[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: Protesta a mezzo fax all'ambasciata iraniana a Roma



Egregio Lorenzo Della Corte,

le sono molto grata di averci voluto informare in merito alla vicenda
processuale dei gay iraniani.

Abbiamo tutti piena consapevolezza degli orrori planetari dell'infanzia
strumentalizzata per il mercato sessuale.

La pena di morte è un atto barbaro praticato in più luoghi del pianeta,
America e Iran comprese, ma il fatto che i due fossero gay è e resta solo un
particolare.

Immagino che tutti si augurino che i diritti dei gay non siano soltanto la
richiesta di poter seviziare bambini impunemente. Gay compresi.

In questo momento storico è visibile, a livello sociale, la strisciante ma
Non celata recrudescenza maschilista del movimento gay. Posizione politica
sbagliatissima, dove la drag queen è e resta il fenomeno commerciale della
prostituzione pseudo femminile degli uomini.

Non c'è una sola femminista vecchio stampo, che non sia ormai disgustata, da
questa bandiera inaccettabile.

Quanto ai rapporti minori/gay e le adozioni, mi trova nettamente sulla
posizione supportata da 3 quarti degli psicologi e degli psichiatri del
pianeta, ovvero sul No.

Non è infatti carpendo Diritti Reali alle donne che possono essere richiesti
diritti meramente sociali ed economici dai gay, oppure appropriandosi
impunemente dei diritti appartenenti all'infanzia e alla Famiglia, intesa
per un nucleo di persone comprensivo di minori ove un Lui o, sempre più
spesso, una Lei (i genitori naturali) hanno la responsabilità e l'onere del
mantenimento economico.

Il tentativo di coinvolgere bambini e minori onde ottenere vantaggi
economici, eredità, facilitazioni contrattuali e/o contributi pubblici è di
per se immorale. Il sistema laico di governo "non può" valutare nel merito
della veridicità degli aspetti morali del rapporto gay genitore/figlio, se
non fronteggiando costi elevatissimi a discapito dell'intero sistema
assistenziale.

Il sistema non lo fa per i comuni nuclei familiari lasciati completamente
allo sbando e, peggio, non lo fa neppure per ridurre le medie nazionali di
violenza familiare contro la donna e i suoi figli, che si concludono
empiamente in strage.

Fronte l'assenza di ogni tipo di valutazione in merito alle questioni a
carattere morale del rapporto gay/figlio adottato, sussiste un commercio
planetario di persone e minori dallo spaventoso budget economico.

Questo il taglio planetario: dopo lo tzunami in Sri Lanka, ancor prima del
cibo, la prima emergenza è stata quella di fermare l'emorragia dei rapimenti
di minori a scopo sessuale.

Chi in Italia potrebbe avere questo interesse?

Noterà che nello specifico del caso iraniano sono scomparse certe forze
politiche, al cui posto è comparso Capezzone. Brutto segno politico, che
contiene i termini per una liberalizzazione del mercato di cui sopra,
considerato il target sul quale egli ha lavorato in quel del referendum per
la fecondazione: "le veline del grande fratello" e "i gay"; due generi
distinti e separati uniti solo dal loro potenziale ingresso nella fascia
sociale dei gonadi donatori.

Saluti

Loredana Morandi
www.bloggersperlapace.org


----- Original Message ----- 
From: "Lorenzo Dellacorte" <l_coortis at yahoo.it>
To: <pace at peacelink.it>
Sent: Saturday, July 30, 2005 10:14 AM
Subject: Re: Protesta a mezzo fax all'ambasciata iraniana a Roma


