolto il 22 aprile un incontro di studio a Viterbo
5. "Azione nonviolenta"
6. Segnalazioni librarie
7. Indice dei "Telegrammi" di novembre 2009
8. La "Carta" del Movimento Nonviolento
9. Per saperne di piu'
 
1. EDITORIALE. LA PRIMA PAROLA E L'ULTIMA
 
Opporsi alla guerra e al razzismo.
Difendere le vite, la dignita' e i diritti di tutti gli esseri umani.
 
2. CARTEGGI. UNA LETTERA APERTA AL COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA
[Riceviamo e diffondiamo]
 
Oggetto: Illiceita', immoralita' e insensatezza della realizzazione di un mega-aeroporto nocivo, distruttivo e fuorilegge a Viterbo.
*
Signor segretario del Cipe,
signori ministri,
vi scriviamo per segnalarvi ancora una volta l'illiceita', l'immoralita' e l'insensatezza della realizzazione di un mega-aeroporto nocivo, distruttivo e fuorilegge a Viterbo.
*
La realizzazione di un mega-aeroporto nella preziosa area naturalistica, archeologica e termale del Bulicame, un'area di immenso pregio ambientale, culturale e terapeutico, e a ridosso di popolosi quartieri della citta', avrebbe come immediate conseguenze:
a) lo scempio dell'area del Bulicame e dei beni ambientali e culturali che vi si trovano;
b) la devastazione dell'agricoltura della zona circostante;
c) l'impedimento alla valorizzazione terapeutica e sociale delle risorse termali;
d) un pesantissimo inquinamento chimico, acustico ed elettromagnetico che sara' di grave nocumento per la salute e la qualita' della vita della popolazione locale (l'area e' nei pressi di popolosi quartieri della citta');
e) il collasso della rete infrastrutturale dell'Alto Lazio, territorio gia' gravato da pesanti servitu';
f) uno sperpero colossale di soldi pubblici;
g) una flagrante violazione di leggi italiane ed europee e dei vincoli di salvaguardia presenti nel territorio.
*
Del resto e' ben noto che:
1. un mega-aeroporto produce un enorme inquinamento che provoca gravi danni alla salute della popolazione che vive nei dintorni;
2. il trasporto aereo contribuisce in ingente misura al surriscaldamento del clima;
3. il trasporto aereo danneggia gravemente l'ambiente;
4. il trasporto aereo e' antieconomico: consuma piu' energia di ogni altro mezzo di trasporto; danneggia gravemente la biosfera; costa molto alla comunita' poiche' e' fortemente sovvenzionato sia da finanziamenti pubblici sia da esenzioni ed agevolazioni fiscali (mentre si effettuano sciagurati tagli di bilancio per sanita' ed assistenza): paradossalmente la maggior parte dei costi del trasporto aereo li pagano i cittadini che non lo usano; danneggiando l'ambiente e sottraendo risorse pubbliche non aiuta le economie locali ma le impoverisce; l'occupazione nel settore e' limitata, spesso precaria, e le compagnie hanno spesso condotte gravemente antisindacali;
5. il trasporto aereo e' iniquo: statisticamente e' dimostrato che e' soprattutto un privilegio dei ricchi, ma i costi li pagano soprattutto i bilanci pubblici, e le conseguenze nocive le pagano innanzitutto i poveri;
6. inoltre, nel caso specifico del mega-aeroporto a Viterbo manca completamente la Valutazione d'impatto ambientale, obbligatoria per legge.
7. infine va ricordato che la magistratura viterbese ha gia' emesso avvisi di garanzia per il reato di corruzione a carico di amministratori e dirigenti del Comune di Viterbo in relazione alla modifica del Piano regolatore nelle aree toccate dalle opere connesse alla realizzazione del mega-aeroporto.
*
Viterbo nell'ambito della mobilita' ha bisogno innanzitutto di migliorare la rete ferroviaria ed i collegamenti con Roma, con Orte e con Civitavecchia. Una mobilita' coerente con la difesa e la valorizzazione dei beni ambientali e culturali e delle vocazioni produttive del territorio viterbese.
Chiediamo che sia rispettato il diritto alla salute. Chiediamo che sia rispettato il diritto alla sicurezza. Chiediamo che sia rispettato il diritto a un ambiente vivibile. Chiediamo che sia rispettato il diritto a un lavoro dignitoso e sicuro. Chiediamo che sia rispettato il diritto alla mobilita' per tutti e non solo per pochi privilegiati. Chiediamo che prevalga la responsabilita', la solidarieta', la legalita', la democrazia.
*
Signor segretario del Cipe,
signori ministri,
qualora vi venisse formulata la proposta di finanziare la realizzazione di un mega-aeroporto nocivo, distruttivo e fuorilegge a Viterbo, vi invitiamo a respingerla con decisione trattandosi di un'opera palesemente inammissibile per motivi di diritto e di fatto, che contrasta con il pubblico interesse, che viola i diritti dei cittadini, che e' incompatibile con quanto le norme in vigore prevedono e richiedono.
Siamo peraltro a disposizione per illustrare a tutti voi gli inconfutabili argomenti e documenti che dimostrano la fondatezza di quanto sopra esposto.
Con la presente siamo altresi' a diffidare chicchessia dal voler proporre o avallare iniziative che violano leggi e diritti e provocano devastazioni e patologie.
Vogliate gradire distinti saluti,
*
il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo, in difesa della salute, dell'ambiente, della democrazia, dei diritti di tutti
Viterbo, 22 aprile 2010
Per informazioni e contatti: e-mail: info at coipiediperterra.org, sito: www.coipiediperterra.org, recapito postale: c/o Centro di ricerca per la pace, strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo
 
