[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Telegrammi. 1315



 

TELEGRAMMI DELLA NONVIOLENZA IN CAMMINO

Numero 1315 del 24 giugno 2013

Telegrammi della nonviolenza in cammino proposti dal Centro di ricerca per la pace di Viterbo a tutte le persone amiche della nonviolenza

Direttore responsabile: Peppe Sini. Redazione: strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo, tel. 0761353532, e-mail: nbawac at tin.it , centropacevt at gmail.com

 

Sommario di questo numero:

1. Un comizio a Viterbo contro gli F-35

2. Contro gli F-35: per saperne di piu', per contribuire alla mobilitazione

3. Segnalazioni librarie

4. La "Carta" del Movimento Nonviolento

5. Per saperne di piu'

 

1. INIZIATIVE. UN COMIZIO A VITERBO CONTRO GLI F-35

 

Il responsabile del "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani", Peppe Sini, ha tenuto a Viterbo domenica 23 giugno 2013 un comizio contro i cacciabombardieri F-35.

In vista della discussione alla Camera dei Deputati di una mozione affinche' l'Italia non partecipi ne' alla costruzione ne' all'acquisto dei famigerati cacciabombardieri F-35 predisposti per recare anche armamento atomico, il responsabile della struttura nonviolenta viterbese ha ricostruito le molte ragioni dell'opposizione a queste armi scellerate.

Le armi servono a uccidere; e' folle e criminale continuare a sperperare ingentissime risorse finanziarie pubbliche per realizzare sciagurati strumenti di morte. E' necessario ed urgente operare per il disarmo e la smilitarizzazione dei conflitti, per la pace e la difesa dei diritti umani di tutti gli esseri umani.

La Costituzione della Repubblica Italiana afferma lapidariamente con chiarezza inequivocabile che "l'Italia ripudia la guerra": il Parlamento legiferi di conseguenza. Solo la pace salva le vite. Il primo diritto umano e' il diritto a non essere uccisi.

No alla guerra assassina, no alle armi assassine.

Si' alla pace, si' al disarmo.

Meno armi, piu' vite umane salvate.

Salvare le vite umane e' il primo dovere.

 

2. RIFERIMENTI. CONTRO GLI F-35: PER SAPERNE DI PIU', PER CONTRIBUIRE ALLA MOBILITAZIONE

 

Per ulteriori informazioni e per prendere parte alle iniziative in corso contro gli F-35 ed in particolare alla campagna di pressione democratica affinche' i deputati votino secondo scienza e coscienza per salvare le vite umane: Rete italiana per il disarmo, www.disarmo.org; Campagna "Taglia le ali alle armi", www.disarmo.org/nof35/

 

3. SEGNALAZIONI LIBRARIE

 

Letture

- Carlos Franqui, Camilo Cienfuegos, Massari editore, Bolsena (Vt) 2011, pp. 192, euro 12.

*

Riletture

- Georges Bernanos, L'impostura, Mondadori, Milano 1958, pp. 302.

*

Riedizioni

- John Barth, L'Opera Galleggiante, Minimum fax, 2003, 2010, Il sole 24 ore, Milano 2013, pp. 256, euro 9,90.

- Bret Easton Ellis, Lunar Park, Einaudi, 2005, 2007, Il sole 24 ore, Milano 2013, pp. 368, euro 9,90.

- Sam Lipsyte, Il bazooka della verita', Minimum fax, 2006, Il sole 24 ore, Milano 2013, pp. 240, euro 9,90.

- David Foster Wallace, Una cosa divertente che non faro' mai piu', Minimum fax, 1998, 2010, 2012, Il sole 24 ore, Milano 2013, pp. 128, euro 9,90.

 

4. DOCUMENTI. LA "CARTA" DEL MOVIMENTO NONVIOLENTO

 

Il Movimento Nonviolento lavora per l'esclusione della violenza individuale e di gruppo in ogni settore della vita sociale, a livello locale, nazionale e internazionale, e per il superamento dell'apparato di potere che trae alimento dallo spirito di violenza. Per questa via il movimento persegue lo scopo della creazione di una comunita' mondiale senza classi che promuova il libero sviluppo di ciascuno in armonia con il bene di tutti.

Le fondamentali direttrici d'azione del movimento nonviolento sono:

1. l'opposizione integrale alla guerra;

2. la lotta contro lo sfruttamento economico e le ingiustizie sociali, l'oppressione politica ed ogni forma di autoritarismo, di privilegio e di nazionalismo, le discriminazioni legate alla razza, alla provenienza geografica, al sesso e alla religione;

3. lo sviluppo della vita associata nel rispetto di ogni singola cultura, e la creazione di organismi di democrazia dal basso per la diretta e responsabile gestione da parte di tutti del potere, inteso come servizio comunitario;

4. la salvaguardia dei valori di cultura e dell'ambiente naturale, che sono patrimonio prezioso per il presente e per il futuro, e la cui distruzione e contaminazione sono un'altra delle forme di violenza dell'uomo.

Il movimento opera con il solo metodo nonviolento, che implica il rifiuto dell'uccisione e della lesione fisica, dell'odio e della menzogna, dell'impedimento del dialogo e della liberta' di informazione e di critica.

Gli essenziali strumenti di lotta nonviolenta sono: l'esempio, l'educazione, la persuasione, la propaganda, la protesta, lo sciopero, la noncollaborazione, il boicottaggio, la disobbedienza civile, la formazione di organi di governo paralleli.

 

5. PER SAPERNE DI PIU'

 

Indichiamo il sito del Movimento Nonviolento: www.nonviolenti.org; per contatti: azionenonviolenta at sis.it

Tutti i fascicoli de "La nonviolenza e' in cammino" dal dicembre 2004 possono essere consultati nella rete telematica alla pagina web: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/

 

TELEGRAMMI DELLA NONVIOLENZA IN CAMMINO

Numero 1315 del 24 giugno 2013

Telegrammi della nonviolenza in cammino proposti dal Centro di ricerca per la pace di Viterbo a tutte le persone amiche della nonviolenza

Direttore responsabile: Peppe Sini. Redazione: strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo, tel. 0761353532, e-mail: nbawac at tin.it , centropacevt at gmail.com , sito: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/

 

Per ricevere questo foglio e' sufficiente cliccare su:

nonviolenza-request at peacelink.it?subject=subscribe

 

Per non riceverlo piu':

nonviolenza-request at peacelink.it?subject=unsubscribe

 

In alternativa e' possibile andare sulla pagina web

http://web.peacelink.it/mailing_admin.html

quindi scegliere la lista "nonviolenza" nel menu' a tendina e cliccare su "subscribe" (ed ovviamente "unsubscribe" per la disiscrizione).

 

L'informativa ai sensi del Decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 ("Codice in materia di protezione dei dati personali") relativa alla mailing list che diffonde questo notiziario e' disponibile nella rete telematica alla pagina web:

http://italy.peacelink.org/peacelink/indices/index_2074.html

 

Tutti i fascicoli de "La nonviolenza e' in cammino" dal dicembre 2004 possono essere consultati nella rete telematica alla pagina web: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/

 

Gli unici indirizzi di posta elettronica utilizzabili per contattare la redazione sono: nbawac at tin.it , centropacevt at gmail.com