[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Coi piedi per terra. 510



 

===================

COI PIEDI PER TERRA

===================

Supplemento de "La nonviolenza e' in cammino"

Numero 510 del 21 marzo 2012

 

In questo numero:

1. Nell'incontro con la Regione Lazio del 20 marzo l'Afesopsit ottiene importanti risultati

2. Indice dei numeri 451-500 di "Coi piedi per terra"

 

1. INIZIATIVE. NELL'INCONTRO CON LA REGIONE LAZIO DEL 20 MARZO L'AFESOPSIT OTTIENE IMPORTANTI RISULTATI

[Dall'"Associazione familiari e sostenitori sofferenti psichici della Tuscia" - Afesopsit (per contatti: Vito Ferrante: tel. 3332056497, Walter Tosches: tel. 3207161450; e-mail: afesopsit at libero.it) riceviamo e diffondiamo]

 

Martedi' 20 marzo l'Afesopsit, Associazione familiari e sostenitori sofferenti psichici della Tuscia, ha incontrato i vertici della Regione Lazio per discutere le nove proposte che da mesi l'associazione ha presentato alla Presidente della Regione e Commissario ad acta per la Sanita' in difesa dei servizi pubblici territoriali fondamentali per garantire il diritto alla salute e all'assistenza di cui tutte le persone hanno bisogno.

Erano presenti all'incontro il professor Ferdinando Romano, direttore della direzione regionale programmazione e risorse del servizio sanitario regionale, e la dottoressa Simonetta Fratini, dirigente area programmazione della rete dei servizi nell'area dei soggeti deboli, in rappresentanza della Regione Lazio, il direttore generale della Asl di Viterbo Adolfo Pipino, il direttore sanitario dottoressa Marina Cerimele, il direttore del dipartimento di salute mentale Alberto Trisolini, il dottor Walter Tosches dell'associazione Afesopsit, e il presidente dell'associazione Afesopsit Vito Ferrante.

I rappresentanti della Regione Lazio hanno ascoltato e preso atto delle richieste dell'Associazione dei familiari e sostenitori dei sofferenti psichici della Tuscia. L'associazione ha esposto le ragioni in difesa del diritto alla salute e all'assistenza, diritti che vanno difesi su tutto il territorio regionale e nazionale.

Buoni i risultati ottenuti dall'associazione che, forte dell'appoggio delle istituzioni locali e della partecipazione attiva dei cittadini, e' riuscita ad ottenere per il territorio viterbese:

- tre deroghe che autorizzano l'assunzione di tre psichiatri, due dei quali destinati al dipartimento di salute mentale e uno per il dipartimento di neuropsichiatria infantile;

- tre psicologi per il dipartimento di salute mentale;

- uno psichiatra con contratto di ventitre mesi con scadenza ad agosto 2012 che e' stato prolungato di un anno;

- due infermieri con contratto di ventitre mesi, con scadenza ad aprile 2012 che e' stato prolungato per un anno;

- un assistente sociale con contratto part time a tempo determinato di diciotto ore settimanali di ventitre mesi che e' stato prorogato di un anno.

- Per il Centro diurno San Giuseppe di Acquapendente e' stato dichiarato l'impegno del direttore generale della Asl di Viterbo Adolfo Pipino ad incontrare il sindaco del Comune capofila di Montefiascone, distretto uno, per risolvere positivamente il destino del centro e delle persone che lo frequentano, delle famiglie e degli operatori.

- In riferimento ai sussidi psicosociali il professor Ferdinando Romano, dopo essere venuto a conoscenza dell'importanza dei sussidi come strumento terapeutico e venuto a conoscenza della gravita' della situazione dei pazienti, aggravatasi in questi tre mesi di mancata erogazione dei contributi, si e' impegnato a incontrare a breve l'assessore regionale alle politiche sociali per gli opportuni interventi.

- Altro fattore positivo emerso dalla riunione e' stata la particolare attenzione prestata ai Pai, Progetti assistenziali individuali, dove finalmente saranno le famiglie, e' stato assicurato, ad essere al centro di tali progetti. Tale e' l'impegno preso dal professor Romano.

*

Molto positivo, come ha dichiarato il presidente dell'Afesopsit, Vito Ferrante, e' il fatto che si sia riusciti ad essere ascoltati e a dialogare con le istituzioni.

