[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Newsletter Osservatorio Iraq: 11/2007







Newsletter Osservatorio Iraq

11/2007: dal 16 al 30 maggio 2007





L’opinione

In questo numero ospitiamo
<http://www.osservatorioiraq.it/modules.php?name=Editorials&rop=showcontent&id=2>l’opinione
di Samir Al Qaryouti, giornalista italo-palestinese, esperto di questioni
mediorientali ed arabo-islamiche, corrispondente della Radio televisione
palestinese e opinionista di al Jazira e di altre emittenti arabe







Libano, torna l’incubo del  settarismo

La tregua tra i miliziani di Fatah al Islam e l’esercito regolare sembra
reggere, ma resta l’emergenza per migliaia di profughi. Il Paese è
schiacciato tra le pressioni delle potenze regionali e quella degli Stati
Uniti, che hanno appena fornito nuove armi al governo di Beirut. Quello che
si profila per il Libano è un conflitto sotterraneo che prende
caratteristiche sempre più confessionali sul modello iracheno



<http://www.osservatorioiraq.it/modules.php?name=News&file=article&sid=4467>In
Libano regge la tregua ma è emergenza profughi

Carlo M. Miele - Osservatorio Iraq



<http://www.osservatorioiraq.it/modules.php?name=News&file=article&sid=4452>Il
Libano in mezzo a diversi fuochi

Isabelle Dellerba, Jean-Pierre Perrin  - Libération



<http://www.osservatorioiraq.it/modules.php?name=News&file=article&sid=4475>Tonnellate
di armi Usa al Libano - E l'''aiuto'' preoccupa Hezbollah

Michele Giorgio - Il Manifesto



<http://www.osservatorioiraq.it/modules.php?name=News&file=article&sid=4427>Torna
il settarismo - Intervista a Gilbert Achcar

Guerre & Pace







Iraq, in guerra per il petrolio

La lotta per il petrolio iracheno continua senza sosta, tra pressioni di
Washington, rivendicazioni kurde e attacchi dei sabotatori. Intanto, per i
lavoratori del settore la vita è dura: difficoltà di arrivare a fine mese,
niente assistenza sanitaria, né diritti sindacali. Nel disastro
dell’economia irachena, i contadini cominciano a coltivare papaveri da
oppio, come in Afghanistan. La situazione si fa sempre più tesa anche nel
sud del Paese, e in particolare a Bassora, dove sta crescendo l’influenza
iraniana. Una realtà difficile da raccontare a causa delle intimidazioni e
delle violenze contro i giornalisti, specialmente quelli iracheni, che
adesso hanno deciso di organizzarsi in una rete nazionale di protezione dei
media



<http://www.osservatorioiraq.it/modules.php?name=News&file=article&sid=4463>La
lotta per il petrolio iracheno

Michael Schwartz  - Tom Dispatch



<http://www.osservatorioiraq.it/modules.php?name=News&file=article&sid=4437>Isabotatori
hanno la meglio in una guerra senza fine, dice il ministro iracheno del
Petrolio

Patrick Cockburn da Baghdad - The Independent



<http://www.osservatorioiraq.it/modules.php?name=News&file=article&sid=4480>Idiritti
negati dei lavoratori iracheni

Ornella Sangiovanni - Osservatorio Iraq



<http://www.osservatorioiraq.it/modules.php?name=News&file=article&sid=4458>Una
nuova micidiale esportazione dall'Iraq: l'oppio

Patrick Cockburn da Baghdad - The Independent



<http://www.osservatorioiraq.it/modules.php?name=News&file=article&sid=4450>Bassora
in fiamme, tensione in tutto il sud

Ornella Sangiovanni - Osservatorio Iraq



<http://www.osservatorioiraq.it/modules.php?name=News&file=article&sid=4473>'Benvenuto
a Tehran' – Come l'Iran ha preso il controllo di Bassora

Ghaith Abdul-Ahad - Guardian



<http://www.osservatorioiraq.it/modules.php?name=News&file=article&sid=4443>Una
strategia nazionale di sicurezza per i media in Iraq

Ornella Sangiovanni - Osservatorio Iraq



<http://www.osservatorioiraq.it/modules.php?name=News&file=article&sid=4471>Morte
al checkpoint: l'inchiesta del Pentagono non convince

Ornella Sangiovanni - Osservatorio Iraq







Palestina, una tragedia ignorata

La doppia morsa del conflitto intestino tra Hamas e Fatah e degli attacchi
israeliani sta schiacciando la popolazione palestinese. Il risultato –
ignorato dai media - è la progressiva rottura delle strutture sociali, il
venir meno della legalità e della sicurezza per le persone e
l’impossibilità di avviare una ripresa economica. E intanto c’è chi
ricomincia a parlare di “uno Stato per due popoli”. Una soluzione meno
utopica di quanto si pensi



<http://www.osservatorioiraq.it/modules.php?name=News&file=article&sid=4444>Cosa
succede a Gaza

Carlo M. Miele - Osservatorio Iraq



<http://www.osservatorioiraq.it/modules.php?name=News&file=article&sid=4448>Il
caos ignorato

Avi Issacharoff – Haaretz



<http://www.osservatorioiraq.it/modules.php?name=News&file=article&sid=4470>Banca
Mondiale: Israele sta impedendo la ripresa economica palestinese

Ma’an News Agency



<http://www.osservatorioiraq.it/modules.php?name=News&file=article&sid=4479>Palestina-Israele,
uno Stato è meglio di due

Carlo M. Miele - Osservatorio Iraq





Per non ricevere più la
newsletter <mailto:owner at unponteper.it?subject=cancellami>Clicca qui




OsservatorioIraq.it  è un progetto di'informazione della associazione Un
ponte per... totalmente autofinanziato. Se vuoi che continui a vivere
<http://www.osservatorioiraq.it/pagina.php?doc=sostienici>SOSTIENILO.

PUOI SOTTOSCRIVERE ORA CLICCANDO QUI
<http://www.unponteper.it/sostienici/form_e_payment.html?UP0128>http://www.unponteper.it/sostienici/form_e_payment.html?UP0128


Conto corrente postale 59927004

Conto Bancario 100790 ABI 05018 CAB 12100 CIN: P - Banca Popolare Etica

intestati ad "Associazione Un ponte per..."

causale : osservatorio iraq



Contatti: <>www.osservatorioiraq.it -
<mailto:redazione at osservatorioiraq.it>redazione at osservatorioiraq.it -
telefono 0644702906



_______________________________________________
staff-list_unponteper.it mailing list
per modifiche alla propria iscrizione visitate
https://unponteper.it/mailman/listinfo/staff-list_unponteper.it