[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

campo di calcio in palestina



Nota stampa per Uisp
Campo di calcio per la pace in Palestina

Il Comitato Regionale dell'UISP della Sardegna con il contributo dei
Comitato Territoriali di Cagliari,  Carbonia,  Lanusei,  Oristano, e
Sassari, hanno lanciato un'iniziativa rivolta a tutti i cittadini alle
Aziende ed alle Associazioni operanti nell'Isola, per la raccolta di almeno
50.000 euro per al costruzione di un campo di calcio in terra battuta,
nella cittadella Palestinese di Kabatya.
L'iniziativa promossa dall'UISP è stata  presentata il 16/01/06 dal
Presidente Regionale Bruno Bianchina , con i membri di Giunta  Gianni
Cossu, Pino Argiolas e Tore  Madau,  in una affollatissima conferenza
stampa  nella sede del Banco di Sardegna a Cagliari, presenti la maggior
parte degli organi di stampa sardi, ed  alla quale hanno partecipato la
quasi totalità dei soggetti co-proponenti .
Infatti l'UISP della Sardegna per il raggiungimento dell'obbiettivo si
avvale del Patrocinio delle Province di Cagliari, Carbonia Iglesias, Medio
Campidano, Oristano e Sassari, dell'ANCI  Sardegna, del Comune di
Monserrato gemellato con Kabatya, nonché della collaborazione del Banco di
Sardegna , della Facolta d'Ingegneria dell'Universita degli Studi di
Cagliari, che realizzerà gratuitamente il progetto del campo, con il
supporto dei Rappresentanti della Comunità Palestinese che vivono in
Sardegna,
Fanno inoltre parte del gruppo che co-propone l'niziativa il quotidiano
l'Unione Sarda, l'emittente TV Videolina  e la radio commerciale
Radiolina,nonché la sezione sarda dell'USSI, l'AIAC con il suo presidente
Renzo Ulivieri, l'Intercral della Sardegna che affilia lavoratori di oltre
60 aziende.
E per ultima ma non meno importante l'Azienda  di abbigliamento sportivo
A-Line sponsor tecnico di molte squadre di vertice Italiane e straniere, i
cui titolari sono i calciatori Gianluca Festa(ex Cagliari,Inter,Roma),
Cristian Karembeu(ex Sampdoria) e Andrea Picciau,  figlio del primo
Presidente Regionale dell'UISP della Sardegna.
La UISP Sardegna ha comunicato  che  tutte le risorse che saranno
sottoscritte, con il progetto che sarà elaborato dall'Università di
Cagliari, saranno donate, tramite Padre Salvatore Morittu,tra l'atltro
starter dell'ultima edizione di Vivicittà di Caglairi,  all'Ordine dei
Francescani (Custodia di Terra Santa) che da 800 anni opera meritoriamente
in Palestina, che curerà la realizzazione del campo di calcio nella città
di Kabatya .
Gianluca Festa, che oggi gioca con la Nuorese in Interregionale, nella
conferenza stampa ha proposto di inaugurare il campo con una amichevole tra
tutti i giocatori sardi di livello  ed una rappresentanza o nazionale della
Palestina per dare un piccolo contributo reale al processo di pace in Medio
Oriente.
Noi dell'UISP Sardegna siamo fiduciosi che ciò possa avvenire,  e perché no
magari organizzando un torneo che coinvolga anche tesserati della lega
calcio UISP non solo della Sardegna.
Le sottoscrizioni potranno essere effettuate, solo ed esclusivamente sul
conto corrente bancario del Banco di Sardegna N° 70036679 ABI:1015 -CAB:
04800 CIN: B, intestato ad "UISP Campo Calcio Palestina", senza spese
ulteriori, presso tutti gli sportelli del Banco di Sardegna, o tramite
bonifico bancario presso gli sportelli di altri Istituti di Credito.
Essendo l'UISP un Ente di Promozione Sociale, quanto versato può essere
detratto nella denuncia dei redditi di persone fisiche, Società ed Enti
commerciali in base all'art 14 del DL. N°35 del 14/03/05, conservando la
ricevuta del versamento.
Pino Argiolas
Responsabile Risorse e Comunicazione
Uisp Regionale Sardegna