Quello che si e' ottenuto e' pero' solo una parte delle richieste contenute nel documento predisposto dall'Afesopsit e scaturite da una conoscenza diretta del territorio.

Il documento contenente le richieste dell'associazione tiene conto della reale situazione di criticita' nella quale versano il Dipartimento di neuropsichiatria infantile, il Sert, l'Unita' operativa semplice interdistrettuale disabile adulto, il Dipartimento di salute mentale e il Servizio psichiatrico di diagnosi e cura.

L'associazione Afesopsit continuera' a battersi affinche' venga sbloccato il turn-over, causa principale della carenza di personale, e affinche' i precari vengano stabilizzati. Solo cosi' si potra' garantire, come sancito dalla nostra Costituzione, il diritto alle salute e all'assistenza per tutti.

*

Associazione familiari e sostenitori sofferenti psichici della Tuscia, il presidente Vito Ferrante

Viterbo 21 marzo 2012

Per informazioni e contatti: il presidente Vito Ferrante tel. 3332056497, dottor Walter Tosches tel. 3207161450, e-mail afesopsit at libero.it

 

2. MATERIALI. INDICE DEI NUMERI 451-500 DI "COI PIEDI PER TERRA"

 

* "Coi piedi per terra", numero 451 del 20 dicembre 2010: 1. Una lettera aperta al presidente della Commissione Agricoltura della Provincia di Viterbo; 2. Indice dei numeri 401-450 di "Coi piedi per terra"; 3. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.

* "Coi piedi per terra", numero 452 del 21 dicembre 2010: 1. Una lettera aperta al presidente della Commissione Ambiente della Provincia di Viterbo; 2. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.

* "Coi piedi per terra", numero 453 del 22 dicembre 2010: 1. Arsenico zero; 2. Una lettera aperta al presidente della Commissione Servizi sociali della Provincia di Viterbo; 3. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.

* "Coi piedi per terra", numero 454 del 23 dicembre 2010: 1. Associazione "Respirare": Mitridate non abita piu' qui; 2. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.

* "Coi piedi per terra", numero 455 del 24 dicembre 2010: 1. La Soprintendenza per i beni archeologici dell'Etruria Meridonale scrive al centro sociale di Viterbo in risposta alla segnalazione ed appello in difesa del Bulicame contro la realizzazione del mega-aeroporto nocivo, distruttivo e fuorilegge; 2. Il Presidente della Repubblica e il diritto alla salute; 3. Una mozione al Consiglio regionale del Lazio; 4. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.

* "Coi piedi per terra", numero 456 del 25 dicembre 2010: 1. Peppe Sini: Quel che vorremmo non si dimenticasse; 2. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.

* "Coi piedi per terra", numero 457 del 26 dicembre 2010: 1. L'illustre magistrato Ferdinando Imposimato solidale con la lotta fin qui vittoriosa a Viterbo contro il mega-aeroporto nocivo, distruttivo e fuorilegge; in difesa della preziosa area naturalistica, archeologica e termale del Bulicame, della salute della popolazione, della legalita' e della democrazia; 2. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.

* "Coi piedi per terra", numero 458 del 27 dicembre 2010: 1. Una lettera aperta ai capigruppo parlamentari del Senato della Repubblica; 2. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.

* "Coi piedi per terra", numero 459 del 28 dicembre 2010: 1. Una lettera aperta ai capigruppo parlamentari della Camera dei Deputati; 2. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.

* "Coi piedi per terra", numero 460 del 29 dicembre 2010: 1. Il presidente dell'"Associazione italiana medici per l'ambiente" scrive a tutti i presidenti degli Ordini provinciali dei Medici; 2. Una lettera aperta ai capigruppo parlamentari del Parlamento Europeo; 3. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.

* "Coi piedi per terra", numero 461 del 30 dicembre 2010: 1. Associazione "Respirare": Plauso all'iniziativa del presidente dell'"Associazione italiana medici per l'ambiente"; 2. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.

* "Coi piedi per terra", numero 462 del 31 dicembre 2010: 1. Antonella Litta: Lettera agli amministratori della provincia di Viterbo sulla questione dell'arsenico nelle acque destinate a consumo umano; 2. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.

