[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Comunicato stampa: SERVIZIO CIVILE/ MASSIMO PAOLICELLI (AON) ED ENRICO MARIA BOR



SERVIZIO CIVILE/ MASSIMO PAOLICELLI (AON) ED ENRICO MARIA BORRELLI (AMESCI):
"CHIEDIAMO UN INCONTRO URGENTE AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO"

"Chiediamo un incontro urgente al Presidente del Consiglio, on. Romano
Prodi, per arrivare in tempi rapidi ad una soluzione positiva della vicenda
della delega del servizio civile". E' quanto chiedono in una lettera inviata
al Presidente del Consiglio Enrico Maria Borrelli presidente dell'AMESCI e
Massimo Paolicelli, presidente dell'Associazione Obiettori Nonviolenti,
insieme ai rappresentanti di una ventina di associazioni impegnate a vario
titolo nel mondo del servizio civile.
"Dopo aver attenuto la disponibilità del Ministro per la Solidarietà
Sociale, Paolo Ferrero, confermata anche dai due sottosegretari - proseguono
Borrelli e Paolicelli - a mantenere L'Ufficio Nazionale del Servizio Civile
incardinato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, mantenendo
l'indirizzo politico e finanziario in capo al Ministero della Solidarietà
Sociale, manca solo il via libera del Presidente del Consiglio.
La preoccupazione maggiore riguarda la necessità di dare continuità al
Servizio Civile garantendone l'identità di strumento per la difesa non
armata del Paese e garantendo, al tempo stesso, la complessa organizzazione
del sistema che in questi anni E' stata faticosamente costruita grazie al
comune lavoro della Consulta Nazionale del Servizio Civile e dell'Ufficio
Nazionale.
Altro elemento di forza del servizio civile E' sempre stata l'autonomia del
fondo nazionale sul quale non hanno mai inciso ulteriori voci di spesa. Per
questo motivo abbiamo chiesto al Ministro Ferrero di tenere distinto il
fondo nazionale per il servizio civile dal fondo nazionale per le politiche
sociali. Le rassicurazioni del Ministro sulla questione del fondo -
concludono Borrelli e Paolicelli - ci lascia ben sperare che il nuovo
Governo possa continuare ad investire sul servizio civile consentendo di
finanziare un contingente annuo di almeno 75 mila volontari, contro i 45
mila avviati quest'anno".


Roma, 24.05.2006

Ufficio stampa
Anna Laudati
338.3657588
a.laudati at amesci.org