3. VITERBO. L'INSTANCABILE, INSAZIABILE EX-ASSESSORE
 
L'ex-assessore regionale del Lazio Parroncini non e' stanco, non e' sazio, di aver insensatamente favoreggiato per anni, da consigliere prima e da assessore poi, la lobby speculativa di estrema destra che vuole realizzare a Viterbo un mega-aeroporto nocivo, distruttivo e fuorilegge?
*
Non e' stanco, non e' sazio, anzi continua ancora a sproloquiare in pro di un'opera scellerata che col suo pesantissimo inquinamento avvelenerebbe la popolazione dei quartieri della citta' nei pressi del sito; un'opera scellerata che devasterebbe irreversibilmente l'area archeologica, naturalistica e termale del Bulicame; un'opera scellerata che massacrerebbe l'agricoltura della zona circostante e assassinerebbe lo sviluppo del termalismo; un'opera scellerata che provocherebbe il collasso della rete infrastrutturale dell'Alto Lazio; un'opera scellerata che implicherebbe un colossale sperpero di soldi pubblici; un'opera scellerata che viola rilevanti leggi italiane ed europee ed i vincoli di salvaguardia presenti nel territorio.
*
Non e' stanco, non e' sazio, di far da manutengolo alla lobby speculativa di estrema destra del mega-aeroporto nocivo, distruttivo e fuorilegge, e di contribuire cosi' a danneggiare l'ambiente, l'economia, la salute e i diritti dei cittadini dell'Alto Lazio?
*
Non e' stanco, non e' sazio.
Noi invece non ne possiamo proprio piu' di tanta insipienza, di tanta irresponsabilita', di tanta tracotanza.
E vorremmo pregare l'ex-assessore regionale Parroncini di aprire gli occhi, di informarsi, di documentarsi, di ricredersi, e di smetterla infine di prestarsi alla bassa opera di favoreggiare un maledetto imbroglio, un crimine e una follia; di smetterla infine di far da complice a chi vuole devastare la nostra terra ed attentare alla nostra salute; di smetterla infine di dare questo turpe spettacolo.
Rinsavisca, per favore.
 
4. INCONTRI. SI E' SVOLTO IL 22 APRILE UN INCONTRO DI STUDIO A VITERBO
 
Si e' svolto giovedi' 22 aprile 2010 a Viterbo, presso la sede del "Centro di ricerca per la pace", un incontro di studio sul tema "Metodologie nonviolente di organizzazione e gestione di una mobilitazione civica in difesa dell'ambiente, della salute e dei diritti della popolazione".
 
5. STRUMENTI. "AZIONE NONVIOLENTA"
 
"Azione nonviolenta" e' la rivista del Movimento Nonviolento, fondata da Aldo Capitini nel 1964, mensile di formazione, informazione e dibattito sulle tematiche della nonviolenza in Italia e nel mondo.
Redazione, direzione, amministrazione: via Spagna 8, 37123 Verona, tel. 0458009803 (da lunedi' a venerdi': ore 9-13 e 15-19), fax: 0458009212, e-mail: an at nonviolenti.org, sito: www.nonviolenti.org
Per abbonarsi ad "Azione nonviolenta" inviare 30 euro sul ccp n. 10250363 intestato ad Azione nonviolenta, via Spagna 8, 37123 Verona.
E' possibile chiedere una copia omaggio, inviando una e-mail all'indirizzo an at nonviolenti.org scrivendo nell'oggetto "copia di 'Azione nonviolenta'".
 
