[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Firenze, 4 settembre pensando a Vicenza



COSA SUCCEDE A VICENZA?
 
Il silenzio colpevole dell’informazione di Stato non deve far credere che a Vicenza i giochi siano fatti e che il movimento sia finito.
Niente di più falso: i Vicentini vogliono farci sapere che sono ancora determinati ad impedire la costruzione della nuova installazione militare.
 
Ad Agosto si è tenuto un campo sulla nonviolenza organizzato da Lilliput cui diversi Fiorentini hanno partecipato.
il Presidio Permanente No Dal Molin lancia una settimana di mobilitazione dall’8 al 16 Settembre con dibattiti, azioni, iniziative, campeggio, festival per ritrovarsi con chi di noi, da tutta Italia, voglia discutere e difendere la nostra terra per un futuro senza basi di guerra.
 
Oggi più che mai gli obiettivi comuni sono sempre gli stessi, non dimentichiamolo.
 
Organizziamoci allora per partecipare al campeggio e… non solo. Abbiamo due Leggi di iniziativa popolare:
  • una sul disarmo nucleare
  • una per la chiusura delle basi USA e la revoca degli accordi internazionali
  • una petizione contro lo scudo antimissilistico USA
Tutte iniziative da far conoscere alla popolazione, per rendere le persone partecipi di un atto democratico: dire no alla guerra anche a suon di leggi.

Contiamo sulla presenza di due vicentini/e che ci porteranno la propria esperienza.

Invitiamo ad una riunione aperta gli interessati al campeggio, alla situazione vicentina, alle sorti movimento contro la guerra

4 SETTEMBRE, ORE 21.15
CASA DEL POPOLO 25 APRILE, Via Bronzino.

I “semprecontrolaguerra” di Firenze
Adesioni:
Sinistra Critica Firenze
Partito Umanista Firenze
m.c. PCL Firenze