[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Nonviolenza] Associazione "Respirare": Abolire i campi di concentramento



 

ASSOCIAZIONE "RESPIRARE": ABOLIRE I CAMPI DI CONCENTRAMENTO

 

Le terribili vicende degli ultimi mesi, dalle stragi nel Mediterraneo alla condizione imposta ai superstiti, dalla riduzione in schiavitu' alle morti assurde, alla protesta estrema delle persone segregate nei campi di concentramento - giunte fino all'atto di cucirsi le labbra per mettere fine alla sordita' dell'opinione pubblica italiana ed alla violenza delle istituzioni - dovrebbero aver raggiunto la coscienza di ogni persona ragionevole.

E' dinanzi agli occhi di tutti la realta' effettuale di un paese in cui la violenza razzista agita in primo luogo dalle istituzioni (e dai poteri criminali che le istituzioni hanno di fatto favoreggiato in danno dei migranti) provoca gravi lesioni alla vita, alla dignita' e ai diritti di innumerevoli esseri umani.

Questa violenza razzista istituzionale (e questa complicita' istituzionale con i poteri mafiosi) e' in flagrante contrasto con il fondamento legislativo stesso del nostro ordinamento giuridico: la Costituzione della Repubblica Italiana, che invece "riconosce e garantisce i diritti inviolabili" di ogni essere umano ed afferma il dovere di solidarieta', di accoglienza e di assistenza, stabilendo che "Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l'effettivo esercizio delle liberta' democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto d'asilo nel territorio della Repubblica".

Occorre tornare alla legalita' costituzionale, alla legalita' della repubblica democratica ed antifascista.

Occorre  tornare al rispetto dei diritti umani.

In primo luogo occorre quindi abolire immediatamente i campi di concentramento e restituire pienezza di diritti a tutti gli esseri umani; occorre abolire immediatamente le criminali e criminogene misure razziste imposte nel nostro paese da scellerati governi golpisti nel corso degli ultimi decenni; occorre riconoscere immediatamente a tutti gli esseri umani il diritto di muoversi sull'unico pianeta casa comune dell'umanita' intera.

Occorre riconoscere a tutti gli esseri umani il diritto alla vita, alla dignita', alla solidarieta': come affermano tutte le grandi tradizioni di pensiero; come attestano tutte le grandi tavole legislative; come sa la mente e il cuore di ogni persona.

 

L'associazione "Respirare"

 

Viterbo, 27 dicembre 2013

 

L'associazione "Respirare" e' stata promossa a Viterbo da associazioni e movimenti ecopacifisti e nonviolenti, per il diritto alla salute e la difesa dell'ambiente.

 

Mittente: Associazione "Respirare", c/o Centro di ricerca per la pace e i diritti umani, strada S. Barbara 9/E, 01100 Viterbo, e-mail: nbawac at tin.it, info at coipiediperterra.org, centropacevt at gmail.com, web: www.coipiediperterra.org e http://lists.peacelink.it/nonviolenza/