[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

[Nonviolenza] Associazione "Respirare": Il governo receda dalla decisione insensata e illegale di inviare soldati italiani a Mosul



 

ASSOCIAZIONE "RESPIRARE": IL GOVERNO RECEDA DALLA DECISIONE INSENSATA E ILLEGALE DI INVIARE SOLDATI ITALIANI A MOSUL

 

Chiediamo al governo di recedere dalla decisione di inviare soldati italiani alla diga di Mosul in Iraq.

Ogni persona ragionevole sa che questa decisione e' irresponsabile, insensata ed illegale.

Ogni persona ragionevole sa che questa decisione mette in pericolo innumerevoli vite umane.

Ogni persona ragionevole sa che questa decisione rendera' piu' probabili nuove stragi.

Ogni persona ragionevole sa che questa decisione avvantaggera' i terroristi.

Contro il terrorismo occorre un'azione di polizia internazionale, non atti di guerra.

Contro il terrorismo occorre un'azione di polizia internazionale, non bombardamenti anch'essi stragisti.

Contro il terrorismo occorre un'azione di polizia internazionale, non truppe straniere di occupazione.

Contro il terrorismo occorre promuovere democrazia, giustizia e benessere, non guerre, razzismo e colonialismo.

Gli atti di guerra e le occupazioni militari non sconfiggono il terrorismo, ma lo creano e lo alimentano.

La guerra e' gia' terrorismo e genera terrorismo. L'Italia non commetta un nuovo tragico errore.

Chiediamo al governo di recedere dalla decisione di inviare soldati italiani alla diga di Mosul in Iraq.

 

L'associazione "Respirare"

 

Viterbo, 23 dicembre 2015

 

L'associazione "Respirare" e' stata promossa da associazioni e movimenti ecopacifisti e nonviolenti, per il diritto alla salute e la difesa dell'ambiente.

 

Mittente: Associazione "Respirare", e-mail: nbawac at tin.it, info at coipiediperterra.org, centropacevt at gmail.com, web: http://lists.peacelink.it/nonviolenza/