[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Coi piedi per terra. 456



 

===================

COI PIEDI PER TERRA

===================

Supplemento de "La nonviolenza e' in cammino"

Numero 456 del 25 dicembre 2010

 

In questo numero:

1. Peppe Sini: Quel che vorremmo non si dimenticasse

2. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo

 

1. EDITORIALE. PEPPE SINI: QUEL CHE VORREMMO NON SI DIMENTICASSE

 

Vorremmo che non si dimenticasse che in Italia e' stato compiuto un colpo di stato razzista che nega i fondamentali diritti umani a milioni di esseri umani innocenti, che perseguita milioni di esseri umani innocenti, che espone a sofferenze inenarrabili e al rischio della morte milioni di esseri umani innocenti.

Vorremmo che non si dimenticasse che il razzismo e' un crimine contro l'umanita'.

Vorremmo che non si dimenticasse che la Costituzione della Repubblica italiana proibisce il razzismo ed anzi sostiene il dovere della solidarieta' tra tutti gli esseri umani.

Vorremmo che non si dimenticasse che il governo del colpo di stato razzista e' ipso facto fuorilegge.

Vorremmo che non si dimenticasse che anche oggi, mentre scrivo queste righe, mentre queste righe leggi, vi sono persone che stanno morendo a causa del colpo di stato razzista che tu ed io non siamo riusciti a impedire, che tu ed io non siamo riusciti a contrastare, che tu ed io non abbiamo ancora sconfitto.

*

Vorremmo che non si dimenticasse che l'Italia sta partecipando in Afghanistan a una guerra terrorista e stragista, imperialista e mafiosa, totalitaria e razzista.

Vorremmo che non si dimenticasse che la guerra e' un crimine contro l'umanita'.

Vorremmo che non si dimenticasse che la Costituzione della Repubblica italiana proibisce la guerra ed anzi sostiene la pace e la solidarieta' tra tutti gli esseri umani.

Vorremmo che non si dimenticasse che il governo della guerra illegale e assassina e' ipso facto fuorilegge.

Vorremmo che non si dimenticasse che anche oggi, mentre scrivo queste righe, mentre queste righe leggi, vi sono persone che stanno morendo a causa della guerra che tu ed io non siamo riusciti a impedire, che tu ed io non siamo riusciti a contrastare, che tu ed io non abbiamo ancora sconfitto.

*

Vorremmo che non si dimenticasse che e' diritto e dovere di ogni essere umano opporsi alla guerra e alle persecuzioni, opporsi alle uccisioni e al razzismo, opporsi al predominio di un regime criminale.

Vorremmo che non si dimenticasse che e' diritto e dovere di ogni essere umano battersi per salvare le vite degli altri esseri umani.

Vorremmo che non si dimenticasse che vi e' una sola umanita'.

*

Insorgere occorre contro la guerra e contro il colpo di stato razzista.

Insorgere occorre in difesa della legalita' che salva le vite.

Insorgere occorre per il rispetto della Costituzione della Repubblica Italiana, fondamento del nostro ordinamento giuridico, che al razzismo e alla guerra si oppone.

Insorgere occorre per la vita, la dignita' e i diritti di tutti gli esseri umani.

Con la scelta della nonviolenza: ahimsa.

Con la forza della verita': satyagraha.

*

Solo la nonviolenza si oppone a tutte le violenze.

Solo la nonviolenza si oppone a tutte le menzogne.

Solo la nonviolenza puo' salvare l'umanita'.

La nonviolenza sei tu che fai l'azione buona.

La nonviolenza sei tu che fai la cosa giusta.

La nonviolenza sei tu che ti prendi cura dell'altro.

La nonviolenza e' la civilta' umana in cammino.

 

2. RIFERIMENTI. PER CONTATTARE IL COMITATO CHE SI OPPONE AL MEGA-AEROPORTO DI VITERBO E S'IMPEGNA PER LA RIDUZIONE DEL TRASPORTO AEREO

 

Per informazioni e contatti: Comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo, in difesa della salute, dell'ambiente, della democrazia, dei diritti di tutti: e-mail: info at coipiediperterra.org , sito: www.coipiediperterra.org

Per contattare direttamente la portavoce del comitato, la dottoressa Antonella Litta: tel. 3383810091, e-mail: antonella.litta at gmail.com

Per ricevere questo notiziario: nbawac at tin.it

 

===================

COI PIEDI PER TERRA

===================

Supplemento de "La nonviolenza e' in cammino"

Direttore responsabile: Peppe Sini. Redazione: strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo, tel. 0761353532, e-mail: nbawac at tin.it

Numero 456 del 25 dicembre 2010

 

Per ricevere questo foglio e' sufficiente cliccare su:

nonviolenza-request at peacelink.it?subject=subscribe

 

Per non riceverlo piu':

nonviolenza-request at peacelink.it?subject=unsubscribe

In alternativa e' possibile andare sulla pagina web

http://web.peacelink.it/mailing_admin.html

quindi scegliere la lista "nonviolenza" nel menu' a tendina e cliccare su "subscribe" (ed ovviamente "unsubscribe" per la disiscrizione).

 

L'informativa ai sensi del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") relativa alla mailing list che diffonde questo notiziario e' disponibile nella rete telematica alla pagina web:

http://italy.peacelink.org/peacelink/indices/index_2074.html

 

Tutti i fascicoli de "La nonviolenza e' in cammino" dal dicembre 2004 possono essere consultati nella rete telematica alla pagina web: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/

L'unico indirizzo di posta elettronica utilizzabile per contattare la redazione e': nbawac at tin.it