[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Telegrammi. 870



 

TELEGRAMMI DELLA NONVIOLENZA IN CAMMINO

Numero 870 del 24 marzo 2012

Telegrammi della nonviolenza in cammino proposti dal Centro di ricerca per la pace di Viterbo a tutte le persone amiche della nonviolenza

Direttore responsabile: Peppe Sini. Redazione: strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo, tel. 0761353532, e-mail: nbawac at tin.it

 

Sommario di questo numero:

1. Contro il mega-aeroporto nocivo, distruttivo e fuorilegge

2. Segnalazioni librarie

3. La "Carta" del Movimento Nonviolento

4. Per saperne di piu'

 

1. SOLIDARIETA'. CONTRO IL MEGA-AEROPORTO NOCIVO, DISTRUTTIVO E FUORILEGGE

[Riceviamo e diffondiamo]

 

Durante l'incontro di accostamento alla nonviolenza svoltosi a Soriano nel Cimino (Vt) il 21 marzo 2012 i partecipanti hanno espresso preoccupazione per la sciagurata ipotesi di realizzazione di un mega-aereoporto nocivo, distruttivo e  fuorilegge a Viterbo, nel cuore dell'area naturalistica, archeologica e termale del Bulicame (un prezioso bene dell'umanita' ricordato da Dante nella Divina Commedia).

I partecipanti all'incontro di accostamento alla nonviolenza si sono dichiarati unanimemente contrari alla realizzazione di questa illecita ed insensata "grande opera", condividendo le riflessioni del comitato che si oppone al mega-aeroporto di Viterbo e s'impegna per la riduzione del trasporto aereo, in difesa della salute, dell'ambiente, della democrazia, dei diritti di tutti.

*

La realizzazione del mega-aereoporto avrebbe infatti come inevitabili disastrose conseguenze:

- lo scempio dell'area del Bulicame e dei beni ambientali e culturali che vi si trovano;

- la devastazione dell'agricoltura della zona circostante;

- l'impedimento alla valorizzazione terapeutica e sociale delle risorse termali;

- un pesantissimo inquinamento chimico, acustico ed elettromagnetico;

- il collasso della rete infrastrutturale dell'Alto Lazio;

- uno sperpero colossale di soldi pubblici;

- una flagrante violazione di leggi italiane ed europee e dei vincoli di salvaguardia presenti nel territorio.

*

L'area del Bulicame va invece tutelata con l'istituzione di un parco naturalistico, archeologico e termale.

E nell'ambito della mobilita' la provincia di Viterbo ha bisogno di migliorare la rete ferroviaria e il trasporto pubblico locale, e di collegamenti adeguati con Roma, Orte e Civitavecchia che siano sostenibili e coerenti con la difesa e la valorizzazione dei beni culturali ed ambientali del territorio, con le tradizioni locali ed i diritti delle persone e delle comunita', con le autentiche vocazioni produttive del viterbese: in primo luogo l'agricoltura sana e di qualita'.

I partecipanti all'incontro di accostamento alla nonviolenza ritengono fondamentale un impegno nitido e intransigente per un modello di mobilita' - locale e globale - che sia rispettoso dei diritti umani di tutti gli esseri umani e della biosfera.

*

I partecipanti all'incontro del 21 marzo 2012

Soriano nel Cimino, 24 marzo 2012

Per ulteriori informazioni:

recapito postale: c/o Alessandro Pizzi, contrada Pantane 17/A, 01038 Soriano nel Cimino (Vt)

recapito telefonico: 0761748820

recapiti e-mail: alexpizzi at virgilio.it , luisaciavattini at gmail.com

 

2. SEGNALAZIONI LIBRARIE

 

Riedizioni

- Emanuele Castellani (a cura di), Ingres, Skira'-Rcs, Milano 2004, 2012, pp. 192, euro 6,90 (in supplemento al "Corriere della sera").

- Paul Veyne, L'impero greco-romano, Rizzoli, Milano 2007, 2010, Mondadori, Milano 2012, pp. 782, euro 12,90 (in supplemento a vari periodici Mondadori).

 

3. DOCUMENTI. LA "CARTA" DEL MOVIMENTO NONVIOLENTO

 

Il Movimento Nonviolento lavora per l'esclusione della violenza individuale e di gruppo in ogni settore della vita sociale, a livello locale, nazionale e internazionale, e per il superamento dell'apparato di potere che trae alimento dallo spirito di violenza. Per questa via il movimento persegue lo scopo della creazione di una comunita' mondiale senza classi che promuova il libero sviluppo di ciascuno in armonia con il bene di tutti.

Le fondamentali direttrici d'azione del movimento nonviolento sono:

1. l'opposizione integrale alla guerra;

2. la lotta contro lo sfruttamento economico e le ingiustizie sociali, l'oppressione politica ed ogni forma di autoritarismo, di privilegio e di nazionalismo, le discriminazioni legate alla razza, alla provenienza geografica, al sesso e alla religione;

3. lo sviluppo della vita associata nel rispetto di ogni singola cultura, e la creazione di organismi di democrazia dal basso per la diretta e responsabile gestione da parte di tutti del potere, inteso come servizio comunitario;

4. la salvaguardia dei valori di cultura e dell'ambiente naturale, che sono patrimonio prezioso per il presente e per il futuro, e la cui distruzione e contaminazione sono un'altra delle forme di violenza dell'uomo.

Il movimento opera con il solo metodo nonviolento, che implica il rifiuto dell'uccisione e della lesione fisica, dell'odio e della menzogna, dell'impedimento del dialogo e della liberta' di informazione e di critica.

Gli essenziali strumenti di lotta nonviolenta sono: l'esempio, l'educazione, la persuasione, la propaganda, la protesta, lo sciopero, la noncollaborazione, il boicottaggio, la disobbedienza civile, la formazione di organi di governo paralleli.

 

4. PER SAPERNE DI PIU'

 

Indichiamo il sito del Movimento Nonviolento: www.nonviolenti.org; per contatti: azionenonviolenta at sis.it

Tutti i fascicoli de "La nonviolenza e' in cammino" dal dicembre 2004 possono essere consultati nella rete telematica alla pagina web: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/

 

TELEGRAMMI DELLA NONVIOLENZA IN CAMMINO

Numero 870 del 24 marzo 2012

Telegrammi della nonviolenza in cammino proposti dal Centro di ricerca per la pace di Viterbo a tutte le persone amiche della nonviolenza

Direttore responsabile: Peppe Sini. Redazione: strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo, tel. 0761353532, e-mail: nbawac at tin.it, sito: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/

 

Per ricevere questo foglio e' sufficiente cliccare su:

nonviolenza-request at peacelink.it?subject=subscribe

 

Per non riceverlo piu':

nonviolenza-request at peacelink.it?subject=unsubscribe

 

In alternativa e' possibile andare sulla pagina web

http://web.peacelink.it/mailing_admin.html

quindi scegliere la lista "nonviolenza" nel menu' a tendina e cliccare su "subscribe" (ed ovviamente "unsubscribe" per la disiscrizione).

 

L'informativa ai sensi del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") relativa alla mailing list che diffonde questo notiziario e' disponibile nella rete telematica alla pagina web:

http://italy.peacelink.org/peacelink/indices/index_2074.html

 

Tutti i fascicoli de "La nonviolenza e' in cammino" dal dicembre 2004 possono essere consultati nella rete telematica alla pagina web: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/

 

L'unico indirizzo di posta elettronica utilizzabile per contattare la redazione e': nbawac at tin.it