* "Coi piedi per terra", numero 463 del 3 maggio 2011: 1. Alcuni estratti da "Ambientiamoci" di Giorgio Nebbia; 2. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.

* "Coi piedi per terra", numero 464 del 5 maggio 2011: 1. Alcuni estratti da "Prosperita' senza crescita" di Tim Jackson (parte prima); 2. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.

* "Coi piedi per terra", numero 465 del 6 maggio 2011: 1. Alcuni estratti da "Prosperita' senza crescita" di Tim Jackson (parte seconda e conclusiva); 2. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.

* "Coi piedi per terra", numero 466 del 7 maggio 2011: 1. Il sito del Comitato nazionale "vota si' per fermare il nucleare"; 2. Il sito del Comitato referendario "2 si' per l'acqua bene comune"; 3. Il 5 per mille al Movimento Nonviolento; 4. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.

* "Coi piedi per terra", numero 467 del 24 maggio 2011: 1. Riferimenti utili per l'informazione sui referendum. Per fermare il nucleare e per l'acqua bene comune; 2. Hannah Arendt: Agire; 3. Aldo Capitini: La poesia; 4. Andre' Chouraqui: Quanto sangue; 5. Danilo Dolci: La difficolta' sostanziale; 6. Vladimir Jankelevitch: La buona intenzione; 7. Emmanuel Levinas: Vedere un viso; 8. Franca Ongaro Basaglia: Contro le istituzioni totali; 9. Paul Ricoeur: Ogni azione... 10. Simone Weil: Cosi'; 11. Maria Zambrano: La bellezza; 12. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.

* "Coi piedi per terra", numero 468 del 3 giugno 2011: 1. Charles C. Walker: Manuale per l'azione diretta nonviolenta; 2. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.

* "Coi piedi per terra", numero 469 dell'11 giugno 2011: 1. Giobbe Santabarbara: Si'; 2. Riferimenti utili per l'informazione sui referendum. Quattro si' per fermare il nucleare, per l'acqua bene comune, per l'uguaglianza di diritti; 3. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.

* "Coi piedi per terra", numero 470 del 13 giugno 2011: 1. Quattro si' per il bene comune; 2. Guenther Anders: Comandamenti dell'era atomica; 3. Guenther Anders: Tesi sull'eta' atomica; 4. Una conferenza a Blera mercoledi' 15 giugno; 5. Riferimenti utili per l'informazione sui referendum. Quattro si' per fermare il nucleare, per l'acqua bene comune, per l'uguaglianza di diritti; 6. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.

* "Coi piedi per terra", numero 471 del 13 luglio 2011: 1. Peppe Sini: Una urgente necessita': formare le forze dell'ordine alla conoscenza e all'uso della nonviolenza; 2. Ancora per la formazione delle forze dell'ordine alla conoscenza e all'uso della nonviolenza (2008); 3. Per invigilare se stessi (2001); 4. Alcuni elementi di informazione essenziali per la contestualizzazione (2001); 5. Estratti da tre documenti a vari soggetti istituzionali (2000-2001); 6. Una conferenza stampa del 6 dicembre 2001 al Senato della Repubblica; 7. Il testo del disegno di legge di iniziativa dei senatori Occhetto ed altri recante "Norme di principio e di indirizzo per l'istruzione, la formazione e l'aggiornamento del personale delle forze di polizia" (2001); 8. Mohandas Gandhi: Una polizia nonviolenta.

* "Coi piedi per terra", numero 472 del 19 luglio 2011: 1. Alcuni estratti da "L'odio per l'Occidente" di Jean Ziegler (parte prima); 2. Contro la guerra una proposta agli enti locali.

* "Coi piedi per terra", numero 473 del 20 luglio 2011: 1. Alcuni estratti da "L'odio per l'Occidente" di Jean Ziegler (parte seconda e conclusiva); 2. Contro la guerra una proposta agli enti locali; 3. "Rete No War" e "U.S. Citizens for Peace & Justice": Contro la guerra in Libia un appello ai membri non belligeranti del Consiglio di Sicurezza dell'Onu.

