[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Nonviolenza] Dall'incontro di Viterbo una lettera al Presidente del Consiglio dei Ministri per chiedere azioni di disarmo subito



 

DALL'INCONTRO DI VITERBO UNA LETTERA AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI PER CHIEDERE AZIONI DI DISARMO SUBITO

 

Si e' svolto la mattina di giovedi' 24 ottobre 2013 a Viterbo presso il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" un incontro di riflessione nell'ambito della "Settimana internazionale per il disarmo" indetta dall'Onu.

Nel corso dell'incontro e' stata redatta, e conclusivamente approvata all'unanimita', una lettera aperta al Presidente del Consiglio dei Ministri con cui si sollecita il governo italiano ad iniziative di disarmo e di difesa dei diritti umani.

Si allega in calce il testo della lettera aperta.

 

Il "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo

 

Viterbo, 24 ottobre 2013

 

Mittente: "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo, strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo, e-mail: nbawac at tin.it e centropacevt at gmail.com, web: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/

 

* * *

 

Allegato: Lettera aperta al Presidente del Consiglio dei Ministri

 

Egregio Presidente del Consiglio dei Ministri,

- in occasione della giornata in cui ricorre l'anniversario della nascita dell'Onu nel 1945 e che apre la "Settimana internazionale per il disarmo" istituita dall'Onu nel 1978 e che si rinnova tutti gli anni dal 24 al 30 ottobre,

- nella condivisione dell'incipit del preambolo dello Statuto delle Nazioni Unite che si apre con la formula "Noi, popoli delle nazioni unite, decisi a salvare le future generazioni dal flagello della guerra...",

- facendo proprio l'appello dell'Onu alla pace, al disarmo, al rispetto della vita, della dignita' e dei diritti di tutti gli esseri umani,

chiediamo a Lei e tramite Lei al Governo italiano:

- iniziative immediate e concrete di pace e di disarmo;

- iniziative immediate e concrete di riconoscimento e protezione dei diritti umani di tutti gli esseri umani.

In particolare chiediamo la cessazione immediata della partecipazione italiana alla guerra afgana.

In particolare chiediamo la cessazione immediata di ogni programma di riarmo, a cominciare dai cacciabombardieri F-35.

In particolare chiediamo la cessazione immediata della persecuzione razzista dei migranti.

In particolare chiediamo che sia immediatamente consentito a tutti gli esseri umani di poter entrare in Italia in modo legale e sicuro, facendo cosi' immediatamente cessare le stragi nel Mediterraneo.

Voglia gradire distinti saluti,

 

Le persone partecipanti all'incontro di riflessione svoltosi a Viterbo nell'ambito della "Settimana internazionale per il disarmo" indetta dall'Onu

 

Viterbo, 24 ottobre 2013

 

Mittente: "Centro di ricerca per la pace e i diritti umani" di Viterbo, strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo, e-mail: nbawac at tin.it e centropacevt at gmail.com, web: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/

 

* * *