6. SEGNALAZIONI LIBRARIE
 
Riletture
- Vasilij Grossman, Il'ja Erenburg, Il libro nero. Il genocidio nazista nei territori sovietici 1941-1945, Mondadori, Milano 1999, 2001, pp. XIV + 922.
- Raul Hilberg, La distruzione degli Ebrei d'Europa, Einaudi, Torino 1995, 2 voll. per pp. XXIV + 1394.
 
7. MATERIALI. INDICE DEI "TELEGRAMMI" DI NOVEMBRE 2009
 
* "Telegrammi", numero 1 del 6 novembre 2009: 1. Un guasto; 2. Alcune recenti iniziative a Viterbo; 3. Alcune prossime iniziative a Viterbo; 4. "Azione nonviolenta" di novembre; 5. Alcune segnalazioni librarie.
* "Telegrammi", numero 2 del 7 novembre 2009: 1. Verona contro il razzismo; 2. Un incontro a Bruxelles; 3. Per Claude Levi-Strauss (1908-2009); 4. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 5. Per saperne di piu'.
* "Telegrammi", numero 3 dell'8 novembre 2009:  1. La questione politica decisiva; 2. Modello di esposto recante la notitia criminis concernente varie fattispecie di reato configurate da misure contenute nella legge 15 luglio 2009, n. 94; 3. Modello di esposto recante la notitia criminis concernente il favoreggiamento dello squadrismo; 4. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 5. Per saperne di piu'.
* "Telegrammi", numero 4 del 9 novembre 2009: 1. Esperienze di nonviolenza a Ferrara; 2. Modello di esposto recante la notitia criminis concernente varie fattispecie di reato configurate da misure contenute nella legge 15 luglio 2009, n. 94; 3. Modello di esposto recante la notitia criminis concernente il favoreggiamento dello squadrismo; 4. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 5. Per saperne di piu'.
* "Telegrammi", numero 5 del 10 novembre 2009: 1. Il 21 novembre a Siena; 2. Modello di esposto recante la notitia criminis concernente varie fattispecie di reato configurate da misure contenute nella legge 15 luglio 2009, n. 94; 3. Modello di esposto recante la notitia criminis concernente il favoreggiamento dello squadrismo; 4. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 5. Per saperne di piu'.
* "Telegrammi", numero 6 dell'11 novembre 2009: 1. Una relazione della dottoressa Antonella Litta; 2. Modello di esposto recante la notitia criminis concernente varie fattispecie di reato configurate da misure contenute nella legge 15 luglio 2009, n. 94; 3. Modello di esposto recante la notitia criminis concernente il favoreggiamento dello squadrismo; 4. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 5. Per saperne di piu'.
* "Telegrammi", numero 7 del 12 novembre 2009: 1. Il notiziario del Centro studi "Sereno Regis" di Torino; 2. Modello di esposto recante la notitia criminis concernente varie fattispecie di reato configurate da misure contenute nella legge 15 luglio 2009, n. 94; 3. Modello di esposto recante la notitia criminis concernente il favoreggiamento dello squadrismo; 4. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 5. Per saperne di piu'.
* "Telegrammi", numero 8 del 13 novembre 2009: 1. A Nepi il 19 novembre; 2. Modello di esposto recante la notitia criminis concernente varie fattispecie di reato configurate da misure contenute nella legge 15 luglio 2009, n. 94; 3. Modello di esposto recante la notitia criminis concernente il favoreggiamento dello squadrismo; 4. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 5. Per saperne di piu'.
* "Telegrammi", numero 9 del 14 novembre 2009: 1. A Viterbo il 15 novembre; 2. Modello di esposto recante la notitia criminis concernente varie fattispecie di reato configurate da misure contenute nella legge 15 luglio 2009, n. 94; 3. Modello di esposto recante la notitia criminis concernente il favoreggiamento dello squadrismo; 4. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 5. Per saperne di piu'.
* "Telegrammi", numero 10 del 15 novembre 2009: 1. "Giorni nonviolenti" 2010; 2. Modello di esposto recante la notitia criminis concernente varie fattispecie di reato configurate da misure contenute nella legge 15 luglio 2009, n. 94; 3. Modello di esposto recante la notitia criminis concernente il favoreggiamento dello squadrismo; 4. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 5. Per saperne di piu'.