> Le invio questa corrispondenza dall'Iran da parte di
> un mio amico specificatamente interpellato  ".....no
> assolutamente. non esiste, 8000 addiritura. partiamo
> col piede in falso. 2 persone, doo aver violentato e
> strammazzato 25 ragazzini e poi fatti a pezzi, sono
> stati perocessati e condannati all'impiccaggione, ma
> siccome la condanna veniva diluita nel tempo, dopo
> diverse manifestazioni del quartiere, est di tehran, e
> dietro la pressione della gente, il primo accusato fu
> impiccato in pubblico con l'attacco di una delle
> madri. l'altro fu assolto dalla pena capitale da un
> altro tribunale. siccome un ragazino di 8 anni,
> scappato e fertio fu dalla polizia del quartiere a
> raccontare e invece fu internato e maltrattato, si e`
> evidenziato che dietro alla faccenda ci e` stato un
> affare, con i medici chirurgi ecc. che si e`
> insabbiato. di questi esempi non mancano in diverse
> citta`. la fuga della ragazze dalla casa paterna e`
> ormai una pratica continua. queste si rifugiano nei
> parchi e i giardini pubblici. vengono regolarmente
> violentate in gruppo e portate alla prostituzione. le
> piu` giovane esportate nei paesi arabi, e nessunp per
> questo viene impicchiato, anzi la Borsa delle ragazze,
> volontarie, ha fatto scandalo. e non piu` di tanto. Io
> leggo 3 - 4 giornali diversi al giorno e non ho visto
> notizie di quest tipo, ma vedo tutto un tentativo per
> impedire che tra una settimana avvenga la consegna del
> potere, chavez presente....."
>
> Come vede il contrario di quello che si vuol far
> credere, sono troppo tolleranti!! La saluto, Lorenzo
> --- Loredana Morandi <loredana.morandi at tiscali.it> ha
> scritto:
>
> > Pino Canale,
> > lei deve essere uno che non perde mai tempo nel
> > diffamare il proprio avversario. Pessima tattica che
> > disvela la rettitudine degli animi.
> > Le sono molto grata di aver voluto sì cordialmente
> > confermare quanto io già penso delle vs attività.
> > Come possa ella vedermi integralista cattolica
> > mentre difendo l'Iran, deve essere frutto della sua
> > cultura.
> > Non certo della mia.
> >
> > Distintamente
> >
> > Loredana Morandi
> >   ----- Original Message ----- 
> >   From: dr. Giuseppe V. Canale
> >   To: pace at peacelink.it
> >   Sent: Monday, July 25, 2005 11:17 AM
> >   Subject: R: Protesta a mezzo fax all'ambasciata
> > iraniana a Roma
> >
> >
> >   Loredana Morandi si avvia a diventare una truce
> > integralista cattolica. Quando diventerà componente
> > del prossimo Tribunale della Santa Inquisizione non
> > condannerà a morte gli omosessuali solo perché in
> > Italia non esisterà la pena di morte (si spera).
> >
> >   Pino Canale
> >
> >
> >
> --------------------------------------------------------------------------
----
> >
> >   Da: pace-request at peacelink.it
> > [mailto:pace-request at peacelink.it] Per conto di
> > Loredana Morandi
> >   Inviato: domenica 24 luglio 2005 1.19
> >   A: pace at peacelink.it
> >   Oggetto: Re: Protesta a mezzo fax all'ambasciata
> > iraniana a Roma
> >
> >
> >
> >   Nonostante l'atto sia condannabile, anche
> > considerando che il primo paese del pianeta a
> > mettere in opera la pena di morte sono gli stati
> > uniti, a me non sembra affatto il momento di
> > interessare Bush all'Iran
> >
> >
> >
> >   Salut* a Tutt*
> >
> >
> >
> >   Loredana Morandi
> >
> >   www.bloggersperlapace.org
> >
> >     ----- Original Message ----- 
> >
> >     From: Ecumenici
> >
> >     To: pace at peacelink.it
> >
> >     Sent: Saturday, July 23, 2005 11:30 PM
> >
> >     Subject: Protesta a mezzo fax all'ambasciata
> > iraniana a Roma
> >
> >
> >
> >     Ecumenici
> >
> >     Leonhard Ragaz
> >
> >     http://ecumenici.altervista.org/html/index.php
> >
> >
> >
> >
> >
> >     Via A. Vespucci, 72
> >
> >     20025 Legnano MI
> >
> >     Tel. e fax 0331 - 545910
> >
> >     Cell. 393 - 1979801
> >
> >     ecumenici at alice.it
> >
> >
> >
> >
> >
> >     COMUNICATO STAMPA
> >
> >
> >
> >
> >
> >
> >
> >     La newsletter Ecumenici appresa la notizia
> > dell'omicidio di Stato del 19 scorso di due
> > giovanissimi accusati di omosessualità
> >
>
(http://www.ilga.org/news_results.asp?LanguageID=1&FileID=675&FileCategory=1
&ZoneID=3)
> > , esprime la propria condanna verso il sistema
> > giudiziario dell'Iran, responsabile di questo
> > efferato crimine.
> >
> >
> >
> >     La disponibilità al dialogo e al confronto con
> > tutt* non può essere confuso - in Italia o altrove -
> > con posizioni di arrendevolezza sul tema della
> > difesa dei diritti umani fondamentali e in primis
> > della vita di chiunque.
> >
> >
> >
> >     La red di Ecumenici
> >
> >
> >
> >
> >
> >
> >
> >
> >
> >
> >
> >
> >
> >     Inoltra la tua protesta a mezzo fax come abbiamo
> > fatto noi a:
> >
> >
> >
> >           Ambasciata della Repubblica islamica di
> > Iran
> >
> >           Via Nomentana, 361 00162 Roma
> >
> >           Tel. (06) 86328485/6/7
> >
> >           Fax (06) 86328492
> >
> >
> >
> >
> >
> >
> >
> >
> >
> >
> >
> >
>
>
>
>
> ___________________________________
> Yahoo! Messenger: chiamate gratuite in tutto il mondo
> http://it.beta.messenger.yahoo.com
>
> --
> Mailing list Pace dell'associazione PeaceLink.
> Per ISCRIZIONI/CANCELLAZIONI: http://www.peacelink.it/mailing_admin.html
> Archivio messaggi: http://www.peacelink.it/webgate/pace/maillist.html
> Area tematica collegata: http://italy.peacelink.org/pace
> Si sottintende l'accettazione della Policy Generale:
> http://www.peacelink.it/associazione/html/policy_generale.html
>
>