[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

MO: minacce di morte per due volontarie di Operazione Colomba a Hebron



Ricevo ed inoltro da Operazione Colomba
Nathan Never


Comunicato Stampa / 27 gennaio 2005

Minacce di morte a Hebron (Cisgiordania) per due volontarie
dell'Operazione Colomba della comunità Papa Giovanni XXIII

Alle ore 11 di oggi 27 gennaio 2005 nei pressi dell'insediamento di
Maon, a sud della città di Hebron, in Cisgiordania (Territori
Palestinesi), le volontarie dell'Operazione Colomba, il corpo
nonviolento di pace della Comunità Papa Giovanni XXIII, Monica P., italiana e Michelle S., statunitense, sono state minacciate di morte
da un colono proveniente dell'insediamento israeliano di Maon mentre
accompagnavano alcuni pastori palestinesi nei propri campi. I pastori
avevano richiesto di essere accompagnati nei loro campi dai volontari
dell'Operazione Colomba in seguito alle intimidazioni dei giorni
scorsi: oggi non appena il gruppo di pastori e volontari è stato
avvistato, un colono ha raccolto una grossa pietra rincorrendo i
pastori che sono riusciti a fuggire, ha raggiunto le due volontarie,
ha messo il sasso vicino alla viso di una di loro ed ha minacciato
"Torno tra cinque minuti e se vi trovo ancora qui vi ammazzo". Per le leggi israeliani il territorio in questione (Area C, sotto
amministrazione civile e militare israeliana) è accessibile a tutti,
al momento è presente una unità del'esercito che ha impedito che la
situazione degenerasse, ma la persona che ha minacciato le volontarie
è libera e se ne sta andando:  la polizia è stata informata ma non è
intervenuta.

L'Operazione Colomba è presente nelle colline a Sud di Hebron con un
progetto di interposizione nonviolenta in collaborazione con le
associazioni israeliane Ta'ayush e Rabbis for Human Rights.

Per contattare i volontari dell'Operazione Colomba in Israele
+972547382452 Segreteria in Italia 0541751498

Operazione Colomba - Associazione Comunità Papa Giovanni XIII
www.operazionecolomba.org