[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Mc/PCL: PER UNA SINISTRA CHE NON TRADISCA



PER UNA SINISTRA CHE NON TRADISCA
COSTRUIAMO 
IL PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI
Missioni di guerra, salari in picchiata, nuovo colpo annunciato alle pensioni; tagli a 
scuola, sanità, ferrovie, continuità del precariato e dei morti sul lavoro, nuove 
privatizzazioni?
Questo è lo scenario del primo anno del governo Prodi-D?Alema-Ferrero, sostenuto dalle 
grandi banche. E?questo il ?nuovo mondo possibile?che era stato annunciato? E? per questo 
che milioni di lavoratori e di giovani si erano battuti per cacciare Berlusconi?
Un anno fa, nel rompere col PRC di governo, siamo stati facili profeti: tutte le sinistre 
(PRC,PDCI, sinistra DS) hanno svenduto le ragioni dei lavoratori e dei movimenti in 
cambio di ministeri, sottosegretariati e cariche istituzionali. Ed oggi vogliono 
unificare le proprie forze in una nuova socialdemocrazia che porti in dote al futuro 
Partito Democratico il controllo dei movimenti e la loro subordinazione al Centrosinistra.
E? necessario reagire a tutto questo e costruire una prospettiva alternativa.
E? necessario innanzitutto costruire e unificare un ?opposizione di classe al governo 
Prodi. Non c?é alcun governo amico da ?condizionare?, c?è un governo avversario da 
combattere. Peraltro solo con l?unificazione e la radicalità delle lotte è possibile 
intralciare l?offensiva dominante e strappare risultati. Come ci insegna il grande 
movimento di un anno fa in Francia contro il precariato, ma anche le lotte di Melfi, di 
Scanzano, della Tav nel nostro paese. Ovunque è solo la forza che paga. E solo il 
rilancio di un?opposizione di classe al padronato e al governo Prodi può contrastare la 
stessa ripresa delle destre e incrinare il loro blocco sociale.
Al tempo stesso occorre costruire a sinistra un nuovo punto di riferimento politico.
Ogni illusione sul PRC e sulle sinistre di governo è stata smentita dai fatti. Non c?è 
alcuna sinistra di governo da correggere. C?è da costruire un?alternativa a una sinistra 
che si è venduta  e che è passata dall?altra parte della barricata 
C?è da costruire una sinistra finalmente coerente, autonoma da Centrosinistra e 
Centrodestra, che lavori a costruire un polo autonomo anticapitalistico, che si impegni  
a ricondurre le rivendicazioni e le lotte dei lavoratori ad una prospettiva 
anticapitalista e socialista su scala nazionale e internazionale. Perché solo 
un?alternativa di potere dei lavoratori e delle lavoratrici puo dare una risposta vera 
alle esigenze delle classi subalterne e delle masse oppresse del mondo intero.
Per questo siamo impegnati nella costruzione del Partito Comunista dei Lavoratori, che 
terrà in autunno il proprio congresso fondativo.
A tutti i lavoratori combattivi, a tutti gli attivisti di movimento, a tutti i militanti 
critici delle sinistre di governo, diciamo: costruiamo insieme questo partito, costruiamo 
insieme finalmente una sinistra che non tradisca.

Movimento costitutivo del
PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI
http://www.pclavoratori.it;   per contatti info at pclavoratori.it
Sez. di Bologna:
pclbo.megablog.it; per contatti pcl.bologna at virgilio.it
Infoline: 388/6184060



------------------------------------------------------
Leggi GRATIS le tue mail con il telefonino i-mode? di Wind
http://i-mode.wind.it/