[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Nodo sociale Sinistra Europea



Vi giro l'appello per il 19 maggio per la costituzione del nodo sociale
della Sinistra Europea. Dovremmo fare una rapidissima consultazione ( cioè
entro venerdì) per chiudere sul nome ( move!! network delle comunità in
movimento) e sui promotori. In coda all'appello c'è un elenco da completare.

Ciao. Italo



* * * * *

Autogoverno, cooperazione e conflitti



"MOVE!!!- Network delle comunità in movimento"



Eclissi dei movimenti, crisi della politica, autonomia del sociale, nuove
forze politiche, centralità di scissioni e fusioni. Un punto di vista che
osserva il mondo dall´alto, che guarda la realtà attraverso la lente
distorta dei palazzi e pensa la politica come esercizio matematico di somme
e sottrazioni. E´ qui ed ora che noi vogliamo invece chiamare alla presa di
parola tutt* quell* che abitano il mondo di sotto, dei conflitti, dei
bisogni, della vita vera di chi è ogni giorno più invisibile alla sfera
della politica e delle organizzazioni tradizionali della sinistra.Pensiamo
ad un Network di chi si riconosce nel valore costituente dei movimenti,
nella loro capacità di affrontare al di fuori di vecchi steccati ideologici
le nuove questioni sociali, civili e ambientali nell´era del traballante
centro-sinistra in Italia e della guerra globale permanente nel mondo.

Un Network che affronta la crisi della politica ricomponendo la frattura
con la società attraverso la rivendicazione delle prerogative della
cittadinanza, i conflitti e l´autogoverno delle comunità locali.

E nel fare ciò, ripartiamo dalle lotte che in questi anni hanno disvelato
l´inganno del neoliberismo costruendo nuove forme di partecipazione e
democrazia.

Un percorso aperto a tutti coloro che scelgono l´insediamento sociale come
premessa del proprio agire e che considerano la costruzione di legami
solidali come fondamentale pratica politica, da chi gestisce uno spazio
sociale a chi si autorganizza sui luoghi di lavoro a chi s´impegna in
progetti di cooperazione o contro l´antiproibizionismo. E anche un modo
concreto per affrontare il dilagare della destra estrema nei territori.
Pensiamo che qui e solo qui abiti il cuore di una politica vera. Per questo
vogliamo costruire uno spazio pubblico di movimento in Italia ed in Europa
fuori e oltre la crisi di questa stanca democrazia delegata.Un percorso
complesso e ambizioso, aperto e plurale, che racconta le strade di Genova
2001, affianca la società civile in marcia contro il raddoppio di Dal Molin
e di tutte le altre fonti di morte, rivendica Venaus riconquistata,
Scanzano Jonico liberata, che porta avanti le lotte contro la speculazione
immobiliare e per il diritto all´abitare, la difesa dei beni comuni, per la
chiusura dei cpt, per il reddito di cittadinanza, contro la precarietà ma
anche per la difesa dei diritti conquistati. Vogliamo misurarci con tutti i
processi in campo nella sinistra alternativa, a partire da quello
costituente della Sinistra Europea, in modo che non sia l´incontro delle
realtà esistenti, ma lo spazio in cui cogliere i nuovi bisogni e desideri
che emergono dalla società, aperto alla sperimentazione di nuove forme
della democrazia. Intendiamo costruire nuove forme di rappresentanza
politica, in modo da rafforzare le lotte che conduciamo quotidianamente,
consapevoli che non esistono governi amici, ma sfuggendo anche ogni
approccio autoreferenziale. Pratichiamo questa sfida come parte del
Movimento dei Movimenti e in opposizione alla Guerra globale e permanente.
Non a caso, andiamo oltre gli angusti spazi dello stato nazione, guardando
all'Europa come orizzonte minimo del nostro pensare e agire politico.
L'Europa dei fuochi delle banlieues e delle università greche occupate,
delle lotte dei migranti in Spagna, dei giovani danesi che resistono agli
sgomberi e dei movimenti contro il CPE. L'Europa sociale e senza frontiere,
dei popoli e delle lotte, che eccede e travolge quella dei tecnocrati e
della moneta. E solo l´inizio. Pensiamo ad un processo complesso di
discussione e azione con le radici innervate tra le strade di Genova, il
cuore nel cuore di Carlo Giuliani e delle moltitudini che hanno assediato i
Signori della terra, il corpo, l´anima e i sogni in tutti quei luoghi in
cui la vita viene messa a lavoro e i desideri delineano prospettive
possibili.



Assemblea Pubblica Sabato 19 maggio ore 15.00 nello stabile occupato in via
de´ Lollis a Roma per costituire Move!!!.



strutturazione: INTERVENTI:



Breve introduzione del Network



Partecipano:



1-collettivo berlinese che sta costruendo la contestazione del G8 di Rostock

2-Un membro del sinn fein irlandese

3-il compagno francese che è andato a giro a in italia a raccontare il
movimento delle banlieues

4-Nunzio D'Erme: introduzione generale per il nodo della sinistra sociale

5-Marco Revelli

6-Franco Piperno

(se uno non può in panchina abbiamo Sullo e Bifo)

7-Haidi Giuliani

9-Alberto Castagnola sui beni comuni



Poi sequela di interventi che alterna:



-LOTTE LOCALI: No dal molin, No tav, ciampino, No-coc,  etc.

-RETI E STRUTTURE CHE NON ADERISCONO AL PERCORSO DELLA SINISTRA EUROPEA

Acrobax, coordinamento lotta per la casa, esc, astra, comunità resistenti
marche, laboratorio rebeldia, C.S. zapata, deriveapprodi etc etc



-RETI E STRUTTURE CHE PROMUOVONO L'INIZIATIVA E ADERISCONO AL NODO SOCIALE:



Promuovono:

Action, Leoncavallo, Riva Sinistra, Depistaggio, R.A.P., laboratorio Mille
Piani, c.s.o.a Spartaco, Metrolab Bologna, la Talpa e l´orologio Imperia