* "Telegrammi", numero 11 del 16 novembre 2009:  1. Il sito del Centro internazionale di studi su Primo Levi; 2. "Giorni nonviolenti" 2010; 3. Modello di esposto recante la notitia criminis concernente varie fattispecie di reato configurate da misure contenute nella legge 15 luglio 2009, n. 94; 4. Modello di esposto recante la notitia criminis concernente il favoreggiamento dello squadrismo; 5. Alcune segnalazioni librarie; 6. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 7. Per saperne di piu'.
* "Telegrammi", numero 12 del 17 novembre 2009: 1. La newsletter della Fondazione Alexander Langer; 2. "Giorni nonviolenti" 2010; 3. Modello di esposto recante la notitia criminis concernente varie fattispecie di reato configurate da misure contenute nella legge 15 luglio 2009, n. 94; 4. Modello di esposto recante la notitia criminis concernente il favoreggiamento dello squadrismo; 5. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 6. Per saperne di piu'.
* "Telegrammi", numero 13 del 18 novembre 2009: 1. Umberto Santino: La trattativa mafia-Stato, una storia che si ripete; 2. "Giorni nonviolenti" 2010; 3. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 4. Per saperne di piu'.
* "Telegrammi", numero 14 del 19 novembre 2009: 1. Associazione italiana medici per l'ambiente: Per una mobilita' che rispetti ambiente e salute; 2. "Giorni nonviolenti" 2010; 3. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 4. Per saperne di piu'.
* "Telegrammi", numero 15 del 20 novembre 2009: 1. Una manifestazione a Siena; 2. "Giorni nonviolenti" 2010; 3. Alcune segnalazioni librarie; 4. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 5. Per saperne di piu'.
* "Telegrammi", numero 16 del 21 novembre 2009: 1. Due crucci; 2. "Giorni nonviolenti" 2010; 3. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 4. Per saperne di piu'.
* "Telegrammi", numero 17 del 22 novembre 2009: 1. Una manifestazione a Siena in difesa di ambiente, salute, cultura e legalita'; 2. "Giorni nonviolenti" 2010; 3. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 4. Per saperne di piu'.
* "Telegrammi", numero 18 del 23 novembre 2009: 1. A Ferrara il 27 novembre; 2. "Giorni nonviolenti" 2010; 3. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 4. Per saperne di piu'.
* "Telegrammi", numero 19 del 24 novembre 2009: 1. Il 29 novembre a Nepi; 2. "Giorni nonviolenti" 2010; 3. Alcune segnalazioni librarie; 4. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 5. Per saperne di piu'.
* "Telegrammi", numero 20 del 25 novembre 2009: 1. Alcuni siti di donne contro la violenza; 2. Il dettaglio; 3. A Viterbo il 29 novembre; 4. "Giorni nonviolenti" 2010; 5. Alcune segnalazioni librarie; 6. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 7. Per saperne di piu'.
* "Telegrammi", numero 21 del 26 novembre 2009: 1. Dalla feritoia; 2. Un incontro di studio a Viterbo su donne maestre di nonviolenza; 3. Il 28-29 novembre a Monteforte Irpino; 4. Una lettera aperta; 5. "Giorni nonviolenti" 2010; 6. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 7. Per saperne di piu'.
* "Telegrammi", numero 22 del 27 novembre 2009: 1. La magistratura indaga sulla corruzione al Comune di Viterbo in relazione all'affare del mega-aeroporto nocivo e distruttivo, insensato ed illegale; 2. Umberto Santino: Il governo e la lotta alle mafie; 3. Un incontro a Bruxelles; 4. "Giorni nonviolenti" 2010; 5. Alcune segnalazioni librarie; 6. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 7. Per saperne di piu'.
* "Telegrammi", numero 23 del 28 novembre 2009: 1. Peppe Sini: Le dimissioni del sindaco e dell'intera giunta e nuove elezioni sono l'unica cosa ragionevole da fare al Comune di Viterbo; 2. Il colpo di stato. La nonviolenza; 3. Il 29 novembre a Viterbo; 4. "Giorni nonviolenti" 2010; 5. Alcune segnalazioni librarie; 6. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 7. Per saperne di piu'.
* "Telegrammi", numero 24 del 29 novembre 2009: 1. Associazione "Respirare": Dopo gli avvisi di garanzia e le dimissioni di un assessore comunale una luce inquietante sul "pasticciaccio brutto" del mega-aeroporto a Viterbo; 2. Il primo dicembre a Sovicille (Siena); 3. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 4. Per saperne di piu'.
* "Telegrammi", numero 25 del 30 novembre 2009: 1. Il signor presidente; 2. Peppe Sini: La guerra, la persecuzione razzista, il colpo di stato piduista, mafioso e nazista; 3. A Ciampino e a Viterbo la stessa lotta per la salute e la legalita'; 4. La "Carta" del Movimento Nonviolento; 5. Per saperne di piu'.
 