* "Coi piedi per terra", numero 474 del 21 luglio 2011: 1. Peppe Sini: A colori invertiti; 2. Contro la guerra una proposta agli enti locali; 3. "Rete No War" e "U.S. Citizens for Peace & Justice": Contro la guerra in Libia un appello ai membri non belligeranti del Consiglio di Sicurezza dell'Onu; 4. Alcuni estratti da "Strumenti per ragionare" di Giovanni Boniolo e Paolo Vidali (parte prima).

* "Coi piedi per terra", numero 475 del 22 luglio 2011: 1. Recenti parole contro la guerra e contro il razzismo; 2. Stranamore; 3. Le truppe coloniali nel deserto; 4. Resistenza o resa; 5. Come puoi tacere tu? 6. La barbarie terrorista; 7. Delitti; 8. Tre odicine delle nuove gesta d'Oltremare; 9. Le stragi che l'Italia sta compiendo; 10. Non lo racconta la televisione; 11. Sempre desiderai; 12. Ogni giorno la guerra e il razzismo; 13. Sotto le bombe della Nato; 14. Le bombe della Nato sulle chiese; 15. Ich und Du; 16. L'orrore delle stragi tripoline; 17. L'illusione di un avvenire; 18. Contro tutte le guerre e le uccisioni; 19. Io guardo in questo specchio e vedo un volto; 20. Come e' possibile esser cosi' sciocchi; 21. Le stragi che la Nato sta compiendo; 22. E dico le parole che van dette; 23. Solo la nonviolenza; 24. Si puo'? 25. Mentre l'Italia illegalmente e' in guerra; 26. Della Repubblica il Presidente; 27. Filastrocca di mamma Nato; 28. Coro dei bombardati; 29. E della gente fan cibo per vermi; 30. Noi ateniesi stabilimmo allora; 31. Gli assassini della Nato, o dell'impresa libica novella; 32. Se non ti opponi tu a questa guerra; 33. Lo chiedo a lorsignori ciambellani; 34. Sotto le bombe ancora.

* "Coi piedi per terra", numero 476 del 23 luglio 2011: 1. Un appello: Il Parlamento non rifinanzi le guerre e le stragi in Afghanistan e in Libia; 2. Maria G. Di Rienzo: Ho quasi le lacrime agli occhi; 3. Mao Valpiana: Gli anti-casta che tanto piacciono alla vera Casta; 4. Giulio Marcon: L'assurda escalation delle spese militari; 5. Fabio Sebastiani: L'Italia spende 23 miliardi per la guerra ma non lo dice; 6. Alcuni estratti da "Strumenti per ragionare" di Giovanni Boniolo e Paolo Vidali (parte seconda e conclusiva).

* "Coi piedi per terra", numero 477 del 26 luglio 2011: 1. Un appello: Il Parlamento non rifinanzi le guerre e le stragi in Afghanistan e in Libia; 2. Mao Valpiana: No alla guerra.

* "Coi piedi per terra", numero 478 del 18 febbraio 2012: 1. Una lettera aperta al Ministro dell'Ambiente del 18 febbraio 2012; 2. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.

* "Coi piedi per terra", numero 479 del 19 febbraio 2012: 1. L'"Associazione italiana medici per l'ambiente" di Viterbo torna a chiedere la rimozione delle condutture in cemento-amianto e l'installazione di impianti di dearsenificazione per garantire acque pulite e salubri ai cittadini; 2. Al Presidente del Consiglio dei Ministri in difesa del Bulicame. Una lettera aperta del 3 febbraio 2012; 3. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.

* "Coi piedi per terra", numero 480 del 20 febbraio 2012: Una lettera aperta del 20 febbraio 2012 al Ministro dello Sviluppo economico, delle infrastrutture e dei trasporti.

* "Coi piedi per terra", numero 481 del 21 febbraio 2012: 1. Si e' svolto il 21 febbraio a Viterbo un incontro di studio; 2. Per contattare il comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo.

* "Coi piedi per terra", numero 482 del 22 febbraio 2012: Al Ministro per i Beni e le attivita' culturali. Una lettera aperta del 22 febbraio 2012.

* "Coi piedi per terra", numero 483 del 23 febbraio 2012: Il governo rispetti le leggi, l'ambiente, la storia e la cultura, la salute e i diritti della popolazione dell'Alto Lazio.

* "Coi piedi per terra", numero 484 del 24 febbraio 2012: Una lettera aperta al Ministro della Salute del 24 febbraio 2012.

