[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Telegrammi. 1194



 

TELEGRAMMI DELLA NONVIOLENZA IN CAMMINO

Numero 1194 del 23 febbraio 2013

Telegrammi della nonviolenza in cammino proposti dal Centro di ricerca per la pace di Viterbo a tutte le persone amiche della nonviolenza

Direttore responsabile: Peppe Sini. Redazione: strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo, tel. 0761353532, e-mail: nbawac at tin.it , centropacevt at gmail.com

 

Sommario di questo numero:

1. In memoria dei resistenti nonviolenti della "Rosa Bianca" assassinati dai nazisti

2. Peppe Sini: Una dichiarazione di voto

3. La "Carta" del Movimento Nonviolento

4. Per saperne di piu'

 

1. INCONTRI. IN MEMORIA DEI RESISTENTI NONVIOLENTI DELLA "ROSA BIANCA" ASSASSINATI DAI NAZISTI

 

Il 22 febbraio 1943 i nazisti assassinavano il primo gruppo di resistenti della "Rosa Bianca": Hans e Sophie Scholl e Christoph Probst; altri furono assassinati nei mesi successivi.

La "Rosa Bianca" e' stata una delle piu' luminose esperienze di Resistenza nonviolenta al nazismo in Germania.

Il 22 febbraio 2013 il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo ha reso omaggio ai martiri della "Rosa Bianca" con un incontro di commemorazione e di studio, ricordandone le figure e leggendo e commentando i volantini che i resistenti diffusero.

 

2. EDITORIALE. PEPPE SINI: UNA DICHIARAZIONE DI VOTO

 

Votero' contro l'estrema destra golpista di Berlusconi e di Monti (e dei compari loro, da Maroni a Fini, da Casini a Storace).

Votero' con lo scopo di contribuire a impedire che l'estrema destra golpista di Berlusconi e di Monti torni al governo.

Votero' per impedire che Berlusconi e Monti portino a compimento il colpo di stato che sta distruggendo diritti, democrazia e legalita' nel nostro paese.

Votero' contro Berlusconi e Monti e il loro barbarico regime di rapinatori e schiavisti, di guerrafondai e razzisti, di complici della mafia e del neofascismo.

*

E votero' sia sapendo che nessuna lista rappresenta realmente e adeguatamente le scelte politiche che io ritengo necessarie (l'opposizione alla guerra e al razzismo, l'opposizione ai poteri criminali e al regime della corruzione, l'opposizione al maschilismo e all'ecocidio, l'opposizione all'economia della rapina e dello sfruttamento onnidistruttivo; e quindi la scelta del rispetto della vita, della dignita' e dei diritti di tutti gli esseri umani, la scelta della difesa della biosfera casa comune dell'umanita' intera, la scelta della nonviolenza che sola invera e salva la civilta' e la convivenza); sia sapendo che si vota con una legge elettorale ignobile che non solo non consente di scegliere tra i candidati, ma reca tanto una elevata soglia di sbarramento che impedisce alle liste minori di ottenere seggi, quanto un premio di maggioranza che fa si' che la lista che prende anche un solo voto di piu' delle altre ottiene con cio' la maggioranza assoluta dei seggi parlamentari.

*

Stando cosi' le cose votero' per l'unica lista di sinistra dell'unica coalizione che puo' sconfiggere l'estrema destra golpista; tutti gli altri voti - al di la' delle migliori intenzioni - mi sembra che rischino di cooperare a far vincere l'estrema destra golpista.

 

3. DOCUMENTI. LA "CARTA" DEL MOVIMENTO NONVIOLENTO

 

Il Movimento Nonviolento lavora per l'esclusione della violenza individuale e di gruppo in ogni settore della vita sociale, a livello locale, nazionale e internazionale, e per il superamento dell'apparato di potere che trae alimento dallo spirito di violenza. Per questa via il movimento persegue lo scopo della creazione di una comunita' mondiale senza classi che promuova il libero sviluppo di ciascuno in armonia con il bene di tutti.

Le fondamentali direttrici d'azione del movimento nonviolento sono:

1. l'opposizione integrale alla guerra;

2. la lotta contro lo sfruttamento economico e le ingiustizie sociali, l'oppressione politica ed ogni forma di autoritarismo, di privilegio e di nazionalismo, le discriminazioni legate alla razza, alla provenienza geografica, al sesso e alla religione;

3. lo sviluppo della vita associata nel rispetto di ogni singola cultura, e la creazione di organismi di democrazia dal basso per la diretta e responsabile gestione da parte di tutti del potere, inteso come servizio comunitario;

4. la salvaguardia dei valori di cultura e dell'ambiente naturale, che sono patrimonio prezioso per il presente e per il futuro, e la cui distruzione e contaminazione sono un'altra delle forme di violenza dell'uomo.

Il movimento opera con il solo metodo nonviolento, che implica il rifiuto dell'uccisione e della lesione fisica, dell'odio e della menzogna, dell'impedimento del dialogo e della liberta' di informazione e di critica.

Gli essenziali strumenti di lotta nonviolenta sono: l'esempio, l'educazione, la persuasione, la propaganda, la protesta, lo sciopero, la noncollaborazione, il boicottaggio, la disobbedienza civile, la formazione di organi di governo paralleli.

 

4. PER SAPERNE DI PIU'

 

Indichiamo il sito del Movimento Nonviolento: www.nonviolenti.org; per contatti: azionenonviolenta at sis.it

Tutti i fascicoli de "La nonviolenza e' in cammino" dal dicembre 2004 possono essere consultati nella rete telematica alla pagina web: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/

 

TELEGRAMMI DELLA NONVIOLENZA IN CAMMINO

Numero 1194 del 23 febbraio 2013

Telegrammi della nonviolenza in cammino proposti dal Centro di ricerca per la pace di Viterbo a tutte le persone amiche della nonviolenza

Direttore responsabile: Peppe Sini. Redazione: strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo, tel. 0761353532, e-mail: nbawac at tin.it , centropacevt at gmail.com , sito: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/

 

Per ricevere questo foglio e' sufficiente cliccare su:

nonviolenza-request at peacelink.it?subject=subscribe

 

Per non riceverlo piu':

nonviolenza-request at peacelink.it?subject=unsubscribe

 

In alternativa e' possibile andare sulla pagina web

http://web.peacelink.it/mailing_admin.html

quindi scegliere la lista "nonviolenza" nel menu' a tendina e cliccare su "subscribe" (ed ovviamente "unsubscribe" per la disiscrizione).

 

L'informativa ai sensi del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") relativa alla mailing list che diffonde questo notiziario e' disponibile nella rete telematica alla pagina web:

http://italy.peacelink.org/peacelink/indices/index_2074.html

 

Tutti i fascicoli de "La nonviolenza e' in cammino" dal dicembre 2004 possono essere consultati nella rete telematica alla pagina web: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/

 

Gli unici indirizzi di posta elettronica utilizzabili per contattare la redazione sono: nbawac at tin.it , centropacevt at gmail.com