8. DOCUMENTI. LA "CARTA" DEL MOVIMENTO NONVIOLENTO
 
Il Movimento Nonviolento lavora per l'esclusione della violenza individuale e di gruppo in ogni settore della vita sociale, a livello locale, nazionale e internazionale, e per il superamento dell'apparato di potere che trae alimento dallo spirito di violenza. Per questa via il movimento persegue lo scopo della creazione di una comunita' mondiale senza classi che promuova il libero sviluppo di ciascuno in armonia con il bene di tutti.
Le fondamentali direttrici d'azione del movimento nonviolento sono:
1. l'opposizione integrale alla guerra;
2. la lotta contro lo sfruttamento economico e le ingiustizie sociali, l'oppressione politica ed ogni forma di autoritarismo, di privilegio e di nazionalismo, le discriminazioni legate alla razza, alla provenienza geografica, al sesso e alla religione;
3. lo sviluppo della vita associata nel rispetto di ogni singola cultura, e la creazione di organismi di democrazia dal basso per la diretta e responsabile gestione da parte di tutti del potere, inteso come servizio comunitario;
4. la salvaguardia dei valori di cultura e dell'ambiente naturale, che sono patrimonio prezioso per il presente e per il futuro, e la cui distruzione e contaminazione sono un'altra delle forme di violenza dell'uomo.
Il movimento opera con il solo metodo nonviolento, che implica il rifiuto dell'uccisione e della lesione fisica, dell'odio e della menzogna, dell'impedimento del dialogo e della liberta' di informazione e di critica.
Gli essenziali strumenti di lotta nonviolenta sono: l'esempio, l'educazione, la persuasione, la propaganda, la protesta, lo sciopero, la noncollaborazione, il boicottaggio, la disobbedienza civile, la formazione di organi di governo paralleli.
 
9. PER SAPERNE DI PIU'
 
Indichiamo il sito del Movimento Nonviolento: www.nonviolenti.org; per contatti: azionenonviolenta at sis.it
Tutti i fascicoli de "La nonviolenza e' in cammino" dal dicembre 2004 possono essere consultati nella rete telematica alla pagina web: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/
 
TELEGRAMMI DELLA NONVIOLENZA IN CAMMINO
Numero 169 del 23 aprile 2010
 
Telegrammi della nonviolenza in cammino proposti dal Centro di ricerca per la pace di Viterbo a tutte le persone amiche della nonviolenza
Direttore responsabile: Peppe Sini. Redazione: strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo, tel. 0761353532, e-mail:
nbawac at tin.it, sito: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/
 
Per ricevere questo foglio e' sufficiente cliccare su:
nonviolenza-request at peacelink.it?subject=subscribe
 
 
In alternativa e' possibile andare sulla pagina web
http://web.peacelink.it/mailing_admin.html
quindi scegliere la lista "nonviolenza" nel menu' a tendina e cliccare su "subscribe" (ed ovviamente "unsubscribe" per la disiscrizione).
 
L'informativa ai sensi del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") relativa alla mailing list che diffonde questo notiziario e' disponibile nella rete telematica alla pagina web:
http://italy.peacelink.org/peacelink/indices/index_2074.html
 
Tutti i fascicoli de "La nonviolenza e' in cammino" dal dicembre 2004 possono essere consultati nella rete telematica alla pagina web: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/
 
L'unico indirizzo di posta elettronica utilizzabile per contattare la redazione e': nbawac at tin.it