* "Coi piedi per terra", numero 485 del 25 febbraio 2012: Si e' svolta il 25 febbraio a Viterbo una iniziativa per il disarmo.

* "Coi piedi per terra", numero 486 del 26 febbraio 2012: Una intera provincia in attesa di una positiva risposta dalla Regione Lazio.

* "Coi piedi per terra", numero 487 del 27 febbraio 2012: Al Ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali. Una lettera aperta del 27 febbraio 2012.

* "Coi piedi per terra", numero 488 del 28 febbraio 2012: Contro il mega-aeroporto nocivo, distruttivo e fuorilegge.

* "Coi piedi per terra", numero 489 del 29 febbraio 2012: 1. L'Associazione italiana medici per l'ambiente a sostegno delle richieste dell'Associazione familiari e sostenitori sofferenti psichici della Tuscia; 2. Per contattare e sostenere l'Associazione familiari e sostenitori sofferenti psichici della Tuscia (Afesopsit).

* "Coi piedi per terra", numero 490 del primo marzo 2012: Il Movimento Nonviolento scrive al nuovo capo dell'Ufficio nazionale per il servizio civile.

* "Coi piedi per terra", numero 491 del 2 marzo 2012: 1. No; 2. Segnalazioni librarie.

* "Coi piedi per terra", numero 492 del 3 marzo 2012: 1. Della virtu' della lentezza; 2. Una lettera aperta del 10 maggio 2010 dei comitati di Ciampino, Fiumicino, Frosinone e Viterbo alla presidente della Regione Lazio.

* "Coi piedi per terra", numero 493 del 4 marzo 2012: 1. Le ragioni di questo foglio; 2. Al Presidente del Consiglio dei Ministri in difesa del Bulicame. Una lettera aperta del 3 febbraio 2012; 3. Segnalazioni librarie.

* "Coi piedi per terra", numero 494 del 5 marzo 2012: Solo opponendosi alla velocita'.

* "Coi piedi per terra", numero 495 del 6 marzo 2012: Vandana Shiva: Principi costitutivi di una democrazia della comunita' terrena.

* "Coi piedi per terra", numero 496 del 7 marzo 2012: 1. Dal femminismo molti doni; 2. Carla Lonzi: Manifesto di Rivolta Femminile (luglio 1970).

* "Coi piedi per terra", numero 497 dell'8 marzo 2012: 1. Alcuni versi italiani di Luce Fabbri; 2. "Azione nonviolenta" di marzo 2012.

* "Coi piedi per terra", numero 498 del 9 marzo 2012: Jean Giono: L'uomo che piantava gli alberi.

* "Coi piedi per terra", numero 499 del 10 marzo 2012: Giulio A. Maccacaro: Medicina Democratica, movimento di lotta per la salute (1976).

* "Coi piedi per terra", numero 500 dell'11 marzo 2012: 1. Crolli nervosi, rialzi dei mercati; 2. Pino Ferraris; 3. Jean Giraud; 4. Erland Josephson; 5. Segnalazioni librarie.

 

===================

COI PIEDI PER TERRA

===================

Supplemento de "La nonviolenza e' in cammino"

Direttore responsabile: Peppe Sini. Redazione: strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo, tel. 0761353532, e-mail: nbawac at tin.it

Numero 510 del 21 marzo 2012

 

Per ricevere questo foglio e' sufficiente cliccare su:

nonviolenza-request at peacelink.it?subject=subscribe

 

Per non riceverlo piu':

nonviolenza-request at peacelink.it?subject=unsubscribe

In alternativa e' possibile andare sulla pagina web

http://web.peacelink.it/mailing_admin.html

quindi scegliere la lista "nonviolenza" nel menu' a tendina e cliccare su "subscribe" (ed ovviamente "unsubscribe" per la disiscrizione).

 

L'informativa ai sensi del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") relativa alla mailing list che diffonde questo notiziario e' disponibile nella rete telematica alla pagina web:

http://italy.peacelink.org/peacelink/indices/index_2074.html

 

Tutti i fascicoli de "La nonviolenza e' in cammino" dal dicembre 2004 possono essere consultati nella rete telematica alla pagina web: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/

L'unico indirizzo di posta elettronica utilizzabile per contattare la redazione e': nbawac at tin.it