[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: [pace] Re: [pace] La Pace non si ferma davanti ad un Si. Ragioni per continuare verso il NO definitivo alla guerra ad un me




On 28 Jul 2006 at 11:08, pagani.minelli at libero.it wrote:

> Sono daccordo con Peyretti, che non conosco. Sembra sempre che si
> sbagli quale è il nemico, che dovrebbe essere la destra fascista e
> guerrafondaia, sia nazionale che internazionale, con i capitali alle
> spalle; ma non riesco a capire perchè, in una coalizione di
> centro-sinistra, dove si sviluppa un dibattito sulla pace e sul modo
> di interrompere determinate esperienze e presenze, con l'impegno a
> rivedere la situazione di certe aree, bisogna scrivere e dire che
> forse è meglio avere Berlusconi! 

Meglio forse no ma uguale forse si se è vero che vogliono pure loro una 
presenza di truppe italiane in guerra all'estero, privatizzare i servizi sociali 
comprese le pensioni, non combattere il precariato, instaurare leggi contro 
gli immigrati ecc.
E anche se non sembra pure il centro-sinistra ha dei capitali (e capitalisti) 
alle spalle. Sveglia!

Ciao,
Davide