[Date Prev][Date Next][Thread Prev][Thread Next][Date Index][Thread Index]

Re: [pace] COSTA, L'IMBARAZZANTE



Già ci sono pesanti critiche al fatto di non tenere conto del programma, degli obiettivi 
che la "sinistra" si è data. Quindi qualche perplessità sul modo di governare, vanno 
denunciati, altrimenti i "soliti potenti" sia che sia la destra, sia che sia la sinistra 
al governo, dettano sempre legge.
Giovanni Pagani



> Non si può che essere d'accordo col PdCI e col PRC.
> 
> Inoltre penso che :
> 
> <<Chiunque fa cadere il Governo Prodi è politicamente un irresponsabile>>
> 
> Ringraziamenti e Saluti.
> Romolo Cappola
> 
>   ----- Original Message ----- 
>   From: www.GRILLOnews.it 
>   To: Conflitti ; Pace ; Disarmo 
>   Sent: Tuesday, November 27, 2007 12:41 PM
>   Subject: [pace] COSTA, L'IMBARAZZANTE
> 
> 
>   PORTI:GENOVA;PDCI E PRC NO A CANDIDATURA COSTA, IMBARAZZANTE
> 
>      (ANSA) - GENOVA, 26 NOV - I segretari regionali di PdCI, Enrico Vesco e di Prc, 
> Giacomo Conti, bocciano la candidatura di Paolo Costa alla presidenza dell'Autorita' 
> Portuale di Genova, definendola ''imbarazzante'', poiche' l'on. Costa e' il commissario 
> straordinario per l'ampliamento della base statunitense di Vincenza, un ruolo svolto - 
> sottolineano - ''con piu' ombre che luci''.
>      ''Abbiamo accolto con grande fastidio - scrivono in una nota Vesco e Conti - 
> l'ipotesi di candidatura di Paolo Costa per la presidenza dell'autorita' portuale di 
> Genova. Vorremmo far notare a tutti che non siamo davanti ad un caso di omonimia: il 
> professor Paolo Costa altri non e' che il commissario straordinario per l'ampliamento 
> della base militare Usa Dal Molin di Vicenza. Un ruolo ricoperto con piu' ombre che 
> luci: non abbiamo dimenticato i metodi utilizzati nell'avviare la bonifica dell'area, 
> quando operai e tecnici hanno iniziato i lavori di sminamento nottetempo e in totale 
> segretezza malgrado proprio il commissario avesse garantito pubblicamente ai cittadini 
> la massima trasparenza su ogni fase dei lavori, anche preliminari''.
>      ''Visti i precedenti - proseguono i due segretari regionali - riteniamo Costa 
> assolutamente inadeguato a ricoprire un incarico di grande visibilita' e prestigio come 
> quello di cui si discute, specialmente in una citt. come Genova, gia' protagonista del 
> Social Forum contro il G8 e da sempre disposta a mobilitarsi contro la guerra e a 
> favore di una cultura di pace''.
>      ''Saremmo disposti ad accettare un nome che non provenga dalla Liguria - 
> concludono Conti e Vesco - solamente in presenza di personaggi di grande autorevolezza 
> e indubbia caratura ma in questo caso siamo davanti ad una candidatura che non esitiamo 
> a definire imbarazzante. E speriamo quindi in un ripensamento e nell'esclusione di 
> questa ipotesi''. (ANSA).